Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 03 Giugno 2020

Isola Capo Rizzuto - La r…

Giu 01, 2020 Hits:109 Crotone

Zero contagi a Crotone, P…

Mag 27, 2020 Hits:243 Crotone

La Lega di Crotone unita …

Mag 25, 2020 Hits:326 Crotone

Lega Giovani: La mafia pu…

Mag 23, 2020 Hits:380 Crotone

Isola Capo Rizzuto - Gior…

Mag 23, 2020 Hits:375 Crotone

Tre anni fa il gemellaggi…

Mag 19, 2020 Hits:546 Crotone

Antica Kroton, la Lega in…

Mag 16, 2020 Hits:576 Crotone

Crotone in fiore

Mag 05, 2020 Hits:756 Crotone

I dati delle Zona Franca Urbana di Manfredonia

Il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato il rapporto sulle agevolazioni fiscali e contributive destinate alle micro e piccole imprese localizzate all’interno delle Zone Franche Urbane (ZFU). Un rapporto che ha l’obiettivo di fornire le informazioni utili per valutare l’impatto degli interventi, a poco più di un anno dai provvedimenti che hanno esteso l’applicazione alle ZFU delle regioni dell’obiettivo “Convergenza” (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia).

Il rapporto del MiSE, oltre a descrivere le finalità e la natura delle agevolazioni e analizzare gli interventi, illustra i primi dati di attuazione (alla data del 31 gennaio 2015) della misura che ha interessato 24.680 imprese, alle quali sono state concesse agevolazioni per più di 605 milioni di euro.

Ricordiamo che le Zone Franche Urbane, ai sensi della Legge 27 dicembre 2006, n. 296, sono state istituite “al fine di contrastare i fenomeni di esclusione sociale negli spazi urbani e favorire l’integrazione sociale e culturale delle popolazioni abitanti in circoscrizioni o quartieri delle città caratterizzati da degrado urbano e sociale”.

I dati diffusi dal MiSE hanno consentito di appurare che vi è una significativa percentuale di imprese, pari ad oltre il 30%, che non hanno usufruito, neppure in parte, delle agevolazioni concesse. Inoltre, i dati rilevano un tasso di fruizione (il rapporto tra le agevolazioni complessivamente fruite e il totale delle agevolazioni concesse) ancora basso, pari a circa il 20%.

E la Zona Franca di Manfredonia? Le istanze ammesse sono state 227, pari a 4.610.733,25€ di agevolazioni concesse; 51 le imprese di piccole dimensioni (931.265,35€) e 176 quelle di micro dimensioni (3.679.467,90€). Andando più nel dettaglio, si nota come a fronte di 227 beneficiari, siano soltanto 102 le imprese che hanno fruito delle agevolazioni (il 45% del totale). E sui 4.610.733,25€ di agevolazioni concesse, si è fruito di 569.151,21€ (12,34%).

A recitare la parte del leone nella nostra città, dal punto di vista numerico, sono state le 91 imprese di commercio all’ingrosso e al dettaglio o di riparazione autoveicoli e motocicli (1.829.316,22€ l’importo concesso); seguono quelle riferite al settore delle costruzioni, in numero di 38, con 846.471,83€ concessi; niente male le 32 attività dei servizi di alloggio e di ristorazione, che totalizzano 667.289,42€; 13 le istanze ammesse per il settore del trasporto e magazzinaggio, pari a 158.348,27€, e 13 anche quelle riferite ad attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (290.682,27€); 12 quelle di attività manifatturiere (229.605,02€); 5 le imprese di noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, con 84.829,44€; 3 le attività professionali, scientifiche e tecniche (67.863,57€) e di pari numero le istanze ammesse nel settore dell’agricoltura, silvicoltura e pesca (59.118,89€).

Per porre rimedio alla bassa fruizione delle agevolazioni concesse sono state avanzate diverse proposte, delle quali si terrà conto nel momento in cui si disciplinerà la seconda fase di attuazione delle ZFU.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI