Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 15 Settembre 2019

Ad Hannam il progetto I l…

Set 04, 2019 Hits:313 Crotone

La Madonna di Czestokowa …

Ago 30, 2019 Hits:452 Crotone

Magna Grecia film Festiva…

Ago 23, 2019 Hits:620 Crotone

Prestigioso incarico all’…

Lug 24, 2019 Hits:1498 Crotone

La Biblioteca Frassati co…

Lug 24, 2019 Hits:1378 Crotone

Taormina Film Fest: il ma…

Lug 08, 2019 Hits:5000 Crotone

A Nicole Kidman il "…

Lug 02, 2019 Hits:1770 Crotone

Gli scroscianti applausi del pubblico del Teatro di Verdura di Palermo hanno sancito il successo de La Traviata, con la regia di Nino Strano. L’opera di Verdi ha chiuso in bellezza la stagione estiva del Mythos Opera Festival, inaugurata il 16 luglio a Caltagirone con Cavalleria Rusticana, sulla splendida Scalinata di Santa Maria del Monte, e proseguita tra il Teatro Antico di Taormina ed il Teatro di Verdura di Palermo con Cavalleria Rusticana e Pagliacci, Aida e La Traviata. Una stagione straordinaria che ha visto la partecipazione di artisti del calibro di Giovanna Casolla, soprano dalla fama internazionale, di Marco Boemi, tra i direttori d’orchestra più illustri, e del maestro Attilio Colonello, pittore, scenografo e regista, tra le più grandi personalità artistiche internazionali, che ha firmato regia e scene di Aida. Soddisfatto di questa terza edizione del Mythos Opera Festival l’ideatore Gianfranco Pappalardo Fiumara, che annuncia anche i nuovi importanti progetti in cantiere. “Abbiamo chiuso la stagione estiva con un successo straordinario a Palermo, che ha inorgoglito noi e tutta la Sicilia – dichiara Pappalardo Fiumara - Avere appreso dalla stampa che il Teatro di Verdura sarà sede l'anno prossimo di produzioni operistiche del teatro principale della città di Palermo inorgoglisce prima di tutto noi, che abbiamo contribuito a smuovere le acque dallo stallo in cui versava culturalmente il capoluogo siciliano nel periodo estivo. Il pubblico, il successo, la critica hanno dato ampio credito alla bontà dell'offerta formativa da noi proposta. Con le tre opere messe in scena, La Traviata con la Zeffirelliana regia del suo discepolo Nino Strano, Aida con la regia del celebre maestro Attilio Colonnello e Cavalleria Rusticana e Pagliacci con l’onirica regia di Roberto Cresca, il Teatro Antico di Taormina ha registrato il tutto esaurito, dando il giusto merito all’intera organizzazione, che voglio ringraziare. Adesso – prosegue l’ideatore del Mythos Opera Festival - si apre la fase invernale, in cui sono previsti concerti sacri nelle chiese nel periodo natalizio, con i più importanti nomi della lirica, audizioni e formazione, per la programmazione delle successive stagioni non solo in Sicilia ma in tutta Italia, ed importanti tournée in cui porteremo il marchio Mythos dall'Europa al Giappone. Avremo tournée in Giappone, America, Belgio, Russia, dove anche io, quale pianista solista, sarò protagonista assieme ad artisti celebri quali Giovanna Casolla, Roberto Cresca, Carole Sidney. Inoltre il 22 dicembre – conclude Gianfranco Pappalardo Fiumara - renderemo omaggio al maestro Franco Zeffirelli con un premio a lui intitolato che consegneremo ad illustri nomi della lirica presso il Teatro Bellini di Catania, con la direzione artistica di Nino Strano. Sarà una stagione ricca di iniziative”. Anche Nino Strano traccia un bilancio positivo del Mythos Opera Festival e della propria esperienza da direttore artistico. “Non posso che esprimere grande soddisfazione per quello che è stato fatto in questi mesi estivi dal Mythos Opera Festival – dichiara Strano - con una programmazione molto vicina alla tradizione, come è nel mio costume. Sono convinto che la strada intrapresa sia quella giusta. Abbiamo avuto ovunque una grandissima risposta da parte del pubblico ma anche da parte della critica. Abbiamo messo in scena dei titoli classici, Cavalleria Rusticana, Pagliacci, Aida e La Traviata, che non mancano mai di soddisfare il pubblico. Abbiamo avuto la fortuna – prosegue il direttore artistico - di aver avuto con noi il maestro Attilio Colonnello, che ci ha regalato delle scene importantissime di Aida, che sono oramai nostro patrimonio, e che ricalcano il suo stile, già espresso negli anni passati con grandissimo successo a Luxor in Egitto”. Una stagione dedicata al compianto maestro Franco Zeffirelli, con cui Nino Strano ha collaborato in passato come aiuto regista. “Anche il mio lavoro di regista credo abbia avuto un buon successo – continua Nino Strano - anche perché questa stagione l’ho voluta dedicare al mio maestro Franco Zeffirelli che, insieme a Mauro Bolognini, ha segnato la mia giovinezza. I loro insegnamenti mi sono stati utili, li ho riproposti nelle opere da me dirette. Quest’anno abbiamo scelto anche una strada ben precisa, ovvero di avvicinare con la economicità dei prezzi il pubblico al mondo dell’arte, della bellezza, della cultura, che troppo spesso in quest’epoca di tecnologia vengono messi da parte. Ringrazio anche le amministrazioni comunali di Caltagirone, con il sindaco Gino Ioppolo, di Taormina, con il sindaco Mario Bolognari, e di Palermo, con il sindaco Leoluca Orlando, che ci hanno concesso spazi molto belli”.

 

Incontro istituzionale lunedì mattina presso la sede di rappresentanza del Comune di Palermo a Villa Niscemi, dove il sindaco Leoluca Orlando ha ricevuto l’ambasciatrice in Italia del Ghana. S.E. Eudora Hilda Quartey Koranteng.  

Nel corso dell’incontro è stata rimarcata la proficua collaborazione tra la comunità ghanese e quella palermitana sul nostro territorio cosi come quella siciliana in Ghana, con particolare riferimento ai temi dell’agroalimentare e della ristorazione.

“Con l’ambasciatrice  – ha commentato il sindaco Leoluca Orlando – si sono gettate le basi per l’organizzazione di una giornata di presentazione del Ghana all’imprenditoria siciliana e la possibilità di effettuare un volo di linea dalla capitale Accra con scalo all’aeroporto Falcone Borsellino con successive destinazione verso altre capitali europee. Questa visita conferma ancora una volta l’internalizzazione della città di Palermo considerata luogo strategico per scambi culturali ed economici”.

Al termine della visita, l'ambasciatrice ha firmato il libro d'onore della Città di Palermo.

Il sindaco Salvo Pogliese ha incontrato stamani, in piazza Duomo, i rappresentanti sindacali di Cgil-Cisl-Uil e Ugl che hanno guidato una manifestazione di protesta di lavoratori delle aziende partecipate, del Comune e delle cooperative sociali, per sollecitare il Governo nazionale a promuovere, con urgenza, interventi di sostegno per fronteggiare il dissesto economico finanziario dell’Ente.

Dopo avere ascoltato i segretari provinciali delle organizzazioni sindacali il sindaco ha detto:“Conduciamo insieme una battaglia affinché il governo e il parlamento nazionale adottino al più presto i provvedimenti necessari per ripartire. Come ho sottolineato nella lettera al presidente del consiglio Giuseppe Conte, quello che chiediamo non ha costi diretti per lo Stato, ma solo misure, anche temporanee, che ci consentano di approntare un bilancio stabilmente riequilibrato. Ho avuto anche modo di apprezzare - ha proseguito Pogliese - il vostro senso di responsabilità che finora ha impedito che la questione diventasse di ordine pubblico; ma è chiaro che occorre una svolta immediata per uscire da una situazione pesantissima che, come tutti sanno, abbiamo trovato al nostro insediamento e di cui nelle sedi competenti si dovranno accertare le responsabilità. E’ importante continuare a rimanere uniti e sviluppare sinergie tra istituzioni e parti sociali per ammortizzare l’impatto del dissesto. Chiederò - ha aggiunto Pogliese - un incontro al capo del governo in tempi brevissimi e se necessario ci rivolgiamo anche al presidente della Repubblica, perché Catania deve rialzarsi. Tuttavia sono fiducioso che qualche provvedimento arriverà, almeno così mi è stato garantito dai rappresentanti del governo che ho incontrato in queste settimane. A questo proposito, anche per evitare inutili allarmismi, voglio chiarire, che gli stipendi del comune e delle partecipate, almeno dei prossimi due mesi, non verranno messi a rischio e anche su questo rimango fiducioso”.

Il sindaco ha anche incontrato direttamente, in piazza Duomo, gruppi di lavoratori delle partecipate e delle cooperative sociali e ha garantito che non verrà fatta “macelleria sociale” e che “in qualche modo verranno garantiti le spettanze e i posti di lavoro”.

Incontro istituzionale ieri pomeriggio a Palazzo delle Aquile, dove il sindaco Leoluca Orlando ha ricevuto l'ambasciatrice britannica in Italia, Jill Morris.

Al termine dell'incontro l'Ambasciatrice ha incontrato la stampa parlando dei rapporti con Palermo e la Sicilia anche alla luce della Brexit, degli incontri con la comunità britannica siciliana e dell'avvio a Palermo dei festeggiamenti per il genetliaco della Regina Elisabetta.

"Siamo grati all'Ambasciatrice -ha detto il sindaco Leoluca Orlando - per aver voluto incontrare il mondo imprenditoriale palermitano e siciliano che, come tanti, segue con attenzione le vicende della Brexit che stanno ingenerando alcune incertezze. E' stata un'occasione per rafforzare le relazioni ed anzi gettare le basi per nuove e proficue collaborazioni. Allo stesso tempo, questo incontro ci ha dato l'opportunità di affrontare più in generale i temi dei rapporti fra la nostra realtà e il Regno Unito, storicamente legati da rapporti culturali e commerciali. Ringrazio ancora l'Ambasciata per aver scelto Palermo per avviare i festeggiamenti in Italia del genetliaco di Sua Maestà la Regina Elisabetta, momento che sappiamo essere particolarmente significativo per tutto il popolo britannico e per tutte le comunità di cittadini britannici nel mondo".

Si è tenuta a Borgo Nuovo, tra Parco Tindari e piazza San Paolo, la seconda edizione di “Sonoborgonuovo” SportNextStop una festa dedicata allo sport per tutti, organizzato dall’associazione ComPA aps con il Patrocinio del Comune di Palermo e della V circoscrizione.

Nel corso della manifestazione giovani e giovanissimi atleti di diverse discipline si sono alternati con dimostrazioni di scherma, judo, lotta, Cheerleading, kalicalasag, taekwondo, mountain bike e una tappa del  torneo di calcetto a cinque Mediterraneo Antirazzista, organizzato secondo lo spirito del calcio popolare e dell’integrazione, senza arbitro e con solo un responsabile di campo".

Un momento di aggregazione che ha coinvolto residenti, studenti ed i ragazzi ospitati dal centro accoglienza di Borgo Nuovo in un momento di partecipazione, nel segno dello sport e della condivisione dei beni comuni, con l’obiettivo di sollecitare la nascita di Parco Tindari ed il rilancio di Borgo Nuovo come quartiere dello sport e della sostenibilità.

All’evento hanno presenziato il vicesindaco Fabio Giambrone, il Presidente della V Circoscrizione Fabio Teresi, il Presidente della terza commissione consiliare Paolo Caracausi ed i suoi componenti Concetta Amella e Massimo Giaconia che hanno effettuato un sopralluogo a Parco Tindari per valutare i possibili interventi realizzabili in vista della partecipazione al bando del Fai dedicato ad i luoghi del cuore che, come Parco Tindari, hanno superato le 2000 firme nella campagna tenutesi l'anno scorso.

Alla manifestazione era inoltre presente l’unità mobile di strada del Dipartimento Salute Mentale, Dipendenze Patologiche e NPIA dell’ASP di Palermo, nata per svolgere di prevenzione e sensibilizzazione contro l'abuso di droghe e alcol. Non solo attività sportive dunque ma un modello virtuoso di vivibilità sostenibile.

Calogero Picone dell'Associazione ComPA afferma che "questo evento speriamo costituisca una nuova tappa importante che porti verso la nascita del Parco, non soltanto con la partecipazione al bando del FAI ma, soprattutto con la definizione di un programma di attività che, con il coinvolgimento di scuole ed associazioni, permetta di andare oltre la valorizzazione del sito, promuovendo, un maggior senso di appartenenza territoriale e di partecipazione cittadina, indispensabili per il concreto recupero dei beni comuni."

L'invito è stato raccolto dal Vicesindaco Fabio Giambrone che ha sottolineato l'impegno dell'Amministrazione per il Parco "ma più in generale per attivare anche a Borgo Nuovo interventi di riqualificazione e decoro a trecentosessanta gradi a partire dagli interventi già programmati nell'ambito del programma di interventi di pulizia e manutenzione programmati in tutti i quartieri."

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI