Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 11 Agosto 2020

L'estate continua a Scicli con Vira. Proseguirà per tutto agosto la rassegna estiva, promossa dai ristoratori e commercianti del centro storico e curata dalle associazioni culturali Ekos-Music Hub, SEM e Tecne99. Ogni giovedì del mese, dal tramonto in poi, la bellissima cittadina barocca accoglie musica, proiezioni, teatro, passeggiate culturali e molto altro, nel pieno rispetto del distanziamento sociale. Giovedì 6 agosto appuntamento con il progetto Collettiv-Art, con la musica dei Popolar Sound Music e con una passeggiata dedicata ai più piccoli.

Collettiv-Art è una estemporanea collettiva e prevede diversi momenti: in via Aleardi saranno posizionate delle tele bianche dove chi vuole potrà lasciare il proprio segno, riempiendo lo spazio usando pennelli, matite, biro e oggetti non convenzionali che avrà a disposizione. In diversi punti del centro storico poi alcuni artisti, scelti tra i partecipanti al progetto "Tiaso-99" promosso dall’associazione Tecne99 sui social durante il lockdown per stimolare la creatività e la produttività, creeranno delle opere estemporanee.

Sempre questo giovedì, 6 agosto, il centro storico ospiterà la musica dei Popolar Sound Music, una realtà di musica popolare e intrattenimento teatrale ad alto tasso di sicilianità, artisti di strada e musicanti avventurieri che animeranno la serata.

Con agosto la stagione di Vira si arricchisce anche delle passeggiate per il centro storico: questo giovedì i protagonisti saranno i più piccoli e le loro famiglie, guidati da Roberto Sammito di Visit Vigata. Doppio turno (18.00 – 20.00) per il percorso ludico “Scicli per grandi esploratori!” tra le vie della cittadina barocca alla fine del quale, dopo divertenti prove, i bambini riceveranno la patente per grandi esploratori. Informazioni: percorso adatto per età 8 - 11 anni, accessibile in carrozzina, durata 1 ora e mezza, ogni bambino deve essere accompagnato da un adulto. Occorrente: 1 penna, mascherina, acqua e scarpe comode (prenotazioni su https://rebrand.ly/scicli-grandi-esploratori - informazioni: 350 0959576).

Vira continua il 13 agosto con la performance di danza contemporanea Aroma, che inebrierà le vie del centro stimolando i 5 sensi; il 20 agosto con la jam session Variazioni d’estate in Piazza Italia, il ritorno di Collettiv-Art e la passeggiata culturale a cura dell’Associazione Tanit Scicli, e infine il 27 agosto grande chiusura con musica diffusa per le vie del centro, ancora Collettiv-Art e la passeggiata culturale a cura dell'associazione Esplorambiente.

La manifestazione “Vira” gode del patrocinio del Comune di Scicli e della ProLoco, ed è finanziata dalle attività ristorative e commerciali del centro storico. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e sarà garantito il distanziamento sociale. Attraverso i canali social è possibile accedere al programma completo e all'elenco dei locali partner.

Il castello di Donnafugata, meravigliosa dimora nobiliare del tardo '800 situata nel ragusano, ha fatto da cornice alla singolare edizione 2020 del "Premio Ragusani nel Mondo", che si svolta in modalità online, secondo le recenti previsioni normative in materia di distanziamento sociale volte a contrastare il Covid 19, in osservanza delle quali non è stato possibile il normale svolgimento della nota manifestazione iblea con presenza di pubblico. Tuttavia, sono state tantissime le persone che hanno seguito l’evento attraverso il sito dell’Associazione "Ragusani nel Mondo", sulla pagina Facebook del Premio e su altre piattaforme social ad esso collegate.
Il "Premio Ragusani nel Mondo" proprio lo scorso anno ha festeggiato la XXV edizione, un ambizioso e meritato traguardo per  l'omonima Associazione, nelle persone del presidente dr. Salvatore Brinch, del presidente onorario dr. Franco Antoci e del direttore  dr. Sebastiano D'Angelo, per tutto il nutrito staff, i collaboratori e  i numerosi sponsor che negli anni hanno consentito la sua realizzazione, consolidandone un successo di respiro internazionale.
Anche quest’anno va sottolineata la collaborazione con il Comune di Ragusa, il patrocinio della Regione e dell’Ars, della Camcom, del Libero Consorzio dei Comun iblei ed il supporto di alcuni sponsor storici,  tra cui in particolare Unicredit ed ancora Libretti, Iblea Legnami, Despar, Acqua Santa Maria, solo per citarne alcuni.
Nel corso della serata il ritmo è stato scandito da momenti dedicati ai ricordi del passato ed altri di puro spettacolo, grazie alla presenza "a distanza" di ospiti di grande levatura, come la fantastica Amii Stewart ed artisti di origine iblea noti al grande pubblico, come Lorenzo Licitra, Nico Arezzo, Massimo Spata, Michele Arezzo, il sassofonista Stefano Baraldi, l’Onorata Società ed ancora altri.
Durante l'evento i fratelli Arezzo hanno riservato un emozionante omaggio musicale in ricordo del M° Ennio Morricone, recentemente scomparso.
La cornice musicale è stata magistralmente curata dal M° Peppe Arezzo, altra presenza istituzionale dell'evento e dai suoi musicisti Peppe Tringali, Alberto Fidone, Giovanni Cucuccio, Giovanni Nicosia, Filippo Di Pietro, Osvaldo Lo Iacono, tutti collegati da remoto.
Intense e coinvolgenti, come sempre, le storie umane  e professionali dei premiati annunciati, che riceveranno le onorificenze in occasione della prossima edizione 2021 del Premio, secondo il consueto format, interrotto quest'anno per causa di forza maggiore, come già sottolineato; tuttavia, si è trattato di un'edizione davvero speciale e carica di partecipazione ed empatia, che rappresenterà un altro significativo tassello per la manifestazione e segnatamente un trait d'unione fra la precedente "edizione d'argento" e la prossima, in cui si auspica un ritorno alla normalità.
I premiati di origine iblea che si sono distinti a livello internazionale per i loro preziosi contributi nei vari campi professionali ed artistici sono: Concetta Castilletti, biologa e ricercatrice ragusana che fa parte del team dell'Ospedale Spallanzani di Roma, che per primo ha isolato il coronavirus nel nostro Paese; Fiorella Gurrieri, medico genetista e ordinario di Genetica Medica all’Università Campus Bio-Medico; Claudia Oddo, soprano di origini ispicesi residente in Germania;Toni Azzarelli, manager delle telecomunicazioni in Inghilterra; il ragusano Maurizio Di Martino, mago illusionista in arte Martin ed  Andrea Carfì, al quale andrà un Premio Speciale, medico e ricercatore vittoriese, uomo di punta nel team di ricerca della Società Moderna di Boston, fra le più accreditate nella sperimentazione del vaccino anti covid (in atto giunta alla fase 3).
Come di consueto, l'organizzazione di quella che sabato 1° agosto ha rappresentato l'anteprima dell'edizione 2021, è stata curata nei dettagli, a  conferma del fatto che il "Premio Ragusani nel Mondo" costituisce uno degli eventi più attesi del calendario estivo ibleo.
I recenti fatti legati alla pandemia hanno modificato il nostro modo di vedere la vita, inducendo in ognuno riflessioni e bilanci esistenziali; pertanto, oggi più che mai,  abbiamo bisogno di segnali positivi, che trasmettano  valori ed elementi simbolici legati alle radici storiche e culturali di ogni comunità, affinché la memoria storica venga trasmessa e tramandata ai posteri al fine di rinsaldare le proprie origini e in un'ottica di interazione e fratellanza fra i popoli.
Questo il motivo per cui il "Premio Ragusani nel Mondo" ha scelto di esserci anche quest'anno, seppur in una veste inconsueta, ma sempre il linea con i valori fondanti insiti nello spirito dell'Associazione.
Anche per questa edizione la conduzione è stata affidata a due impeccabili ed elegantissimi professionisti: Caterina Gurrieri e Salvo Falcone, anch'essi presenze storiche della manifestazione ragusana, che hanno accompagnato il pubblico virtuale nei vari momenti della serata, dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Ragusa Peppe Cassì e dell’Assessore alla cultura Clorinda Arezzo per il Comune di Ragusa, di Pietro Agen per la Camera di Commercio del Sud Est, di Salvatore Piazza per il Libero Consorzio e del deputato Giorgio Assenza in rappresentanza dell’Ars.
“È stata un’anteprima surreale per certi aspetti, non avendo davanti quelle migliaia di presenze che ogni anno seguono il Premio – commentano il presidente dell’associazione Ragusani nel Mondo, Salvatore Brinch, il presidente onorario Franco Antoci e il direttore Sebastiano D’Angelo - ma è stata comunque intensa ed emozionante, grazie agli interventi dei vari ospiti, alcuni dei quali veri e propri amici della manifestazione, ed alle bellissime storie che ancora una volta abbiamo voluto omaggiare e che riempiono d’orgoglio la nostra Terra. E’ bene chiarirlo, non è stata la XXVI edizione del Premio, che abbiamo infatti deciso di rimandare al 2021, in modo da consentire la conoscenza più dettagliata dei premiati selezionati, svelando le loro storie, consegnando materialmente premi e riconoscimenti e tornando all’abbraccio del nostro affezionato pubblico. In attesa del prossimo anno, abbiamo pensato a questa speciale edizione digitale, senza pubblico per le norme anticovid, una sorta di anello di congiunzione tra il vecchio ciclo, chiuso lo scorso anno con la XXV edizione e il nuovo ciclo il cui inizio, giocoforza, è stato rimandato al prossimo anno”. L'anteprima 2020 resterà fruibile sulla pagina Facebook del Premio e sul sito web www.ragusaninelmondo.it.
L’appuntamento con il "Premio Ragusani nel Mondo" è dunque fissato al 2021, presumibilmente alla data del 31 luglio, sempre in piazza Libertà a Ragusa, dove ritroveremo gli illustri premiati con le loro storie ed avrà luogo  finalmente la XXVI edizione di un evento di grande spessore umano e culturale.

Quest'anno sarà il Castello di Donnafugata (Ragusa) a fare da cornice alla speciale edizione 2020 online del "Premio Ragusani nel Mondo", la nota manifestazione che premia le eccellenze di origine iblea che si sono distinte per il loro impegno professionale, artistico, culturale ed umano a livello internazionale.
In osservanza delle misure governative di distanziamento sociale volte a contrastare la diffusione del Covid 19, sabato 1° agosto dalla ore 20:30 in questa suggestiva location, dimora nobiliare edificata intorno all'anno 1000 ed attualmente di proprietà del Comune di Ragusa, avrà inizio una diretta "a distanza". La conduzione sarà affidata, come di consueto, a due professionisti del settore: Caterina Gurrieri e Salvo Falcone.
Si preannuncia un'edizione singolare ed  estremamente suggestiva, che potrà essere seguita  attraverso la pagina Fb "Ragusani nel Mondo".
Ospite d'eccezione la cantante Amii Stewart, oltre ad altri personaggi del mondo dello spettacolo, fra cui  Michele Arezzo, Nico Arezzo, Stefano Baraldi, Lorenzo Licitra e l'attore Massimo Spata.  L'orchestra è diretta dal M° Peppe Arezzo, che cura anche gli arrangiamenti. I musicisti sono: Peppe Tringali, Alberto Fidone, Giovanni Cucuccio, Giovanni Nicosia, Filippo Di Pietro e Osvaldo Lo Iacono.
Gli organizzatori ringraziano i vari sponsor, in particolare il Gruppo Unicredit, amici storici della manifestazione iblea, che da sempre sostengono la realizzazione dell'evento, la cui XXV edizione si è svolta con successo lo scorso anno.
Grande attenzione ed empatia verso le testimonianze dei premiati che sono stati selezionati quest’anno, alcuni dei quali manderanno il loro saluto virtuale: la biologa e ricercatrice ragusana Concetta Castilletti, neo Cavaliere della Repubblica, che ha isolato per la prima volta il coronavirus all’ospedale Spallanzani di Roma; Fiorella Gurrieri, medico chirurgo ragusano presso il Policlinico A. Gemelli di Roma, con un passato di ricercatrice nello studio e nell’individuazione di importanti genomi; l’ingegnere Toni Azzarelli, di origine pozzallese, manager nel settore delle comunicazioni telefoniche in Inghilterra; la soprano di origini ispicese Claudia Oddo; il ragusano Maurizio Di Martino, mago illusionista in arte Martin; il ricercatore vittoriese Andrea Carfi, uomo di punta nel team di una importante società farmaceutica negli Stati Uniti, con un progetto di vaccino fra i più avanzati nell'ambito della sperimentazione.
I prescelti riceveranno il riconoscimento nell’edizione del Premio che sicuramente verrà organizzata nel 2021, sotto i migliori auspici volti al superamento di questa fase emergenziale, che vede coinvolto il nostro Paese, come quasi tutto il mondo.

Con la celebrazione eucaristica di affidamento dei malati si sono conclusi, venerdì sera a Ragusa, i festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine. La santa messa è stata presieduta dal direttore dell’ufficio diocesano per la Pastorale della salute, don Giorgio Occhipnti, il quale ha avuto modo di sottolineare che “negli angoli oscuri della nostra vita, soprattutto quando aleggiano momenti di scoraggiamento e di sofferenza fisica e spirituale, la Madonna ci offre lo scapolare, segno della sua silenziosa presenza e della sua materna protezione”. Numerosi i fedeli che, in queste giornate, rispettando le indicazioni sulle norme anticontagio, hanno partecipato ai riti religiosi, attestando la propria devozione nei confronti della Madre di Dio. Anche ieri, per l’Ottava del Carmine, numerose le presenze, a testimoniare il sentimento di affetto che lega i ragusani alla Madonna del Monte Carmelo. Le celebrazioni di quest’anno si sono tenute senza la consueta processione del simulacro per le vie del centro storico cittadino. Da sottolineare, inoltre, che in questi ultimi giorni, proprio in coincidenza con le iniziative messe in rilievo dal programma, l’impresa ecologica Busso Sebastiano, che gestisce il servizio di igiene ambientale sul territorio comunale, ha effettuato un’azione di pulizia straordinaria tutt’attorno alle zone del santuario per far sì che i luoghi interessati dalla presenza dei fedeli potessero presentarsi con un decoro maggiore del solito. Un epilogo delle varie iniziative inserite nel programma è rappresentato, quest’oggi, dal pranzo di beneficenza che, alle 12,30, si terrà in convento con bambini, famiglie e volontari dell’associazione Arca Nostra.

 

Sarà lo spettacolare Castello di Donnafugata a ospitare l’edizione online del Premio Ragusani nel mondo 2020 in programma il prossimo 1 agosto dalle ore 21.00. La meravigliosa facciata esterna dell’ottocentesco maniero farà da sfondo alle riprese dell’evento che a causa del coronavirus sarà trasmesso esclusivamente online. Un’edizione dunque diversa nella forma, per rispettare le disposizioni normative anti covid-19, ma non nello spirito che resta quello di celebrare il talento ibleo in tutto il mondo, ormai da 26 anni. Momenti di grande spettacolo, la promozione del territorio e ovviamente i premiati che invieranno i loro saluti alla piazza virtuale che li seguirà attraverso la pagina fb del premio e sul sito web www.ragusaninelmondo.it. Come sempre nomi eccellenti per l’appuntamento ibleo: la biologa e ricercatrice ragusana Concetta Castilletti, nominata anche Cavaliere della Repubblica dal presidente Napolitano, che ha isolato per la prima volta il coronavirus all’ospedale Spallanzani di Roma; il medico chirurgo ragusano Fiorella Gurrieri impegnata al Gemelli di Roma, con un passato di ricercatrice nello studio e nell’individuazione di importanti genomi; la soprano di origini ispicese Claudia Oddo; l’ingegnere  di origine pozzallese Toni Azzarelli, manager nel settore delle comunicazioni telefoniche in Inghilterra; il ragusano Maurizio Di Martino, mago illusionista in arte Martin, e infine il ricercatore vittoriese Andrea Carfì che fa parte del team di un’importante società farmaceutica negli Stati Uniti, con un progetto di vaccino fra i più avanzati nella sperimentazione. La serata, presentata dagli immancabili Caterina Gurrieri e Salvo Falcone, volti storici del premio, regalerà emozioni e divertimento anche grazie ai ricordi tratti dall’archivio delle edizioni passate. Come sempre la direzione musicale del premio è del maestro Peppe Arezzo che ha già convocato gli artisti Peppe Tringali, Alberto Fidone, Giovanni Cucuccio, Giovanni Nicosia, Filippo Di Pietro e Osvaldo Lo Iacono. Ospiti virtuali di questo speciale appuntamento saranno Michele Arezzo, Stefano Baraldi, Massimo Spata, Lorenzo Licitra, Nico Arezzo e Amii Stewart.

“Stiamo organizzando una splendida manifestazione, seppur online – commentano il presidente dell’associazione Ragusani nel mondo Salvatore Brinch e il direttore Sebastiano D’Angelo - Con il coinvolgimento di numerosi componenti dello staff organizzativo, in collaborazione con il Comune di Ragusa, la bellissima location del Castello di Donnafugata ospiterà questa edizione così particolare, ma sempre molto emozionante che vedrà insieme saluti istituzionali, immagini del territorio, momenti di spettacolo con la partecipazione di artisti nazionali e locali, testimonianze di alcuni dei premiati che erano stati selezionati, momenti di amarcord tratti dall’archivio delle 25 edizioni e ovviamente le storie dei premiati 2020 che riceveranno fisicamente il Premio, si spera, durante la prossima edizione il prossimo anno”.

La manifestazione riceverà il patrocinio della Regione e dell’Ars, della Camcom, del Libero Consorzio dei Comun iblei e il supporto di alcuni sponsor storici tra cui in particolare Unicredit ed ancora Libretti, Iblea Legnami, Despar, Acqua Santa Maria solo per citarne alcuni. Appuntamento dunque l’1 agosto dalle ore 21.00 sulla pagina fb del Premio Ragusani nel Mondo.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI