Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 18 Agosto 2022

Enzo Foglia, la seconda g…

Lug 28, 2022 Hits:474 Crotone

Al Taormina Film Fest tri…

Lug 20, 2022 Hits:477 Crotone

La nuova raggiera in oro …

Giu 30, 2022 Hits:654 Crotone

Imparare a realizzare un …

Giu 22, 2022 Hits:675 Crotone

Sacro Cuore: una devozion…

Giu 20, 2022 Hits:708 Crotone

La Fondazione D’Ettoris t…

Giu 14, 2022 Hits:1024 Crotone

A scuola da Tolkien

Mag 21, 2022 Hits:1009 Crotone

Isola Capo Rizzuto - I ragazzi della Misericordia finalisti al torneo nazionale “Csi” a Lignano Sabbiadoro

Ragazzi misericordia

 

Anche i “Ragazzi della Misericordia”, parteciperanno alle finali nazionali di calcio per le categorie under 12 “Csi” (comitato sportivo italiano), che si disputeranno a Lignano Sabbiadoro (Ud) dal 12 al 15 giugno 2014. Un altro risultato straordinario per i ragazzi della Misericordia che domenica scorsa, a Lamezia Terme, arrivando secondi ai campionati regionali di calcio, categoria 2002-2003-2004, si sono aggiudicati la possibilità di raggiungere Lignano Sabbiadoro per disputare le finali nazionali. È un sogno che diventa realtà, dunque, per questi ragazzi che si allenano da qualche mese nei campetti costruiti dalla Parrocchia Maria Assunta e dalla Misericordia di Isola Capo Rizzuto lo scorso anno: il Centro Sportivo “Alere Flammam” a Capo Rizzuto e la “Polisportiva cavallaccio” a Isola. La stragrande maggioranza di loro, fino allo scorso anno aveva giocato, quasi esclusivamente, su campetti da loro stessi immaginati tra le strade di Isola Capo Rizzuto sull’asfalto o su un campetto di terra battuta presente in parrocchia. La squadra è composta dai ragazzi che frequentano da lunedì a venerdì da anni, il gruppo parrocchiale “I Ragazzi della Misericordia” e che, nel pomeriggio, condividono non solo il calcio, che è il loro sport preferito, ma anche i libri di scuola e le attività socialmente utili. Conoscono tutti, infatti, le opere di Misericordia e provano ogni giorno, ad attuarle aiutandosi vicendevolmente e aiutando anche i più deboli, dimostrando di aver capito che c’è più gioia nel dare che nel ricevere come diceva S. Francesco d’Assisi. Quando quest’anno il loro responsabile, Gianluca Cortese, li ha iscritti al campionato provinciale, lo ha fatto solo per metterli in gioco, per fare provare loro l’ebbrezza della sfida e dell’agonismo, per capire se la squadra potesse in qualche modo competere con le altre. Al termine delle qualificazioni provinciali il bilancio è stato più che positivo, avendo vinto tutte le partite tranne una pareggiata 2-2 a qualificazione già avvenuta e vincendo brillantemente semifinale e finale con due perentori 3-0. Non solo, nel frattempo la squadra superava le finali regionali del torneo “Danone Cup” riuscendo a qualificarsi per i quarti di finale e quindi riuscendo ad entrare nelle migliori otto squadre della regione. Le speranze di riuscire a qualificarsi per Lignano Sabbiadoro sembravano infrangersi contro scuole di calcio molto più organizzate e dotate di grande esperienza. Ma il test di Reggio Calabria è stato importantissimo, a Lamezia Terme fin da subito i ragazzi hanno dimostrato, su un campo a loro molto più congeniale (del tutto uguale a quello di Alere Flammam), di essere squadra da battere. Per la cronaca la squadra, dopo aver battuto in Semifinale il derby con la S. Giovanni Battista di San Mauro Marchesato per 5 a 1, si è dovuta arrendere dopo una combattutissima partita alla Mirabella di Reggio Calabria. Tutti pronti per Lignano Sabbiadoro dunque.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI