Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 07 Agosto 2020

Una sedia per disabili a uso mare è stata donata al Comune dal Rotary club Catania Est presieduto da Concetto D’Antoni, un'offerta presa in consegna dall’assessore al mare Michele Cristaldi che l’ha immediatamente fatta posizionare nella spiaggia libera n.2 della Plaia.
“Siamo grati per questo dono - ha detto l’assessore Cristaldi- perchè segnala sensibilità verso i cittadini più sfortunati. Un piccolo segnale di condivisione che aumenta i servizi delle nostre spiagge libere comunali che quest’anno sono state portate a modello non solo a Catania, nonostante le particolari difficoltà organizzative iniziali per via delle prescrizioni anti contagio diffuse solo a metà giugno”.

L’assessore Cristaldi ha anche reso noti i dati dell’affluenza dei cittadini che vanno prendere la tintarella nelle tre spiagge libere comunali e che per motivi legati proprio all'emergenza Covid quest’anno vengono registrati agli ingressi degli stabilimenti, consentendo così di avere un quadro abbastanza preciso dei bagnanti chene usfruiscono. Nel mese di luglio la Spiaggia libera n.1, che ha aperto per ultima, ha registrato 25.509 presenze; la spiaggia n. 2 28.821; la, spiaggia libera n. 3, che ha aperto per prima 31.275; complessivamente un totale di circa 85.000 presenze, cittadini che hanno apprezzato l’organizzazione e l’efficienza dei servizi comunali balneari di una stagione estiva segnata dal Covid-19.

 

 

E' la musica la principale protagonista degli appuntamenti in programma dal 4 al 10 agosto per il cartellone Catania Summer Fest, promosso dal Comune di Catania. 

La corte Mariella Lo Giudice di Palazzo della Cultura, il Castello Ursino e il piazzale delle Carrozze di Villa Bellini faranno da cornice all'articolato programma di eventi, tutti con inizio alle ore 21.

Martedì 4 agosto, nel Palazzo della Cultura, il Coro del Teatro Massimo Bellini propone “Cori d’Opera”, direttore Luigi Petrozziello, pianista Gaetano Costa, musiche di Mozart, Donizetti, Rossini, Puccini, Verdi, Bellini.
Venerdì 7 agosto sono in calendario tre appuntamenti: il Palazzo di via Vittorio Emanuele ospita l'Orchestra D’Archi del Teatro Massimo Bellini con “Le Quattro Stagioni” di Vivaldi, solista e direttore Giulio Plotino; il Piazzale delle Carrozze di Villa Bellini punta i riflettori sul Festival lirico dei Teatri di Pietra 2020 con “Carmina Burana”, a cura dell’associazione “Coro Lirico Siciliano” (biglietti  su boxoffice.cpsmusic.com); il Castello Ursino presenta “Storia Di Una Capinera”, di e con Ornella Giusto, a cura di Black And White (ingresso gratuito su prenotazione sino ad esaurimento posti, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., info 3465186585).
Sabato 8  è l'Orchestra di Legni del Teatro Massimo Bellini a esibirsi sul palco di Palazzo della Cultura con “Musica sull’aria”, direttore Davide Galaverna, musiche di Mozart, Strauss, Dvořák. I tre concerti a cura del Teatro Massimo Bellini sono a pagamento (biglietti disponibili al botteghino del Teatro e su www.vivaticket.com/it/biglietto/cortile-platamone-l-anima-del-coro/150172 www.teatromassimobellini.it).
Domenica 9, nel piazzale delle Carrozze di Villa Bellini, musica e cabaret con “Comer Sud Live Show On The Road”, a cura di 9 S.R.L. (ingresso gratuito su prenotazione sino ad esaurimento posti).
Lunedì  10, doppio appuntamento: il Palazzo della Cultura ospita il concerto “Sicily Folk Orchestra”, anteprima del Sicily Folk Fest, VII edizione, a cura dell’associazione culturale “Il Tamburo Di  Aci” (ingresso gratuito su prenotazione sino ad esaurimento posti, info 389 8093766); la Villa Bellini propone, per la rassegna Sotto il Vulcano, il concerto di Massimo Ranieri, a cura dell’associazione culturale “Sopra La Panca” (biglietti www.puntoeacapo.uno).

RINVIATI due eventi del cartellone: il concerto di Kaballà, previsto il 3 agosto nel Palazzo della Cultura, al 22 settembre; a data da destinarsi “Insieme Show In Tour” in programma l'8 agosto nella Villa Bellini.

Presentata giovedì in conferenza stampa, al municipio, la mostra “S.P.Q.C. Senatus PopulusQue Calataieronensis. Il Senato Civico di Caltagirone: Storia, Racconto, Memoria”, che si svolgerà in tre “location” – il Carcere Borbonico, la Corte Capitaniale e il Municipio - da sabato 1 agosto (inaugurazione alle 17,30 alla Corte Capitaniale) a domenica 6 settembre. Sono intervenuti: il sindaco Gino Ioppolo, che ha parlato di “esposizione storica di straordinario valore e interesse, allestita in tre luoghi simbolo della città”; l’assessore alle Politiche culturali Antonino Navanzino (“Una mostra esportabile all’esterno, che rappresenta al meglio Caltagirone ovunque essa venga allestita”); il curatore, Giacomo Pace Gravina, professore universitario, che ha evidenziato come il Senato civico costituisca “una parte sostanziale delle nostra identità” e ha rimarcato le potenzialità “internazionali” dell’iniziativa; Luigi Falcone, l’architetto che si è occupato dell’allestimento e ne ha evidenziato le caratteristiche peculiari, e Alessandro Annaloro, di Aps Vox, componente del Comitato promotore e organizzatore (formato pure da Salvatore Zammuto e Michele Anastasi, della stessa associazione), che ha sottolineato la valenza dell’evento. Costituiscono il Comitato scientifico il presidente Biagio Pace Gravina e i componenti Alfio Caruso, Vito Dicara, Francesco Iudica e Massimo Porta.

Il percorso della mostra, come detto, si sviluppa lungo tre sedi. Nel Carcere Borbonico sono in mostra oggetti preziosi e antichi, simboli del Senato Civico. Antiche stoffe ricamate con le armi della città e del re, le poltrone dorate dei senatori, le mazze d’argento sbalzato e gli antichi costumi. Nella Corte Capitaniale vengono rappresentati la storia e le trasformazioni del corteo senatorio durante i secoli attraverso immagini, documenti d’archivio e costumi utilizzati fino ai giorni nostri. Una sala è dedicata alla proiezione di filmati che mostrano al visitatore la magnificenza del Senato. Il cortile del Municipio ospita le carrozze tutt’ora in uso del Corteo con le immagini degli equipaggi abbigliati delle ricche livree.

“Almeno tre milioni di persone hanno visto sui media e sui social la Scala illuminata del 25 luglio. Siamo riusciti a trasformare un evento popolare, ma interno e per di più quest’anno <vietato> al pubblico per le inevitabili restrizioni anti-Covid, in qualcosa di straordinario, che ha valicato ampiamente i confini nazionali, ricevendo apprezzamenti in tutto il mondo e diventando un fortissimo veicolo di promozione per la nostra città”.

Lo afferma il sindaco Gino Ioppolo, commentando i dati che mostrano il significativo successo avuto dalla Scala illuminata su Tv nazionali, regionali e territoriali, sulla carta stampata, sulle testate on line (con numerosi riscontri positivi anche dai calatini residenti all’estero) e sui social.

“In un momento difficile come l’attuale per via del permanere delle refluenze della pandemia sulla vita di tutti i giorni – spiega Ioppolo – avremmo potuto decidere di interrompere la tradizione. Abbiamo scelto, invece, di scommettere su una versione mediatica e social della Scala illuminata e i risultati dimostrano che quella così intrapresa può essere la strada da percorrere anche in futuro, quando il problema – Covid sarà definitamente superato: un evento rivolto sì alle diverse migliaia di cittadini di Caltagirone e di visitatori che si assiepano ogni anno lungo i gradini e in piazza, ma anche e soprattutto, attraverso i più moderni ed efficaci strumenti di comunicazione, un grande investimento per promuovere Caltagirone nel mondo”.

La scorsa settimana, il Lions e Leo Club Catania Gioeni, rappresentati dalla presidente Pinuccia La Camera e da altri soci, hanno donato due colonnine con dispenser automatici di gel igienizzante per l’Help Center della Stazione Centrale della Caritas Diocesana di Catania. Presenti all’incontro anche don Piero Galvano, direttore dell’organismo diocesano, Salvo Pappalardo, responsabile delle attività in Caritas, e Salvuccio Furnari, Coordinatore area catanese per i Service. Una donazione dall’alto valore simbolico e sostanziale perché consentirà di agevolare il mantenimento delle misure anti-contagio, fornendo, al contempo, un esempio visibile delle buone pratiche da adottare per contenere la diffusione del Covid-19.

Le due colonnine, con i relativi dispenser automatici di gel igienizzante, sono state progettate e realizzate dai soci del Lions e Leo Club Catania Gioeni. In questa fase, che vede la distribuzione quotidiana dei pasti all’esterno dell’Help Center (12:30/14) per rispettare le misure anti-contagio, se ne prevede l’utilizzo all’interno della struttura per i volontari che ogni giorno preparano circa 500 pasti caldi, grazie alle donazioni dei tanti benefattori, alla cui lista si è recentemente aggiunta anche l’Azienda Agricola “La Collina Bio” di Giuseppe Ferrante. Alla riapertura dell'Help Center, le due colonnine verranno collocate all’ingresso, così da consentire agli assistiti l’igienizzazione prima del pasto o dell’accesso agli altri servizi. La generosa e gratuita fornitura del gel igienizzante è garantita dal Dipartimento di Chimica dell’Università di Catania, grazie alla disponibilità del direttore, Prof. Roberto Purrello, e dei tecnici di laboratorio.

Pinuccia La Camera, presente Lions Club Catania Gioeni, ha precisato che la donazione nasce «da una richiesta della città che noi tutti abbiamo sentito come cittadini e credo che questo gesto si coniughi pienamente con il nostro servire, anche nell’ottica di aiutare la Caritas a prendersi cura di quelle persone che vivono un momento particolarmente difficile».

Salvuccio Furnari, Coordinatore area catanese per i Service, ha voluto rimarcare «il profondo significato e l’attualizzazione di un service molto significativo perché agisce su quella che è la realtà del momento».

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI