Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 17 Luglio 2018

Quindici spettacoli, due rassegne collaterali, un festival che associa la cultura alla cucina (con la nuova formula del Foodtheatre), performance artistiche e tanti appuntamenti con grandi interpreti della scena italiana e compagnie di respiro internazionale: questa la stagione 2018/2019 di MusT Musco Teatro

Dopo il successo della prima edizione - anno di debutto del nuovo Angelo Musco di Catania, che ha riaperto nel segno della contemporaneità con un restyling della location e dell’offerta - il palcoscenico di MusT è pronto ad accogliere un cartellone di eventi poliedrici e trasversali, capaci di offrire a un pubblico sempre più numeroso, esperienze teatrali differenti e un'ampia varietà di temi, generi e registri di intrattenimento.

Una programmazione lunga sette mesi che avrà inizio a novembre con la rassegna dedicata alla prosa, proponendo opere che reinterpretano la grande tradizione con nuovi linguaggi espressivi: “La creatura del desiderio” scritto da Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale con Valeria Contadino e David Coco diretti da Dipasquale; “Cari E… stinti” di Angelo Tosto, Mimmo Mignemi, Riccardo Trovato; “Carta straccia con Pino Strabioli e Sabrina Knaflitz diretti da Mario Gelardi; “La gente di Ceramicon Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo diretti da Norma Martelli  e “Aggregazioniscritto e diretto da Claudio “Greg” Gregori.

Si proseguirà poi con un’energica sterzata nella drammaturgia contemporanea con gli appuntamenti targati “Palco OFF” : “Come un granello di sabbia” con Salvatore Arena; “Come sono diventato stupido”, commedia brillante sull’intelligenza diretta da Corrado Accordino; “Iliade” per la regia di Corrado D’Elia e “Open” con Mattia Fabris e Massimo Betti alla chitarra.

In tutto questo non mancheranno i grandi nomi del teatro come Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini inA tavola da Eduardo, Mimmo Mignemi e Valeria Contadino sul palco conAmleto in trattoria e Edoardo e Silvia Siravo inSignificar mangiando. Spetterà poi alla comicità, altra protagonista dell’offerta del Musco Teatro con la Rassegna Comics, a regalare serate coinvolgenti dove si ride, si canta, ci si commuove e si riflette grazie alla partecipazione di comici dal calibro di Sergio Sgrilli, Tommy Serrafino, Nuzzo De Biase e Sergio Vespertino.

La realtà teatrale del Musco assume inoltre un importante significato didattico e formativo per la città di Catania, grazie all’attivazione - a partire da ottobre - dell’Accademia dell’Attore, una scuola di teatro rivolta ai giovani dai 18 ai 28 anni dove si potranno acquisire competenze professionali e tecniche con docenti e visiting professor di riconosciuta esperienza.

MusT dunque continua a guardare al valore della proposta culturale, cercando anche di intercettare tendenze, esigenze e novità, proponendo talenti di un territorio sempre più propositivo e attivo culturalmente. Il tutto, racchiuso in un luogo dove passato, presente e futuro si intrecciano per far vivere agli spettatori la magia unica che solo lo spettacolo dal vivo riesce a creare.

Per informazioni sulla campagna abbonamenti: MusT - MUSCO TEATRO Via Umberto 312, Catania - Tel. 0952289426

«Nei primi giorni di saldi soprattutto gli outlet registrano numeri positivi e presenze massicce, in particolar modo grazie ai turisti stranieri, in primis giapponesi, cinesi e russi, presenti specialmente in questo periodo dell’anno»: le associazioni dei consumatori e di categoria parlano di 2 milioni di famiglie interessate in Sicilia, di un giro d’affari che terrà il ritmo dello scorso anno e di uno shopping che vedrà in prima linea principalmente i viaggiatori che visitano l’Isola.

La conferma arriva dal primo bilancio del Sicilia Outlet Village, che in questi giorni di saldi è stato preso d’assalto, nonostante le intense giornate di caldo. Un trend che ha avuto il suo picco questo weekend (7 e 8 luglio), con code davanti agli store, fatturati da record e flussi in crescita, che hanno superato il trend dello scorso anno.  

Comprare il massimo spendendo il minimo senza rinunciare all’etichetta firmata: è questa la filosofia che spinge soprattutto gli stranieri amanti dei brand d’autore a fare tappa nel cuore della Sicilia, a metà tra Catania e Palermo, dove l’atmosfera elegante del Village è un richiamo per tutti coloro che percorrono l’autostrada. In questa terra dalla naturale vocazione turistica, anche lo shopping fa ormai parte delle destinazioni vacanziere, segnando una meta obbligata per migliaia di stranieri che si muovono da una parte e all’altra della costa per visitare le bellezze storiche e naturalistiche. 

Una vasta offerta, quella che è possibile trovare al Sicilia Outlet Village, che negli ultimi mesi si è arricchita di nuove aperture e che consente al pubblico di effettuare una gita fuori porta con famiglia al seguito: oltre allo shopping infatti, i diversi punti food, la fontana danzante nell’agorà principale, le due aree gioco per bambini e l’area parking gratuita, consentono di trascorrere una giornata all’insegna del relax e dello svago, in un tour a tappe tra gli oltre140 negozi presenti in una location dal sapore retrò.

L’inconfondibile prezzo tagliato - che durante il periodo degli sconti scende da tre a due cifre – è il richiamo per tutti coloro che in questi giorni potranno acquistare la griffe luxury tanto desiderata, dosando qualità, offerta e convenienza.

Modellare un semplice pezzo di argilla può migliorare la qualità della vita di un bimbo ricoverato in ospedale, regalandogli un sorriso e momenti di spensieratezza durante la degenza.  A volte basta poco per donare gioia. E questo è l’obiettivo della Fondazione Lene Thun, Onlus altoatesina che il giorno 5 luglio ha inaugurato una nuova opera collettiva realizzata dai “piccoli artisti” durante i laboratori permanenti di ceramico-terapia all’interno del Vittorio Emanuele di Catania. Alle 17.30 il taglio del nastro, presso il reparto di Ematologia Oncologica Pediatrica con la partecipazione di Paola Tamanini, coordinatrice Attività Istituzionali Fondazione Lene Thun Onlus e responsabile del laboratorio presso il Policlinico di Catania.

In rappresentanza della struttura ospedaliera, erano presenti  alla cerimonia inaugurale la Prof.ssa Giovanna Russo, Direttrice del Reparto Ematologia Oncologica Pediatrica, la Dott.ssa Cinzia Favara, Psico-oncologa di reparto e membro del Comitato Scientifico della Onlus.

Il laboratorio di ceramico-terapia del Policlinico Vittorio Emanuele è uno dei primi ad essere stato avviato dalla Fondazione Lene Thun Onlus. A partire da novembre 2014 il reparto di Ematologia Oncologica Pediatrica accoglie il servizio gratuito e permanente di modellazione ceramica durante il quale uno staff di ceramisti e volontari, il lunedì e il giovedì, regala il proprio tempo. Durante l’attività ricreativa i bambini hanno modo di scoprire la gioia della modellazione, creando piccoli lavori per se stessi e opere più grandi, collettive, che come in questo caso, vengono poi esposte negli spazi comuni dell’ospedale per regalare allegria e calore.

Negli ultimi mesi di laboratorio, i piccoli pazienti hanno lavorato ad una spettacolare e coloratissima opera dal titolo “L’Amico Gigante”, svelata durante la cerimonia inaugurale. Settimana dopo settimana, bambini e ragazzi, hanno modellato con l’argilla colorati tasselli per regalare al loro “amico”, alto quasi 3 metri,  uno speciale “vestito di ceramica”. Ha preso così vita un gigante buono che, con il suo simpatico sorriso e la sua veste variopinta, regalerà a tutti i visitatori un tocco di gioia.

Il progetto è stato realizzato grazie alla preziosa collaborazione di tutta l’équipe sanitaria e del personale medico ospedaliero quotidianamente impegnati nella lotta alla malattia. Un ringraziamento particolare va alle due ceramiste Maria Grazia Ranelli e Elisa Cucinotta nonché a tutto il team di volontari che prestano il loro servizio e donano sorrisi.

La Fondazione Lene Thun Onlus, che da tempo svolge attività presso l’Ospedale di Catania, lo scorso anno ha coinvolto bambini e ragazzi ospitati presso la struttura,  nel progetto “L’Albero dei Desideri”. Così con le mani e con il cuore sono nate meravigliose decorazioni per il grande Albero di Natale di Piazza San Pietro e l’incontro con un uomo straordinario, Papa Francesco.

Grazie al contributo di molti, nel corso del solo 2017, la Fondazione Lene Thun Onlus,  attraverso i 35 laboratori distribuiti sul territorio nazionale, ha regalato oltre 27.000 ore di sorrisi e supportato con la sua attività 9.000 bambini e le loro famiglie,  che grazie alla magia della modellazione,  oggi vivono in maniera meno dura e difficile i lunghi ricoveri a cui li costringe la malattia.

Etna Flow, polo turistico dedicato agli action sports, è stato inaugurato a Mascalucia. Il taglio del nastro è stato affidato alle autorità istituzionali locali, rimaste piacevolmente stupite dalla funzionalità e dalla bellezza della struttura, realizzata dai fratelli Orazio e Giuseppe Lo Sciuto: oltre 11mila metri quadri ai piedi dell'Etna.

Alla cerimonia inaugurale è intervenuto l’assessore regionale al Turismo, Sandro Pappalardo: “Etna Flow è un centro bellissimo e all’avanguardia, senza pari in Sicilia. Ben vengano queste strutture che aiutino ad avvicinare i giovani allo sport. Con il governo regionale stiamo puntando ad incentivare la pratica sportiva dato che i dati regionali non sono confortanti. L’esempio di Etna Flow deve essere da apripista per una sinergia virtuosa tra pubblico e privato, fondamentale per migliorare il quadro economico dell’isola”. Sulla stessa lunghezza d’onda il deputato regionale, Giuseppe Zitelli: “Iniziativa importante per il territorio etneo. Ritengo che sia una iniziativa coraggiosa in un momento di crisi, spero possa essere davvero un esempio di sinergia virtuosa tra pubblico e privato”. Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti anche i sindaci di Gravina di Catania, Massimiliano Giammusso e quelli di Camporotondo Etneo, Filippo Privitera e di San Pietro Clarenza, Giuseppe Bandieramonte; tutti concordi nell’affermare che Etna Flow possa diventare un punto di riferimento in Sicilia per gli action sports e volano per lo sviluppo economico dell’area pedemontana.

Durante la cerimonia di inaugurazione si sono svolte dimostrazioni pratiche di utilizzo della struttura. Grande successo hanno riscosso le esibizioni su parkour e sulla pista ciclabile di pump track, fiore all'occhiello del centro polifunzionale. Sotto la supervisione di Daniele Di Mauro e Marco Senna, responsabili delle aree, la pista ciclabile è stata realizzata in cemento, rivestita in quarzo ed è destinata a diventare un appuntamento fisso per professioni o semplici appassionati della bike o dello skateboarding.

Etna Flow, immerso in uno scenario paesaggistico spettacolare, sarà aperto tutto l'anno con grande attenzione rivolta alle famiglie con aree relax, ampio parcheggio, area bimbi e una grande piscina accessibile anche ai diversamente abili.

Dopo il grande successo della prima edizione, anche quest’anno ritorna il concorso internazionale di cortometraggi Sicily International Short League. Nella bellissima location della Terrazza - Sala delle Arti di Gravina di Catania, verranno proiettati i corti selezionati per le due semifinali, che si terranno il 23 e il 31 luglio. La finalissima, in cui le migliori opere si contenderanno il Premio del Pubblico al Miglior Film (AUDIENCE AWARD - BEST FILM) e, soprattutto, l’accesso diretto alla selezione finale della 4ª edizione del “Via dei Corti” - Festival Indipendente di Cinema Breve, si terrà il 6 agosto.

Si tratta di un’iniziativa che rientra nell’ambito della programmazione annuale del Via dei Corti” - Festival Indipendente di Cinema Breve” e che ha la finalità di mettere in luce e valorizzare le opere internazionali e nazionali di artisti sia affermati che emergenti. I corti selezionati, infatti, provengono da tutto il mondo e, in particolare: Stati Uniti, Francia, Inghilterra, India, Australia, Olanda, Danimarca, Brasile, Grecia, Giappone, Israele, Filippine, Puerto Rico, Russia e Germania.

Inoltre, la suggestiva location all’aperto, che richiama il cinema sotto le stelle del premio Oscar “Nuovo Cinema Paradiso”, permette di coinvolgere il pubblico attivamente, rendendolo il protagonista assoluto per la proclamazione del vincitore finale, come avvenuto l’anno scorso in occasione della vittoria dei due registi ennesi Antonella Barbera e Fabio Leone con “Che altri occhi ti guardino”, emozionante manifesto sull’esempio di vita di Peppino Impastato.

Oltre alla giuria del pubblico, si sottolinea un’altra lieta conferma: la Golden Jury, giuria speciale il cui voto varrà doppio e contribuirà in maniera decisiva alla scelta del corto vincitore. Per poter far parte della Giuria Golden è necessario mandare un’email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre il 15 luglio 2018.

Sicily International Short League è una manifestazione diretta e ideata da Cirino Cristaldi e Giampiero Gobbi, organizzata dall’Associazione Culturale NO_NAME e con il Patrocinio del Comune di Gravina di Catania (CT).

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI