Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 21 Gennaio 2019

Open Day al Nautico

Gen 16, 2019 Hits:366 Crotone

Sanremo: i premi di Miche…

Gen 14, 2019 Hits:928 Crotone

La Beethoven tra Santa Se…

Gen 08, 2019 Hits:1144 Crotone

La befana fa visita al Re…

Gen 08, 2019 Hits:1130 Crotone

Una originale lettura di …

Gen 07, 2019 Hits:1147 Crotone

Maria Taglioni dance proj…

Gen 04, 2019 Hits:1426 Crotone

Rotary club Crotone e coo…

Dic 21, 2018 Hits:1550 Crotone

Tra gli eventi ammessi a contributo dell’Assessorato Regionale alla Cultura e al Turismo,  nella graduatoria definitiva del bando per la “Valorizzazione di Beni Culturali e il Rafforzamento dell’attuale Offerta Culturale presente in Calabria”, azione 1 tipologia 1 “Eventi Storicizzati annualità 2018”, c’è pure il “Calabria Fest”, Festival della Nuova Musica Popolare Contemporanea Italiana, progetto proposto dall’ Associazione Culturale “Art-Music&Co” di Lamezia Terme.

A darne comunicazione ufficiale è la dottoressa Giusy Leone, presidente dell’Associazione, che conferma l’inoltro ai Commissari Prefettizi dei dettagli dell’evento, che dovrà svolgersi nel mese di giugno nel Centro Storico di Nicastro, tra Corso Numistrano e il chiostro di San Domenico.

A seguito dell’approvazione del progetto da parte della Regione Calabria con relativo Decreto Dirigenziale dello scorso 21 dicembre – comunica Leone - abbiamo proceduto a darne conferma al Comune, visto che l’evento sarà ad ingresso libero e, nelle nostre intenzioni, dovrebbe riprendere il format delle prestigiose edizioni  del Calabria Fest che si è svolto a Lamezia dal 2006 al 2010, con il ben noto Villaggio Musicale, in collaborazione con Radio Rai. E’ nostra intenzione riportarlo a quei fasti, con diverse modifiche, ma la stessa struttura operativa, con la direzione artistica affidata a Ruggero Pegna e quella tecnica a Giacinto Lucchino.”.

Il nostro sforzo – prosegue la presidente di Art-Music&Coè quello di realizzare un evento di elevatissima risonanza mediatica e grande partecipazione di pubblico, che riporti a Lamezia migliaia di spettatori di ogni età, soprattutto giovani, peraltro nel mese tradizionalmente legato alle storiche festività della Città.

La nostra associazione – conclude Giusy Leone - è nata anche con lo scopo di riattivare questo Festival di enorme successo, che non era stato più sostenuto economicamente dal Comune, contribuendo alla  valorizzazione di uno dei Centri storici più belli, capienti e accoglienti della Calabria, come è quello che si affaccia su Corso Numistrano, da Piazza della Cattedrale al Complesso del Chiostro di San Domenico.”.

Da parte sua, il direttore artistico Ruggero Pegna ha confermato che la collaborazione di Radio Rai è in fase di definizione ed ha anticipato qualche notizia sul Festival: “Ho appreso con entusiasmo la volontà di Art-Music&Co di voler riproporre questo progetto, seppur con diverse novità. Al momento posso confermare che la conduzione e la consulenza musicale saranno affidate a Gian Maurizio Foderaro, nome storico del panorama radiofonico italiano e, in particolare della Rai, già membro della giuria di qualità di Sanremo e conduttore delle ultime edizioni di Musicultura a Macerata. L’evento si svolgerà in cinque giorni: i primi due legati ad iniziative collaterali e gli altri tre con spettacoli serali durante i quali ci saranno le finali tra

 artisti e band selezionati a livello nazionale, con i vincitori di altri prestigiosi Festival, due band regionali e dei big ospiti”.

Tutti i dettagli saranno comunicati nel corso di una conferenza stampa, appena saranno definiti tutti gli aspetti burocratici, come sottolinea Giacinto Lucchino: “Ora, ci aspettiamo che il Comune, al quale viene offerta una grande occasione di promozione e valorizzazione dell’intera Città , espleti quanto di competenza dei propri uffici, in modo da procedere con ogni fase preparatoria.”.  

 

In scena, giovedì sera, al Teatro Comunale di Catanzaro Colpo di scena, il nuovo spettacolo scritto diretto e interpretato da Carlo Buccirosso e inserito nel cartellone della rassegna teatrale Vacantiandu con la direzione artistica di Diego Ruiz, Nico Morelli e la direzione amministrativa di Walter Vasta.

Un thriller dalle tinte noir con un mistero che aleggia vago riservando un finale inaspettato che spiazza un po’ lo spettatore. Criminalità, senso della giustizia, certezza della pena, tutela per chi subisce violenze e soprusi sono i cardini attorno a cui ruota lo spettacolo. Il noto attore partenopeo questa volta veste i panni di un integerrimo vice questore di provincia, Eduardo Piscitelli, con l’ambizione di garantire la sicurezza dei cittadini ripulendo il mondo dai delinquenti. Ad aiutarlo in questa missione quotidiana ci sono l’ispettore Murolo, i giovani agenti rampanti Varriale, Di Nardo e Farina e la rassicurante sovrintendente Signorelli. Tutti a dare la caccia al feroce Michele Donnarumma che darà filo da torcere al povero vice questore facendo vacillare tutte le sue certezze. Piscitelli cercherà conforto tra gli affetti familiari nella sua baita di montagna dove ad attenderlo ci sono il padre Marcello, ex colonnello dell’esercito affetto da Alzheimer, Gina la sua bisbetica badante rumena, la suadente dottoressa Cuccurullo e… un imprevedibile “colpo di scena” finale!
Nato dalla felice penna di Buccirosso, lo spettacolo prosegue con successo un filone drammaturgico più maturo con storie molto strutturate in cui si intrecciano sapientemente il registro comico e quello drammatico, personaggi a tutto tondo, tematiche sociali importanti attinte dalla vita reale ma sempre proposte con intelligente ironia.

Un teatro “popolare”, il suo, che sa parlare al cuore del pubblico.

In scena, insieme a Carlo Buccirosso, un cast di attori eccellenti Gino Monteleone, Gennaro Silvestro, Peppe Miale, Monica Assante di Tatisso, Elvira Zingone, Roberta Gesuè, Giordano Bassetti, Fiorella Zullo e Matteo Tugnoli.

Si apre oggi la mostra fotografica "Lamezia ieri e oggi" dedicata ai primi 50 anni della città di Lamezia Terme. La mostra, visitabile fino a venerdì 21 dicembre, è organizzata dal Sistema Bibliotecario Lametino, dal Comune di Lamezia Terme e dal Chiostro Caffè Letterario.

La mostra fotografica – realizzata con le foto storiche della città tratte dalla collezione della rivista Storicittà acquistate qualche anno fa dal Comune di Lamezia Terme – sarà ospitata al Chiostro Caffè Letterario di piazzetta San Domenico.

L'appuntamento, incluso nel cartellone della quarta edizione di Natale in biblioteca, ci regalerà un excursus in oltre un secolo di Lamezia Terme prima e dopo l'unione della città.

Una carrellata di immagini per scoprire e riscoprire le persone più rappresentative della storia della nostra città: dal presbitero e saggista Pietro Ardito, al politico e patriota Giovanni Nicotera (da cui prende il nome il corso principale dell'ex comune di Nicastro); dal pilota Guido D'Ippolito (cui è dedicato il maggiore stadio cittadino), al barone Nicola Nicotera di Martà; dalla medaglia d'oro al valor militare Elvidio Borelli, al filosofo Francesco Fiorentino (da cui prende il nome la piazza storica dell'ex comune di Sambiase), passando per gli scrittori e poeti Enrico Borrello e Franco Costabile. Queste sono solo alcune delle personalità che arricchiranno la mostra.

Non solo figure che hanno conquistato la notorietà nazionale partendo dalla città della piana, la mostra, infatti, avrà molte fotografie raffiguranti momenti importanti della città come la fondazione negli anni Trenta dell'ex comune di Sant'Eufemia, la visita del duce Benito Mussolini al neonato comune litoraneo, e scene di vita quotidiana della popolazione.

Insieme alle foto storiche di Lamezia Terme saranno esposte le immagini della rassegna "Impressioni mobili", organizzata da Open Space Associazione Culturale in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Lametino e Igers Lamezia Terme, sulle persone e i momenti della Lamezia Terme del 2018 a formare un gradevole e a tratti nostalgico contrasto tra passato e presente della città.

 

La biblioteca della Camera di Commercio è operativa. Nei giorni scorsi, infatti, si è conclusa la procedura di selezione che ha permesso all’Ente camerale di inserire nel proprio organico due nuove figure che, grazie ad altrettante borse di studio annuali, si occuperanno della gestione della biblioteca. Si tratta di Francesco Procopio, 34 anni, laureato in Storia e Conservazione dei beni artistici all’Unical, con pregresse esperienze professionali presso la biblioteca comunale “De Nobili” di Catanzaro e presso l’università “Magna Graecia”, e di Sarah Procopio, 25 anni, archivista diplomata e laureata in Scienze Storiche ed Orientali all’università di Bologna, per l’ammissione al Dottorato di Ricerca ha redatto un progetto sulla storia della produzione e della commercializzazione della seta in Calabria. La biblioteca, inoltre, si avvale della consulenza professionale gratuita di Maria Teresa Stranieri, già direttrice della biblioteca comunale “De Nobili”.

«Sono felice di aver visto sin da subito grande voglia di fare e tanto entusiasmo da parte dei vincitori delle borse di studio – ha spiegato Daniele Rossi, presidente della Camera di Commercio di Catanzaro -, a loro va il mio personale augurio di buon lavoro. Un grazie particolare, poi, lo rivolgo a Maria Teresa Stranieri per la passione e la disponibilità messe in questo progetto. Il patrimonio culturale rappresentato dalla biblioteca camerale merita di essere conosciuto da tutti, per questo motivo l’attività della biblioteca sarà incentrata sia sul suo inserimento nel circuito ISBN che sulla promozione di eventi culturali specifici. Apriamo alla Calabria le porte del mondo della cultura e della formazione economica mettendo a disposizione migliaia e migliaia di volumi, alcuni dei quali unici: siamo orgogliosi della nostra biblioteca!»

Si svolgerà lunedì 19 novembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso la Cittadella Regionale della Calabria in Catanzaro (località Germaneto), il convegno regionale “Diritto all’Istruzione degli Alunni Sordi”, organizzato dall’Ente Nazionale Sordi (ENS), Consiglio Regionale Calabria ONLUS, con il patrocinio della Regione Calabria e dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria e la collaborazione dei C.T.S., Centri Territoriali Supporto.

Il Convegno sarà incentrato sul diritto all’istruzione e all’inclusione scolastica degli alunni sordi, sulla formazione, il ruolo e le competenze dell’assistenza alla comunicazione nelle scuole in sostegno degli alunni con disabilità uditiva, della ripartizione delle competenze tra regione, province, comuni e istituti scolastici, con particolare riferimento alla situazione attuale regionale.

Il convegno, condotto e moderato dal Consigliere Nazionale ENS Responsabile dell’Area USF, Università, Scuola Famiglia, Camillo Galluccio, vedrà la partecipazione di varie autorità istituzionali nazionali e regionali, la testimonianza di uno studente sordo, nonché la partecipazione di numerosi operatori del settore scolastico, studenti, famiglie, persone sorde, dirigenti e soci ENS provenienti da tutta la regione.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI