Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 24 Febbraio 2017

Si è svolta questa mattina, presso la sede di Palazzo delle Aquile, la conferenza stampa di presentazione di "Educarnival 2017". La manifestazione, giunta già alla terza edizione, ha lo scopo di educare attraverso il divertimento e la riscoperta della tradizione del Carnevale palermitano, e animerà le vie del centro storico cittadino nei giorni 25 e 26 febbraio. 

L'iniziativa è organizzata dal Comune di Palermo, in collaborazione con 60 scuole del capoluogo e della provincia, Usr Sicilia, IF Cral, Sispi, Amap, Confcommercio, Cassaro Alto, Arvis, A.N.C. Palermo e A.N.P.S. Palermo, e prevede la partecipazione di circa 20.000 studenti appartenenti alle scuole di ogni ordine e grado.

Il tema dell’evento quest’anno sarà incentrato sul turismo sostenibile e sul più ampio concetto di viaggio sostenibile, sia come elemento di ispirazione nel campo dell’arte, sia come elemento di identità e integrazione culturale. Il momento culminante della manifestazione sarà la sfilata di domenica pomeriggio che vedrà la partecipazione di studenti in maschera e carri realizzati dalle scuole. Il corteo partirà da Porta Nuova, percorrerà via Vittorio Emanuele III fino ai Quattro Canti di Città, svolterà poi su via Maqueda fino alla piazza Verdi. Da qui girerà per via Cavour fino all’incrocio di via Roma. Da questo punto procederà lungo la via Roma fino all’incrocio con la Discesa dei Giudici, dove svolterà in direzione di piazza Bellini. Da qui confluirà in piazza Verdi dove si esibiranno sul palco le migliori maschere della sfilata.

Durante la sfilata sono previste delle soste durante le quali gli studenti si esibiranno in performance di varia natura.

“La terza edizione di Educarnival – commenta l'assessore alla Scuola, Barbara Evola - si inserisce in un quadro complessivo che mette in risalto i giovani e le potenzialità di questa città che oggi vive il ruolo di Capitale italiana dei Giovani e della Cultura. Questa iniziativa è un altro segno importante di visione della città con la tradizione del Carnevale visto attraverso gli occhi e la creatività delle alunne e degli alunni di Palermo e che quest'anno ha come tema il turismo sostenibile, cioè una delle scommesse della nostra città”

“Amore per la città, cambio culturale e una sana autostima. Tutto questo – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando -  porta ad una strada comune che unisce la scuola con la tradizione del Carnevale. La terza edizione di Educarnival serve a dimostrare che c'è un contenuto culturale anche nell'organizzare, partendo dalle scuole, il carnevale, dando vita alla fantasia ma anche alla ricostruzione storica e dedicando questa iniziativa ai temi del rispetto dell'ambiente e delle persone nel magnifico circuito arabo-nornanno,  dentro una precisa collaborazione tra pubblico e privato attraverso due splendidi giorni anche con il coinvolgimento di tutti i palermitani e della Consulta della Cultura, vera novità di questa edizione

Educarnival 2017 verrà promosso anche per il tramite del portale “School Trip to Palermo”, il sito che l'Amministrazione Comunale dedica alla promozione di itinerari turistici rivolti al mondo delle scuole al fine incentivare i “viaggi d'istruzione” di alunni e studenti di realtà non solo locali, affinché Palermo possa divenire meta ambita per il turismo scolastico.

Altre attività previste nell’ambito della manifestazione sono:

- laboratori di cucina messi in atto dai cinque istituti alberghieri della provincia di Palermo con realizzazione di monumenti del percorso arabo-normanno in cioccolata e/o zucchero e dimostrazioni di arte e gastronomia sostenibile. Luoghi: via Bologna, angolo via Vittorio Emanuele III, piazza Bologni, via Maqueda, piazza Verdi, piazza Bellini.

- Cittadella dello sport:in piazza del Parlamento diverse associazioni sportive organizzano dimostrazioni e workshop per promuovere alcune discipline sportive praticate nella provincia di Palermo.

- Laboratori creativi: le scuole organizzano dimostrazioni su come realizzare maschere in carta pesta, costumi; trucchi ecc. Dove: piazza Verdi, piazza Bologni, piazza Bellini.

- Spettacoli itineranti degli studenti: lungo il percorso della sfilata e nelle piazze limitrofe gli studenti si esibiranno con spettacoli di musica, danza, o perfomance di varia natura.  

- Visite guidate: gli studenti delle scuole per il turismo organizzeranno delle visite guidate al fine di promuovere e far conoscere il territorio del centro storico ai turisti e ai cittadini in genere. Dove: principali monumenti dislocati lungo il percorso della sfilata.

- Recite di opere classiche: gli studenti metteranno in scena spettacoli di strada ispirati alle opere classiche più significative. Tali spettacoli saranno organizzati lungo il percorso della sfilata. 

- Spettacolo musicale: gli studenti si esibiranno sul palco montato in piazza Verdi con spettacoli musicali e di danza.

E' stato inaugurato ieri mattina il Visitors Center del Comune di Palermo all'interno del Teatro Massimo. 

Presenti alla cerimonia, tra gli altri, il Sindaco Leoluca Orlando, il Sovrintendente del Teatro Massimo, Francesco Giambrone, la Vice Capo di Gabinetto, Licia Romano e la Dirigente del Servizio Turismo, Alfonsa Arena. 

L'apertura di questo Centro di Informazione Turistica nasce dalla precisa richiesta dell'amministrazione di aumentare l'offerta informativa all'interno di uno dei più importanti monumenti cittadini - il Teatro Massimo - famoso in tutto il mondo, con migliaia di visitatori ogni anno. 

Sulla base di queste considerazioni, il 20 dicembre 2016 è stato siglato un protocollo di intesa tra il Servizio Turismo del Comune di Palermo e la Fondazione Teatro Massimo, che ha convenuto e regolamentato la presenza, nell'area destinata alla biglietteria, di un punto dedicato alle informazioni per i turisti, fornendo un collegamento ad internet, brochure e mappe della città.

Ad assicurare l'assistenza saranno quattro Collaboratori Professionali Turistici e Culturali, dipendenti del Comune di Palermo, che si alterneranno dalle 9.00 alle 18.00. Contestualmente, è stata prevista la chiusura del CIT di via Cavour.

Per il Sindaco "è l'ulteriore conferma che Palermo è una città turistica ed il Teatro Massimo una delle attrazioni più importanti di questa nostra città. I turisti considerano il Massimo una delle ragioni per le quali venire a Palermo: solo nel 2016 sono entrati in questo teatro 250 mila visitatori paganti. La nostra scelta è non solo di di avere dei visitors center, ma anche di collocarli in luoghi simbolici e di attrazione per i turisti, come Piazza Bellini - nei pressi delle chiese di San Cataldo e della Martorana e di Palazzo delle Aquile - o il Cassaro Alto, nel cuore Unesco del circuito arabo-normanno e, da oggi, anche all'interno del Teatro Massimo. 

Plauso all'iniziativa è stato espresso dal Sovrintendente Giambrone, il quale ha sottolineato che si tratta di "un'altra occasione importante di apertura alla città del Teatro, sempre più uno snodo nevralgico ed una delle tappe obbligate dei percorsi culturali e turistici di Palermo". 

 

Il sindaco Leoluca Orlando ha ricevuto questa mattina presso la sede di Palazzo delle Aquile S.E. l'ambasciatore della Repubblica Argentina in Italia, Tomas Ferrari.

"E' stata una importante occasione - ha dichiarato Orlando - per rinsaldare i reciproci rapporti di vicinanza e affetto. Sono sicuro che le nostre relazioni si intensificheranno all'insegna dello sviluppo culturale ed economico e dei sentimenti di amicizia che legano Palermo e l'Argentina, a conferma del fascino che la nostra città suscita anche nel nuovo continente". 

L'ambasciatore Ferrari nel corso dell'incontro ha confermato il grande interesse della realtà argentina rispetto al coinvolgimento nelle attività che riguarderanno Palermo Capitale della Cultura e di Manifesta 2018 e invierà una serie di proposte per assicurare il massimo numero di presenze argentine nella nostra città.

 

Un biglietto sospeso per chi non può permettersi di andare a teatro. Solidarietà e cultura si fondono in un'iniziativa nata dalla collaborazione tra Comune, FederTeatri Sicilia e alcune associazioni del no profit di Palermo che dà la possibilità a coloro che vanno a teatro di acquistare un biglietto in più per chi non può permetterselo. Il progetto è stato presentato oggi pomeriggio a Palazzo delle Aquile nel corso di una conferenza stampa cui hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco Leoluca Orlando, il consigliere comunale Giulio Cusumano, promotore dell'iniziativa, e Gianni Nanfa per FederTeatri. 

"Un apprezzamento agli operatori teatrali di questa città - ha dichiarato Orlando - che hanno lanciato questa straordinaria iniziativa che spero venga seguita in altre città e anche a Palermo da altri operatori. Una straodinaria forma di solidarietà che mi auguro possa essere inizio di contaminazione positiva della città che anche per questo è orgogliosamente Capitale della cultura".

"Mi auguro che questa iniziativa di Federteatri - ha dichiarato Giovanni Nanfa - possa seguire quella del banco alimentare, perchè chi ama veramente il teatro non può che provare soddisfazione e piacere che qualcuno che non se lo può permettere possa finalmente assistere ad uno spettacolo che gli piace".

"Abbiamo presentato oggi questa iniziativa, insieme a tutta una serie di associazioni del Terzo Settore - ha dichiarato Giulio Cusumano - le quali oltre a distribuire alimenti o abbigliamento a chi non ne ha, grazie a Federteatri, da domani potranno donare anche un po' di cultura. Un'iniziativa degna di Palermo capitale della cultura. Grazie a tutti coloro che aderiranno".

I teatri che finora hanno sposato il progetto sono dodici e il biglietto che è possibile acquistare per la donazione sarà a prezzo ridotto. 

In occasione del primo incontro del progetto “Vivere le Istituzioni attraverso la Costituzione”, promosso e organizzato dal Comitato ParteciPalermo e dalla MhD Consulting, svoltosi questa mattina a Palazzo delle Aquile, il sindaco Leoluca Orlando ha conferito la pergamena “Tessera Preziosa del Mosaico Palermo” a Mouhamed Cissé, cittadino ivoriano e palermitano d’adozione, per le attività svolte in qualità di titolare della MhD Consulting, agenzia di consulenza per l’internazionalizzazione in Africa dell’Ovest, per i progetti economici, sociali e culturali promossi negli anni a Palermo, come il gemellaggio tra la città di Palermo e Grand Bassam, ex capitale coloniale ivoriana, oggi patrimonio UNESCO; l’organizzazione del Business Forum Sicilia – Costa d’Avorio; la firma di protocolli d’intesa tra l’Università di Palermo e altri centri di ricerca palermitani con università ivoriane e la mostra fotografica di beneficenza sul tema della “migrazione” in favore della Missione Speranza e Carità di Biagio Conte.

“A Palermo c’è un mosaico – ha detto il sindaco Leoluca Orlando presente insieme al consigliere comunale Francesco Bertolino ‒ fatto di tessere di colore e di forma diversa, che devono stare in armonia pechè queste sono il riconoscimento dei diritti di tutti e di ciascuno. Del mosaico di diritto fa parte  Mouhamed Cissé per il suo costante impegno e riconoscimento dei diritti umani, l’accoglienza e l’inclusione dei migranti, per la cooperazione e lo sviluppo dei progetti economici, sociali e culturali tra Palermo e l’Africa occidentale".

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie.

LEGGI