Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 11 Agosto 2020

Ron Moss, Peter Webber, Abel Ferrara e Laetizia Eldò. Sono questi gli ospiti internazionali del Magna Graecia Film Festival, che anche quest'anno si terrà nell'area porto di Catanzaro Lido dall'1 all'8 agosto e che sarà dedicato a due grandissimi: Alberto Sordi e Federico Fellini, icone del cinema italiano nel mondo. La XVII edizione della kermesse, è stata presentata nel Complesso monumentale del San Giovanni di Catanzaro, ed erano presenti Gianvito Casadonte, fondatore e direttore artistico del Magna Graecia Film Festival, il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo, l’assessore comunale alla Cultura Ivan Cardamone, l’assessore comunale al Turismo e allo Spettacolo Alessandra Lobello, il presidente del Consiglio comunale Marco Polimeni e Fabio Guerriero del centro analisi Ippocrate. Insieme a loro anche il maestro orafo Michele Affidato, chiamato a realizzare la famosa “Colonna D'Oro”, simbolo del Magna Graecia Film Festival. Una scultura che negli anni è stata assegnata ad artisti del calibro di Oliver Stone, Tim Roth, Pupi Avati, Christoper Lambert e molti altri. Tra gli ospiti di questa edizione ci saranno anche Marco D'Amore, Marco Bocci, Dino Abbrescia, Antonio Catania, Ludovica Pagani, Vinicio Marchioni e molti altri. La giuria di quest'anno sarà presieduta da Michele Placido, ne faranno parte anche Rocio Munoz Morales, Barbara Chichiarelli, Peter Webber, Susy Laude e Silvia Bizio. Nonostante il periodo particolare sarà un programma ricco di proiezioni e masterclass, non mancheranno le esibizioni musicali a cura di Eugenio Cesareo, Paola Iezzi e Andrea Montalbano. Un evento che, come ha precisato il sindaco Sergio Abramo, si terrà “nel massimo rispetto delle misure anticovid”. “Sono ormai diversi anni che realizziamo le Colonne D'Oro - afferma il maestro Michele Affidato - per me si tratta di un'opera a cui tengo particolarmente, perchè è il simbolo della nostra terra, della nostra storia e della cultura millenaria che ci accompagna da anni”.

 

Continua con successo la visita guidata gratuita del centro storico “ripulito dai turisti di origini crotonesi”. Ogni venerdì, partenza alle ore 19.00, dalla sede della Pro Loco, in via Molo Sanità n.2. La visita guidata gratuita si rivolge, oltre che ai turisti, anche ai cittadini della provincia di Crotone. L'evento è organizzato dall'associazione Amici del tedesco in collaborazione con la Pro Loco di Crotone. Sino alla fine di agosto sarà dunque possibile passeggiare per le vie del centro storico per approfondire le conoscenze sulla città di Pitagora. Il tutto si svolge nel rispetto delle norme anti Covid. Questo anno la visita si farà con la mascherina. I turisti apprezzano le bellezze del nostro territorio, ma non riescono a capire perché il centro storico è sporco. Per esempio di fronte l’Immacolata, adiacente ai resti bizantini, ci sono sacchetti di spazzatura e addirittura un materasso. L’associazione ringrazia di vivo cuore un turista di origini crotonesi. Il signore Flavio Mazza, lavora vicino Torino, in un’azienda municipalizzata che si occupa della raccolta differenziata. Vedendo il centro storico ridotto così si è rimboccato le maniche ed ha ripulito una viuzza nei pressi di piazza Santa Veneranda. In pochi metri ha raccolto centinaia di mozziconi di sigarette. Altri abitanti invece si sono organizzati e lavano periodicamente la strada di fronte la propria abitazione. Una maggiore cura del centro storico farebbe bene, anche perché è un vero e proprio gioiellino apprezzato dai turisti.

Chilometri di strade asfaltate, centinaia di buche sistemate. Questo in sintesi il lavoro degli ultimi dieci giorni su tutto il territorio di Isola Capo Rizzuto, che agli occhi dei passanti è apparso con un vero e proprio cantiere a cielo aperto con lavori in ogni angolo della cittadina e delle frazioni.

I lavori sono stati eseguito sotto l’attenta visione dell’ufficio tecnico manutentivo che ha dato anche il suo contributo per l’individuazione delle buche più pericolose che da ormai molti anni dominavano il territorio, diventando sempre più grandi e, soprattutto, sempre più pericolose.

Le strade di Isola Capo Rizzuto, dunque, sono tornate ad essere più sicure, soprattutto i lunghi tratti interessanti prima da scarificazione e poi da nuovo manto, qui si è intervenuto soprattutto in alcune strade principali e alcuni tratti abbandonati da troppi anni, o addirittura strade ancora sterrate che non ha mai avuto interventi.

I lavori proseguiranno ancora nei prossimi giorni fino al completamento dei tratti già programmati, per poi riprendere subito dopo la stagione estiva.

E' stata presentata nei giorni scorsi la 66esima edizione del Taormina Film Fest prodotto e organizzato da Videobank S.p.A., su concessione della Fondazione Taormina Arte Sicilia e che quest’anno prevede la conduzione artistica di Leo Gullotta. Per otto giorni le proiezioni saranno prevalentemente online su Mymovies, mentre i dodici titoli della principale categoria competitiva, destinata alle opere prime e seconde, saranno i protagonisti delle proiezioni in sala presso il Palazzo dei Congressi di Taormina. Una conferma importante è arrivata per il maestro orafo Michele Affidato, chiamato a realizzare i premi, come Il “Taormina Arte Award”, l'anno scorso assegnato a Nicole Kidman nella serata clou della kermesse, una particolare scultura raffigurante una pellicola cinematografica con impressa la moneta del toro che allude al Monte Tauro, da cui discende anche il nome di Tauromenion, il “Cariddi d’Oro” e il “Cariddi d’Argento”, che verranno assegnati alla miglior regia e alla miglior sceneggiatura, e la “Maschera di Polifemo” per la migliore interpretazione maschile e femminile. Tanti gli ospiti nazionali e internazionali di questa edizione, che si svolge dall'11 al 19 luglio in una versione particolare, che prevede la proiezione delle pellicole in streaming e una grande serata finale il 19 luglio presso il teatro Greco di Taormina con la consegna dei premi, ci saranno il leggendario Willem Dafoe, il sergente Elias Grodin nel film Platoon di Oliver Stone, nonché Spiderman nella pellicola di Sam Rami e protagonista di tanti altri film indimenticabili, l'attore danese Nikolaj Coster Waldau, il fascinoso Jaime Lannister nella serie televisiva Il Trono di Spade, che ha riscosso un successo planetario incredibile e il direttore di fotografia Vittorio Storaro, vincitore di tre Premi Oscar con i film Apocalypse Now, Reds e L'ultimo imperatore a cui andrà il Cariddi D’Oro. Nel corso della stessa serata previsto un omaggio alla memoria del grande Ennio Morricone. La serata clou, con la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, vedrà protagonisti i vincitori del Concorso, con la consegna dei tradizionali premi Cariddi e Maschere di Polifemo oltre ai Taormina Arte Awards alla carriera. Ed eccezionalmente sarà proprio il direttore artistico Leo Gullotta ad accompagnare l’affezionato pubblico dell’evento sia in occasione della serata sia nel percorso di un format quotidiano, destinato al web e allo streaming, che “condurrà lo spettatore a casa in un viaggio ideale tra documenti video, inedite immagini di repertorio e interventi di ospiti, che racconteranno il festival di ieri e quello innovativo e parzialmente virtuale di oggi”. “E' uno degli eventi più prestigiosi dell'estate, ed essere chiamati a realizzare i premi, per noi rappresenta una conferma importante - afferma il maestro Michele Affidato - Il modo più bello per riprendere a lavorare dopo questo terribile periodo che ha colpito in modo particolare il nostro Paese. Ogni forma di arte allieta l'anima e la gente ha bisogno anche del “bello” per tornare alla serenità di prima”. 

 

Ormai è chiaro, Crotone per il governo giallorosso ha una chiara vocazione: diventare il più grande campo profughi d’Italia; è quanto sostiene in una nota l’avv. Giancarlo Cerrelli, Referente provinciale della Lega Salvini Premier Crotone.
Sono stati trasferiti in queste ore - afferma il Referente provinciale della Lega - al Centro Accoglienza Sant’Anna di Crotone, 120 migranti della nave quarantena Moby Zaza.
Il Centro accoglienza di Crotone ospita già 800 migranti e può accoglierne fino a 1200; è uno dei centri più grandi d’Europa ed è punto di riferimento nazionale per la prima accoglienza.
È preoccupante e imbarazzante - continua Cerrelli - che il governo giallorosso si ricordi di Crotone soltanto per parcheggiare esseri umani, fonte di lucro per taluni e non si preoccupi, invece, di investire in infrastrutture e nel rilancio dell’economia territoriale.
È ora di dire Stop al governo giallorosso e a chi considera Crotone una discarica umana”.
Non lasciamoci trattare da pattumiera dell’umanità! Diventiamo protagonisti del nostro destino, riscoprendo la vocazione della nostra terra!

 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI