Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 05 Marzo 2021

L’intitolazione del nascente teatro comunale al M° Vincenzo Scaramuzza, decisa dal consiglio comunale all’unanimità, è una notizia che colma di gioia i cuori di tutti coloro che, a vario titolo, si sono adoperati affinché ciò potesse avvenire.

Nei confronti di tutti la fondazione D’Ettoris esprime la sua profonda riconoscenza.

In particolare, i più sentiti ringraziamenti vanno al sindaco, Vincenzo Voce, al presidente della Commissione Cultura, Fabrizio Meo, e a tutti i consiglieri per la grande sensibilità e professionalità dimostrata.

La fondazione che mi onoro di presiedere si è fatta portavoce di un sentimento diffuso e comune non solo della nostra comunità cittadina, ma anche di grandi musicisti di tutto il mondo a testimonianza del fatto che la fama di Scaramuzza è assurta a livello internazionale.

Una delegazione della fondazione D’Ettoris, composta dal sottoscritto, dalla prof.ssa e cantante lirica Teresa Cardace, dal prof. Francesco De Siena e dalla pronipote del maestro Scaramuzza, Rossana Cosentino, era stata ascoltata dalla Commissione Cultura con grande interesse. In quell’occasione sono stati presentati attestati di stima rilasciati da musicisti di tutto il mondo tra cui si ricordano: Nikos Efthimiadis (Grecia), Maria Perrotta (Parigi), Ratko Delorko (docente alla Musikhochschule Frankfurt e Mozarteum Salzburg), Antonio Pompa-Baldi (Cleveland Institute of music - USA), Roberto Russo (Ferrara), Jean-Fraçois Antonioli (Losanna), Daniela Roma (Newport - Rhode Island), Francesco Perri (Cosenza), Giorgia Tomassi e Carlo Maria Griguoli (Napoli), Ingrid Carbone (Cosenza).

In quell’occasione, tutti i componenti della Commissione Cultura, a partire dal presidente Fabrizio Meo, hanno letto con partecipazione ed entusiasmo il contenuto degli attestati provando una grande gioia nel constatare che «Scaramuzza è un vero mito della musica […] un Gotha del pianismo internazionale» (Antonio Pompa-Baldi -  Cleveland Institute of music - USA) oppure che, come scrive Jean-Fraçois Antonioli (Losanna), «Scaramuzza fu un genio più unico che raro, di cui tutta la comunità crotonese può essere orgogliosa».

Un pensiero particolare di ringraziamento va a Linda Monte, pioniere di questa iniziativa.

Ora non rimane che augurarci che l’esempio di Vincenzo Scaramuzza venga seguito da tutti, specialmente dagli operatori culturali della nostra città. Scaramuzza ha incarnato lo spirito di un’epoca in cui si lavorava per costruire qualcosa d’importante e non per diventare importanti. L’umiltà, la grande dedizione e la purezza delle intenzioni sono le virtù che Scaramuzza oggi propone a tutti noi di vivere con fervore.

Antonio D'Ettoris

Presidente Fondazione D'Ettoris

 

 

   

"È incomprensibile la decisione del Commissario Regionale della Lega calabrese Giacomo Saccomanno, a noi peraltro non comunicata formalmente, di un presunto commissariamento della Lega della Provincia di Crotone"; è quanto afferma il Capogruppo della Lega presso il Comune di Crotone, Marisa Luana Cavallo. 

"Abbiamo appreso da un semplice comunicato che la Lega di Crotone non avrebbe dirigenti locali. 

Tale affermazione - afferma la Cavallo - ha avuto soltanto il merito di umiliare il lavoro svolto, negli ultimi tre anni, da quelle persone, che con la guida sapiente dell’Avv. Giancarlo Cerrelli, hanno conseguito ottimi risultati in un territorio tendenzialmente ostile a sposare un partito come la Lega. 

La storia, tuttavia, non si può cancellare con un tratto di penna e il passato è determinante per guardare al futuro. Da Capogruppo della Lega presso il Consiglio Comunale di Crotone - continua la Cavallo - esprimiamo la massima solidarietà all’Avv. Giancarlo Cerrelli, fondatore della Lega a Crotone e indubbio punto di riferimento per la Lega calabrese. 

Ci sorprende - sostiene la Capogruppo della Lega di Crotone - che la nuova dirigenza regionale della Lega, in modo così superficiale e improvvido abbia considerato priva di dirigenza la Lega crotonese. 

Ci auguriamo che sia stato soltanto un infortunio comunicativo ciò che sta facendo preoccupare gli iscritti alla Lega di Crotone che ritengono, con la sottoscritta, impensabile che una persona responsabile come il Commissario Regionale Saccomanno possa voler commissariare una Lega, forse l’unica Lega calabrese in salute come quella crotonese. 

È notorio - conclude la Cavallo - che l’Avv. Giancarlo Cerrelli sia scomodo ad alcuni ambienti che usano la politica per scopi meramente affaristici, pertanto riteniamo opportuno che l’Avv. Cerrelli, continui a guidare la Lega di Crotone anche per continuare a preservarla da colonizzazioni dannose al partito e per consentire la prosecuzione di una crescita sana della Lega, fondata su una politica orientata al bene comune".

Manca poco all'appuntamento più atteso del panorama musicale nazionale: il Festival della Canzone Italiana, giunto alla sua 71esima edizione. Come lo scorso anno, la conduzione e la direzione artistica è stata affidata ad Amadeus, che sarà affiancato sul palco dell’Ariston da Fiorello e da varie coconduttrici tra cui: Elodie, Matilda De Angelis e Barbara Palombelli. Ospiti fissi per tutte le serate saranno Achille Lauro e Zlatan Ibrahimovic. L’emergenza sanitaria, dovuta alla pandemia da Covid-19, ha purtroppo compromesso il normale svolgimento della kermesse musicale; in una città di Sanremo blindata e con un protocollo sanitario rigidissimo, per la prima volta nella storia, l’intero Festival si svolgerà senza pubblico e a porte chiuse, in modo da garantire la sicurezza di tutti gli artisti e dei vari addetti ai lavori. Dunque non sarà il solito Festival che da tanti anni anima la cittadina ligure, anche con i numerosi eventi collaterali, ma lo sarà in maniera diversa, quello che non cambierà sarà l’elemento che lo contraddistingue da sempre, ovvero quello di portare la bellezza della musica in tutte le case italiane e non solo. Come ormai da diversi anni sarà presente con le sue opere anche il maestro orafo Michele Affidato che ha realizzato i premi speciali, tra questi spiccano il prestigioso “Premio della Critica Mia Martini” ed il “Premio Sala Stampa Lucio Dalla”. Il Premio della Critica Mia Martini, destinato alla Sezione Campioni e Sezione Nuove Proposte, consiste in una scultura formata da un leone che si poggia su una chiave di violino, con alla base una composizione di fiori. Il Premio rappresenta tre elementi portanti del Festival: il leone ed i fiori come simbolo della città ligure, mentre la chiave di violino rappresenta la musica. Un premio, questo, che dal 1996 viene intitolato alla memoria della grande Mimì, assegnato dalla stampa specializzata alla canzone e all’interprete che più si è distinto per il testo e per l’originalità. Il “Premio Sala Stampa Lucio Dalla” dedicato al cantautore bolognese, che consiste in una chiave di violino, verrà conferito alle due categorie, per la Sezione Campione e Sezione Nuove Proposte, dai giornalisti della Radio, del Web e della Tv. Con le sue creazioni da anni impreziosisce gli eventi di Casa Sanremo e Musica contro le Mafie. Nelle passate edizioni con le sue opere sono stati premiati artisti che hanno fatto la storia del Festival, ma anche giornalisti, autori e maestranze. Tutti coloro, insomma, che hanno raccontano e promuovono il Festival di Sanremo nel mondo, fondendo il tutto, in un rapporto che unisce la bellezza della musica a quella dell’arte orafa.  Tra i tanti si ricorda, in particolare, l’opera che ha premiato la canzone più votata della storia della musica italiana, nella serata evento “Nata per Unire”, in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, assegnata ad Al Bano Carrisi con il “Va’ Pensiero” del Nabucco di Verdi. Opera, questa, presentata dai vertici Rai al Quirinale alla presenza del Capo dello Stato Giorgio Napolitano e destinata a restare negli annali della storia del Festival della Canzone Italiana. Ed ancora, tra le tante opere realizzate, i premi Cover per la serata evento “Viva l’Italia nel Mondo”, assegnato per la migliore interpretazione a Patti Smith e Marlene Kuntz con “Impressioni di Settembre” della PFM. Quello assegnato agli Stadio con l’interpretazione de “La Sera dei Miracoli” di Lucio Dalla, il premio Cover assegnato ad Ermal Meta con l’interpretazione di “Amara Terra Mia” di Domenico Modugno, il “Premio Numeri Uno - Città di Sanremo”, il “Premio Dietro le Quinte” ed i premi Afi. “Quest’anno sarà un Festival diverso - commenta Michele Affidato - vista la crisi pandemica che ormai da un anno sta stravolgendo le nostre vite. E’ giusto che tutto si svolga secondo il protocollo di sicurezza, ma è anche importante dare all’Italia intera un segnale positivo e penso che il Festival di Sanremo attraverso la musica, possa trasmettere un po’ di quella gioia e normalità, di cui tanto abbiamo bisogno. Nonostante la pandemia e nonostante il distanziamento sociale o peggio quello affettivo, sono convinto che proprio la buona musica possa diventare una delle cure contro quell’ansia da covid che ci opprima da 12 lunghi mesi”.

La Germania si innamora sempre di più di Crotone. Grazie all’associazione Martin-Luther-Viertel Verein, presieduta da Werner Reumke, è online un sito dedicato alla città di Pitagora. Il sito propone in tedesco strutture ricettive, ristoranti, aziende agricole, artisti e commercianti della provincia di Crotone, interessati a vendere agli amici di lingua tedesca i propri prodotti. L’inserzione all’interno del sito è totalmente gratuita. Questo il link del sito: https://martin-luther-viertel-hamm.de/gewerbetreibende-in-crotone

Per essere inseriti basta scaricare il modulo di adesione dal sito www.amicideltedesco.eu ed inviarlo direttamente alla mail del presidente dell’associazione tedesca che sta promuovendo questa iniziativa. Dunque cresce sempre di più l’interesse per Crotone e per i suoi prodotti tipici. Il sito in lingua tedesca sarà inoltre promosso anche dall’associazione Amici del tedesco. Tutti i turisti di lingua tedesca, in arrivo a Crotone, avranno la possibilità di consultare nella propria lingua madre un sito sulla città di Pitagora. Il signor Reumke è già stato due volte a Crotone. Ha promosso anche una mostra intitolata La Storia e quando il calo dei contagi lo permetterà, verrà a Crotone con numerosi artisti della città di Hamm. Crotone ha un fascino unico. È la città ideale per i tedeschi. Una volta tanto la città di Pitagora è prima in classifica. In fatto di cordialità e ospitalità, Crotone è dunque campione. Questo grazie anche alla rete di operatori che stanno lavorando insieme con umiltà per promuovere il turismo sociale e culturale. Dunque niente mega progetti, ma tanti piccoli passi che stanno dando buoni risultati.

 

Si è svolto nella giornata di ieri un decisivo incontro tra il Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Crotone, Alfio Pugliese, le Associazioni di categoria facenti parte di Rete Imprese Italia ed i principali istituti Bancari del territorio. La tematica alla base del tavolo è stata quella intervenire fattivamente per garantire alle imprese del territorio la liquidità di cui hanno disperato bisogno in questo momento storico e, di conseguenza, le facilitazioni all’accesso al credito.

Il territorio crotonese ha urgente bisogno di risollevarsi da una situazione di estremo disagio economico e sociale, nella quale la pandemia da Covid-19 ha trovato terreno fertile, determinando una situazione di crisi profonda dalla quale sarà possibile uscire solo con il sostegno concreto alla liquidità delle imprese”. Commenta il Commissario straordinario della Camera di commercio di Crotone Alfio Pugliese, che aggiunge – all’incontro tenutosi con le Associazioni di categoria facenti parte della Rete Imprese Italia e diversi Istituti di Credito del territorio, ha preso parte anche la Banca Intesa San Paolo, avente importanza nazionale, e questo ci fa ben sperare in un fattivo progetto di riabilitazione finanziaria delle imprese del territorio”.

La politica di inclusione portata avanti dalla Camera di Commercio di Crotone in coordinamento con Cofidi e Associazioni di categoria consentirà, per la prima volta in assoluto, di utilizzare uno strumento, quello dei fondi prevenzione usura di cui alla legge 108/96, che favorirà la concessione di finanziamenti alle piccole e medie imprese con una situazione finanziaria a rischio. Il progetto prevede che tramite i Cofidi esistenti sul territorio, siano istituiti speciali fondi antiusura destinati a garantire fino all'80% le Banche che concedono finanziamenti a medio termine ed all'incremento di linee di credito a breve termine a favore delle PMI a elevato rischio finanziario.

Quanto sopra è stato reso possibile soprattutto dalla lungimiranza dell’amministrazione comunale ed in particolare dell’assessore alle Attività produttive Luca Bossi, che ringraziamo per la preziosa collaborazione - conclude Alfio Pugliese - ciò consentirà, in brevissimo tempo, di dare riscontro alla necessità impellente delle imprese crotonesi di ottenere la liquidità e l’accesso al credito di cui hanno bisogno per continuare a svolgere la propria attività e contribuire alla ripresa economico e sociale del territorio”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI