Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 29 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:593 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1304 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2042 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1570 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1548 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1515 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1794 Crotone

Il Referente Provinciale della Lega di Crotone, Avv. Giancarlo Cerrelli, rende noto che ieri sera verso le 23,30 circa è stato perpetrato un vile attacco al gazebo della Lega di Crotone; infatti, mentre lui e alcuni militanti e candidati della Lega erano intenti a smontare il gazebo della Lega di Crotone, sul Lungomare cittadino - presso cui era stata fatta una raccolta firme contro la mala gestione della scuola a cura del governo Conte e del ministro Azzolina e al quale erano presenti anche alcuni candidati alle prossime elezioni amministrative di Crotone, tra cui la Coordinatrice provinciale della Lega Giovani di Crotone, Marisa, Luana Cavallo, Francesco Pariano, Armando Ammerata, Francesco Gentile, Manuel D’Urso - tre soggetti, furtivamente, hanno sottratto due bandiere della Lega, che hanno pensato di gettare in mare.

Appena i militanti della Lega si sono accorti dell’accaduto hanno prontamente recuperato le bandiere in mare e hanno individuato i soggetti autori del misfatto, che non contenti del gesto incivile che avevano compiuto, hanno iniziato ad apostrofare i numerosi militanti della Lega presenti al gazebo , con l’epiteto di “fascisti di....”.

A quel punto è stata chiamata la Polizia, che Cerrelli ringrazia per essere prontamente intervenuta con due pattuglie e, che dopo un breve inseguimento ha identificato i soggetti in questione.

Il grave atto avvenuto ieri sera – afferma Cerrelli - evidenzia l’intolleranza dei cosiddetti tolleranti che non sanno usare la forza delle idee, ma soltanto la più bieca intolleranza, condita da violenza fisica e verbale. Noi non siamo così, siamo leghisti!!!

Tanti gli attestati di solidarietà anche da parte di esponenti di opposti schieramenti sono pervenuti al Referente provinciale della Lega.

 

 

Ha riscosso un grande successo di pubblico e critica la collezione di pezzi unici “Percorsi di una storia preziosa - l’Evoluzione del gioiello dall’antica Magna Grecia ai nostri giorni”, che il maestro Michele Affidato ha presentato anche in occasione dell'inaugurazione dell'Odissea Museum di Tropea. Il nuovo museo prende vita nel monumentale complesso di Santa Chiara, diretto da Sergio Basile, ed è stato inaugurato lo scorso 17 luglio con la mostra “Odissea: un viaggio di Omero tra Calabria e Sicilia”, definita “una delle proposte di maggiore interesse selezionate dal Comitato per la redazione del dossier per la prestigiosa candidatura di Tropea quale Capitale italiana della cultura 2022”. Un'area è stata dedicata alla collezione dei preziosi del maestro Affidato, che attraverso le sue opere presenta quello che definisce “un racconto che si snoda tra passato e presente, tra arte e archeologia, tra tradizione e modernità e che contribuisce alla promozione e alla valorizzazione del territorio”. La collezione, rimasta in mostra fino allo scorso fine settimana, in passato è già stata protagonista presso il Museo Archeologico Nazionale di Crotone, nello spazio espositivo “Dal Sapere al Fare” della Regione Calabria all’Expo di Milano, al Castello Acaya di Lecce ed a tanti altri eventi. Attraverso questi gioielli il Maestro offre una personale interpretazione dell’evoluzione del gioiello dalla Magna Grecia ai giorni nostri. Della collezione fanno parte il collier con pendente ispirato alla tradizione delle donne più belle delle antichità cosi come rappresentate dal pittore Zeusi, il collier pettorale da cerimoniale, realizzato in stile bizantino composto da centinaia di elementi sul quale sono state infilate micro perline scaramazze ed incastonati pietre di rubino e smeraldi, la scultura di Pitagora ispirata al dipinto di Raffaello Sanzio, la Colonna di Capocolonna, la scultura del Kouros di Reggio Calabria e altre opere uniche. Durante l'inaugurazione della mostra il sindaco di Tropea, Giovanni Macrì, ha annunciato che il maestro orafo Michele Affidato è ambasciatore d’onore del comitato per la candidatura “Tropea Capitale della Cultura 2022”, un grande riconoscimento per il maestro che ha accettato con molto piacere questa investitura. La mostra “Percorsi di una storia preziosa - l’Evoluzione del gioiello dall’antica Magna Grecia ai nostri giorni” sarà presto visibile in altri importanti luoghi culturali italiani e continuerà ad essere, così come è già stato in passato, motivo di studio per le scuole.

 

“Amadeus, da sempre vicino alla musica, è il conduttore televisivo che ha saputo portare con se la grande tradizione del varietà italiano, restando sempre attento ai cambiamenti e alle innovazioni, con un linguaggio e uno stile che conquista il pubblico di ogni età. L’eleganza e la simpatia, l’intensità, dove tradizione e innovazione si incontrano in un personaggio che sa parlare al pubblico e coinvolgere”. E’ questa la motivazione con la quale è stato consegnato il “Premio Gianni Ravera: una canzone è per sempre” al celebre conduttore. Una scultura raffigurante una chiave di violino è l’opera realizzata dal maestro orafo Michele Affidato, che in passato ha già avuto modo di premiare con la sua arte Amadeus, considerato il Re Mida della televisione italiana. In occasione dell’ultimo Festival di Sanremo il Maestro ha realizzato per lo showman la “Chiave di Casa Sanremo”, la preziosa opera realizzata in argento con laminature in oro e zaffiri. A condurre il Premio Ravera 2020, presso lo stadio della Fortuna di Tolentino, è stato Pupo. Sul palco tra gli ospiti della serata Roby Facchinetti, Anna Tatangelo, Francesco Sarcina (Le Vibrazioni), Michele Pecora, Giulia Luzi e Samuel Storm, Wilma Goich, Sandro Giacobbe, Pago e Valerio Merola. Presente anche il presidente dell’AFI (Associazione Fonografici Italiani), Sergio Cerruti, portavoce della più storica associazione dei discografici che ha offerto il suo ricordo di Gianni Ravera. Il premio è uno spettacolo ideato dal cantautore Michele Pecora, anche direttore artistico dell’evento, che proprio a Ravera deve il suo fortunato incontro con la grande discografia ed è stato organizzato grazie al contributo del manager Pasquale Mammaro e la collaborazione dell’autrice e regista Melissa Di Matteo. Il premio, giunto alla sesta edizione, ha avuto in passato come ospiti personaggi illustri come Pippo Baudo, Carlo Conti, Mara Venier, Fabrizio Frizzi, Tony Renis, Mara Maionchi e Claudio Cecchetto. “Amadeus è un artista completo, grande conoscitore della musica e che ha saputo mantenere in vita il varietà in chiave moderna - afferma Michele Affidato - dopo la Chiave di Casa Sanremo abbiamo realizzato per lui il Premio Gianni Ravera. Penso sia un riconoscimento meritatissimo e che lo ripaga di una carriera fatta di gavetta vera e che oggi gli sta facendo raccogliere quanto seminato in anni e anni di lavoro”.

Ron Moss, Peter Webber, Abel Ferrara e Laetizia Eldò. Sono questi gli ospiti internazionali del Magna Graecia Film Festival, che anche quest'anno si terrà nell'area porto di Catanzaro Lido dall'1 all'8 agosto e che sarà dedicato a due grandissimi: Alberto Sordi e Federico Fellini, icone del cinema italiano nel mondo. La XVII edizione della kermesse, è stata presentata nel Complesso monumentale del San Giovanni di Catanzaro, ed erano presenti Gianvito Casadonte, fondatore e direttore artistico del Magna Graecia Film Festival, il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo, l’assessore comunale alla Cultura Ivan Cardamone, l’assessore comunale al Turismo e allo Spettacolo Alessandra Lobello, il presidente del Consiglio comunale Marco Polimeni e Fabio Guerriero del centro analisi Ippocrate. Insieme a loro anche il maestro orafo Michele Affidato, chiamato a realizzare la famosa “Colonna D'Oro”, simbolo del Magna Graecia Film Festival. Una scultura che negli anni è stata assegnata ad artisti del calibro di Oliver Stone, Tim Roth, Pupi Avati, Christoper Lambert e molti altri. Tra gli ospiti di questa edizione ci saranno anche Marco D'Amore, Marco Bocci, Dino Abbrescia, Antonio Catania, Ludovica Pagani, Vinicio Marchioni e molti altri. La giuria di quest'anno sarà presieduta da Michele Placido, ne faranno parte anche Rocio Munoz Morales, Barbara Chichiarelli, Peter Webber, Susy Laude e Silvia Bizio. Nonostante il periodo particolare sarà un programma ricco di proiezioni e masterclass, non mancheranno le esibizioni musicali a cura di Eugenio Cesareo, Paola Iezzi e Andrea Montalbano. Un evento che, come ha precisato il sindaco Sergio Abramo, si terrà “nel massimo rispetto delle misure anticovid”. “Sono ormai diversi anni che realizziamo le Colonne D'Oro - afferma il maestro Michele Affidato - per me si tratta di un'opera a cui tengo particolarmente, perchè è il simbolo della nostra terra, della nostra storia e della cultura millenaria che ci accompagna da anni”.

 

Continua con successo la visita guidata gratuita del centro storico “ripulito dai turisti di origini crotonesi”. Ogni venerdì, partenza alle ore 19.00, dalla sede della Pro Loco, in via Molo Sanità n.2. La visita guidata gratuita si rivolge, oltre che ai turisti, anche ai cittadini della provincia di Crotone. L'evento è organizzato dall'associazione Amici del tedesco in collaborazione con la Pro Loco di Crotone. Sino alla fine di agosto sarà dunque possibile passeggiare per le vie del centro storico per approfondire le conoscenze sulla città di Pitagora. Il tutto si svolge nel rispetto delle norme anti Covid. Questo anno la visita si farà con la mascherina. I turisti apprezzano le bellezze del nostro territorio, ma non riescono a capire perché il centro storico è sporco. Per esempio di fronte l’Immacolata, adiacente ai resti bizantini, ci sono sacchetti di spazzatura e addirittura un materasso. L’associazione ringrazia di vivo cuore un turista di origini crotonesi. Il signore Flavio Mazza, lavora vicino Torino, in un’azienda municipalizzata che si occupa della raccolta differenziata. Vedendo il centro storico ridotto così si è rimboccato le maniche ed ha ripulito una viuzza nei pressi di piazza Santa Veneranda. In pochi metri ha raccolto centinaia di mozziconi di sigarette. Altri abitanti invece si sono organizzati e lavano periodicamente la strada di fronte la propria abitazione. Una maggiore cura del centro storico farebbe bene, anche perché è un vero e proprio gioiellino apprezzato dai turisti.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI