Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 29 Giugno 2017

IMG

Si è concluso nei giorni scorsi a Latiano con un evento pubblico il progetto Diritti a Scuola promosso dalla Regione Puglia e realizzato dalle maestre delle scuole elementari dei plessi Bartolo Longo e Filippo Errico in collaborazione con alcune docenti esterne incaricate per il progetto.

L’eccellente risultato raggiunto nasce anche da una intensa e proficua collaborazione tra le istituzioni scolastiche, l’Assessorato alla Cultura della Città di Latiano e le associazioni del territorio.

I protagonisti del percorso sono stati 40 bambini che, con diligenza ed entusiasmo, hanno partecipato ogni giorno alle attività proposte, ottenendo grandi risultati su più livelli.

La prima tappa del progetto ha visto i bambini impegnati con Claudio Santoro che ha curato le visite guidate alle Masserie Grottole e Partemio e alla Cripta di San Giovanni raccontando la magia delle erbe spontanee e della flora autoctona.

Guidati da Christian Napolitano i bambini hanno avuto modo di conoscere il patrimonio archeologico presente a Muro Tenente approfondendo quanto scoperto con i laboratori creativi finalizzati alla realizzazione di trozzelle, anfore e altri monili con pasta di sale e cartapesta con la supervisione dei ragazzi del Liceo Palumbo impegnati nel progetto di Alternanza Scuola-Lavoro.

Oltre alle visite guidate, le attività hanno toccato l'arte con dipinti e storie raccontate e poi trasferite su tela con materiali di riciclo a cura dell'artista Tiziana Bardaro.

Grande chiusura con Tonino Papadia con la notte di San Giovanni sulle tradizioni popolari con la collaborazione di Erminia Parlati e Mauro Rubino e ancora con Claudio Santoro che ha guidato i ragazzi nella conoscenza e costruzione dei giochi antichi.

Una esperienza importante per i ragazzi, che, dopo i laboratori e le attività didattiche, hanno arricchito il proprio bagaglio di vita.

Domenico Morabito vinvitore a FASANO in VBC

Enorme la soddisfazione di Elisa Denisi e Giuseppe Denisi, rispettivamente direttore sportivo e presidente della Scuderia reggina Piloti per Passione di Sambatello per il prestigioso successo del pilota Domenico Morabito nella 59° Coppa Selva di Fasano.

Nella cronoscalata pugliese che ha registrato ben 32 iscritti soltanto tra le bicilindriche, Domenico Morabito con la sua Fiat 500 (preparata da padre Rocco) splendente con la nuova livrea, grazie ad una intelligente ed accorta linea di guida è salito sul gradino più alto del podio del Gruppo VBC.

Vittoria tenacemente voluta per il portacolori della Scuderia Piloti per Passione, ma conquistata sul filo dei centesimi: 28 sul secondo classificato Pasquale Coppola e 55 sul terzo classificato Antonio Ferragina, a dimostrazione di una gara durissima ed al tempo stesso entusiasmante.

Per gli amanti delle statistiche e dei tempi, Domenico Morabito con il numero 327 sulle fiancate ha vinto con il tempo complessivo nelle due manche di 6’ 19” e 18 (M1 3’ 10” e 45 - M2 3’ 08” e 73), davanti a Coppola Pasquale che ha concluso la gara con il tempo complessivo di 6’ 19” e 46 (M1 3’ 10” e 96 - M2 3’ 08” e 50), lasciando la terza piazza a Ferragina Antonio che ha fatto registrare al cronometraggio il tempo complessivo di 6’ 19” e 73 (M1 3’ 09” e 66 - M2 3’ 10” e 07). Eppure nella prima manche Angelo Mercuri (poi costretto al ritiro) aveva fatto tremare il sangue nelle vene a tutti i piloti della classe VBC realizzando un ottimo 3’ 08” e 56 lasciando intendere che la vittoria nel gruppo non era facile. Morabito che si è classificato 1° di Gruppo e 1° di classe è riuscito a conquistare il successo dopo il terzo posto maturato nelle qualifiche.

Domenico Morabito, figlio d’arte, ovvero figlio del pluricampione italiano Rocco Morabito, nel 2015 si è laureato Campione Italiano Minicar 700 alla guida della sua Fiat 500 preparata dallo stesso padre. Padre, sempre al fianco di Domenico ed al tempo stesso preparatore tecnico del bolide e supertifoso.

Una gara quella in provincia di Brindisi che ha visto ai nastri di partenza “appena” 256 autovetture per uno spettacolo che ha appagato il pubblico nelle due manche di gara, di questa 59 Coppa Selva di Fasano, gara di velocità in salita valida quale seconda prova del Campionato Italiano Velocità della Montagna. Il successo è arriso al sassarese Omar Magliona (Norma M20 FC), davanti al catanese Domenico Cubeda (Osella PA2000), ed al fasanese Francesco Leogrande (Lola B99/50-Judd).

Nella stessa domenica altra soddisfazione per la Scuderia “Piloti per Passione” è giunta da San Giorgio Albanese ove nel locale 1° slalom, il pilota della Scuderia di Sambatello, Carmelo Barbaro ha conquistato il 3° posto assoluto con la sua Elia Avrio, alle spalle di Casillo e Piria.

In vista dei prossimi impegni lo staff del Direttore Sportivo Elisa Denisi sta seguendo gli ultimi “ritocchi”  che i tecnici stanno apportando alle vetture per poter, quindi, avere  la disponibilità, di tutti i piloti della Scuderia “Piloti per Passione”; per la disputa del 1° Slalom di Gambarie - organizzato proprio dalla Scuderia presieduta dal Dott. Giuseppe Denisi – (aggiornamenti su https://www.facebook.com/groups/601202553368625/ ) in programma il prossimo 5 Giugno sul caratteristico ed impegnativo tracciato da Mannoli a Gambarie realizzato sul percorso della cronoscalata Santo Stefano Gambarie.

La foto di Domenico Morabito è uno scatto di Arcangelo Palumbo.

Locandina - Presentazione libro Male Capitale

Ha inferto un durissimo colpo alla Camorra, trascorre la vita sotto scorta e ha scritto due libri sull'ascesa e il patrimonio dei clan malavitosi e la vita dei boss in latitanza.

Venerdì 8 aprile alle ore 19,30 Catello MARESCA, magistrato della Direzione Antimafia di Napoli che il 7 dicembre 2011, stanandolo da un bunker a Casapesenna, non molto lontano da Casal di Principe (Caserta), catturò il boss del clan dei casalesi Michele ZAGARIA, presenterà IN ESCLUSIVA presso la Taberna Libraria di Latiano, come UNICA TAPPA IN PUGLIA il suo nuovo originalissimo libro “Male Capitale – La misera ricchezza del clan dei Casalesi” (editore Giapeto)

Siamo a Napoli, in una terra brutalizzata anche nell'ambiente, una terra dove per "affari", per denaro, si violentano le proprie radici, l'aria che si respira, si uccide il futuro. Il magistrato, nella sua opera, racconta la mafia campana attraverso la parodia, mostrandola per quello che è: falsità e idolatria, un impero costruito su emblemi falsi, contornati da un lusso volgare, che testimonia una grandezza inesistente e inutile. Debole di contenuti di fronte all’avanzare delle indagini, alle manette e ai sequestri patrimoniali.

Per esorcizzare il clan decapitato dall'arresto di Zagaria, Maresca nel libro cambia il nome del clan dei Casalesi con “il clan dei Caponesi”. Il suo fondatore Antonio Bardellino diventa “Antonio Porcellino”. Il boss Francesco Schiavone detto Sandokan, diventa Francesco Liberone detto “la Perla di Labuan”; lo stesso Michele Zagaria diventa “Bagaria”. La città di Marcianise “Puccianise” e Casapesenna è “Casapennata”. Nomi falsi che però descrivono fatti veri, precisi e puntuali, vicende che hanno riempito la cronaca giudiziaria.

Catello MARESCA è anche autore del libro “L'ultimo bunker” pubblicato quattro anni fa, un'opera che ha analizzato con minuzia di particolari e dettagli sconosciuti le fasi investigative della cattura di Zagaria, utilizzando un linguaggio a metà tra la cronaca giornalistica e il romanzo e mettendo a nudo il ragionamento dei boss, il loro modo di difendersi e dove si nascondono. I rifugi sotterranei che hanno raggiunto una sofisticazione e un confort sorprendenti, bunker dove i capiclan si rintanavano come topi, ricavati nelle terre devastate dall’inquinamento prodotto dallo smaltimento scellerato dei rifiuti

In merito a questa vittoria dell’antimafia rispetto all’intricato sistema di criminalità organizzata, lo stesso Magistrato Catello MARESCA dichiarò “I tre anni della caccia a Zagaria sono stati intensi e istruttivi: auguro a ogni collega di avere la fortuna di vivere un’esperienza del genere. È stato un insieme di sentimenti e sensazioni unici, spesso contrastanti: esaltazione ed euforia quando capti indicazioni positive, delusione e rammarico quando i risultati non arrivano.”

Dopo la pausa Pasquale, la rassegna "Cultura spettacolo e ..." organizzata dalla Taberna Libraria di Latiano, in collaborazione con Chez Vous di Piero FUMAROLA e Centro Studi Meridiani di Latiano, patrocinata dell'Amministrazione Comunale di Latiano e di Francavilla Fontana, riprende quindi con un appartamento davvero imperdibile.

catello Maresca

Mercato Novoli

Il mercato di Francavilla Fontana (Br) diventa pulito e sostenibile grazie all’Ecomercato, un intervento strutturato che sarà avviato sabato 12 marzo, ideato e realizzato dall’associazione EMS – Ente Modelli Sostenibili, una delle realtà del network CulturAmbiente Group e con il sostegno dalla Monteco srl, gestore del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani della città. Il progetto è realizzato su proposta dell’ANTA – Associazione Nazionale per la Tutela dell’Ambiente coordinamento provincia di Brindisi, partner del progetto, e grazie al patrocinio dall’Amministrazione Comunale. Dopo gli interventi già avviati a Mesagne (Br) e Novoli (Le), il modello di riduzione dell’impatto ambientale sarà sperimentato in uno dei mercati più estesi del Salento, con una presenza di circa 240 ambulanti in un’area di 47mila mq nel quartiere Pescheria. Grande novità di questa nuova applicazione del modello dell’Ecomercato è la collaborazione attiva della ditta Monteco che, oltre a sostenere economicamente il progetto, ha offerto supporto tecnico-organizzativo e formazione tecnica agli informatori impiegati sul campo.

L’iniziativa per rendere pulita e accessibile l’area mercatale urbana che in occasione del mercato settimanale si riempie di rifiuti abbandonati. Il progetto prevede il monitoraggio dei punti di raccolta per differenziare lo scarto umido negli appositi bidoni e la distribuzione di buste per la raccolta di carta e plastica grazie all’intervento di un team di informatori ecologici formati dagli esperti ambientali di E.M.S. e Monteco. Gli informatori accompagneranno i cittadini e operatori commerciali nel corretto conferimento dei rifiuti ogni sabato mattina fino a settembre 2016 per dare nuova vita a vetro, plastica, carta, metalli e rifiuto umido, gestire la raccolta di imballaggi e cartoni e lasciare l’area pulita. La quantità prodotta durante il mercato, infatti, incide in maniera significativa nel computo complessivo del totale prodotto per ogni Comune con un impegno economico per i costi di conferimento che interessa sia l’Amministrazione che i cittadini.

«Abbiamo accolto la sfida di adattare il modello dell’Ecomercato – spiega Ilaria Calò, presidente di E.M.S. – Ente Modelli Sostenibili – a Francavilla Fontana, uno dei mercati più estesi e frequentati del Salento e ringraziamo la Monteco per la preziosa alleanza: questo ci permette di affinare il servizio, lavorando in sinergia con chi gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti in città». Il primo Ecomercato in Puglia è stato avviato a Novoli nell’autunno del 2014 con ottimi risultati: dal monitoraggio semestrale è stato riscontrato un incremento in media del 15% della raccolta differenziata di carta e plastica dei giorni successivi al giorno del mercato.

CulturAmbiente group è un network di tre realtà non profit unite da una storia decennale di impegno a tutela dell’ambiente ed è costituita dall’omonima organizzazione di volontariato, dall’associazione di promozione sociale E.M.S. – Ente Modelli Sostenibili e dalla neonata cooperativa di lavoro InnovAction. Tra le esperienze più significative del network, l’ideazione di Ecofesta Puglia, vincitrice nel 2012 del bando del Miur sulla Social Innovation e l’introduzione della prima compostiera elettromeccanica di comunità in Puglia.

Mercato novoli 2

gonfalone-ostuni1

Come di consueto anche quest’anno l'Amministrazione Comunale ha provveduto ad organizzare un nutrito cartellone di manifestazioni di carattere culturale, ricreativo, sportivo e di intrattenimento in generale. Le iniziative sono state coordinate e organizzate con la preziosa collaborazione delle locali associazioni culturali e sportive, uniti nel comune intento di attrarre a coinvolgere sempre di più oltre che il turista tutti i cittadini.
Riteniamo utile segnalare alcuni degli eventi più importanti che nel corso dei prossimi mesi estivi saranno molto apprezzati da tutti coloro che avranno la possibilità di parteciparvi: il 27 luglio, la 2° edizione del Gran Galà dell’Unitalsi - I Talenti della Fraternità con la partecipazione straordinaria di Giusy Versace, Fabrizio Frizzi e Marco Santin; il 1° agosto, la 6^ edizione del premio: “Pagine di vita”, programma G. Quartulli e M. Palmisano, evento in onore di “personaggi illustri” ostunesi di ieri e di oggi; il 6 agosto, la 5^ edizione del premio internazionale “Tito Schipa” con premio al baritono, Claudio Sgura; il 9 agosto, sulla scalinata “Antelmi”, la kermesse d’alta moda “Fashion Puglia”; il 13 agosto, in piazza Libertà, la kermesse musicale “Ostuni in Musica”; il 15, si festeggerà il Ferragosto con la 40° edizione della sagra popolare “Sagra Vecchi Tempi Ostuni Animata” a cura del gruppo folk La Stella; il 16 agosto e il 17 Massimo Ranieri in concerto; il 19 si terrà il concerto dei “Negrita”; il 21,22 e 23 agosto, il “Festival dei Sensi”.

Come da tradizione oramai secolare dal 25 al 27 agosto si svolgeranno le feste patronali in onore del Patrono di Ostuni, Santo Oronzo, caratterizzata dalla famosa “Cavalcata dei devoti” e la processione con la statua argentea del Santo.
Le tre giornate di festa patronale saranno allietate da vari concerti bandistici mentre il 25, al foro boario Uccio De Santis proporrà: “Ti racconto 15 anni di Mudù” seguito il 27, sempre al foro boario e precisiamo rigoroso ingresso gratuito, il concerto dei “Matia Bazar”.

Altrettanto ricco di eventi anche il mese di settembre : il 4, 5, e 6 settembre si terrà l’”Apulia Land Art Festival 2015”; il 12 settembre si svolgerà il Festival Internazionale degli Artisti di Strada:“Arrivano dal mare” a cura dell’Arci Circolo “P. Neruda”; dal 17 al 20 settembre, la 2° edizione del raduno nazionale estivo della Protezione Civile e infine il 20 settembre il Raduno Nazionale delle Alfa Romeo.

Un notevole sforzo economico e organizzativo rappresentato da tante manifestazioni culturali, sportive, musicali, folkloristiche e artistiche di grande spessore rivolte ai turisti e villeggianti presenti nella località turistica di Ostuni, con l’intento di una forte fidelizzazione a questa stupenda parte della Puglia.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI