Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 19 Gennaio 2019

Open Day al Nautico

Gen 16, 2019 Hits:269 Crotone

Sanremo: i premi di Miche…

Gen 14, 2019 Hits:843 Crotone

La Beethoven tra Santa Se…

Gen 08, 2019 Hits:1074 Crotone

La befana fa visita al Re…

Gen 08, 2019 Hits:1061 Crotone

Una originale lettura di …

Gen 07, 2019 Hits:1079 Crotone

Maria Taglioni dance proj…

Gen 04, 2019 Hits:1355 Crotone

Rotary club Crotone e coo…

Dic 21, 2018 Hits:1480 Crotone

Parata di stelle per la serata finale del “Toarmina Film Fest”, kermesse cinematografica che ha visto impegnato anche il maestro orafo Michele Affidato, il quale ha avuto il compito di realizzare il “Tauro D’Oro” e il “Taormina Arte Award”, premi assegnati a veri e propri miti del cinema italiano e internazionale come Matthew Modine, Michele Placido, Richard Dreyfuss, Rupert Everett, Maurizio Millenotti, Maria Grazia Cucinotta,Tony Sperandeo, Monica Guerritore e tanti altri. La serata finale si è tenuta nella suggestiva cornice del Teatro Antico di Taormina, mattatore è stato il giornalista siciliano Salvo La Rosa che ha avuto grande abilità nel presentare e collegare uno dopo l’altro tutti gli ospiti presenti. L’edizione di quest’anno organizzata  dalla Videobank, guidata dal General Menager Lino Chiechio e dall’amministratore unico Maria Guardia Pappalardo, si è avvalsa della direzione artistica di Silvia Bizio e Gianvito Casadonte, con il quale Michele Affidato ha già collaborato per altri eventi di grande spessore. Quest’anno il “Taormina Film Fest” è stato a tinte rosa, la giuria infatti era formata da sole donne e composta da Martha De Laurentiis, Eleonora Granata, Maria Grazia Cucinotta, Donatella Palermo e Adriana Chiesa. Toccante anche l’interpretazione dell’attore siciliano Tony Sperandeo, che ha ricordato la strage di via D’Amelio. Alla serata finale era presente anche l’orafo Michele Affidato, che ha visto brillare i propri premi tra le mani dei grandissimi. Il gran finale del Taormina Film è stata davvero una serata magica - commenta Michele Affidato - emozionante anche per me, vedere i nostri premi tra le mani dei mostri sacri del cinema ti ripaga del lavoro, dell’impegno e della passione che ogni giorno mettiamo in ogni nostra opera”. Ma gli appuntamenti con le grandi rassegne cinematografiche non si fermano qui. Nei prossimi giorni infatti entreranno nel vivo “Le Giornate del Cinema Lucano 2018”, che si svolgeranno a Maratea, la cosiddetta “Perla Lucana del Tirreno” dal 24 al 29 luglio. Per questo evento il maestro Affidato ha realizzato un’opera scultorea, raffigura il Cristo di Maratea con alla base una pellicola cinematografica che lega appunto il mondo del cinema al simbolo della cittadina lucana. A ricevere la statuetta “Premio Internazionale Basilicata” saranno tra gli altri: Sophia Loren, icona del cinema nel mondo, John Landis, artista che ha contribuito a scrivere la storia del cinema internazionale, leggendario attore e regista di veri e propri cult, Jean Claude Van Damme e il regista Paolo Genovese. Dopo le “Giornate del Cinema Lucano” sarà la volta del “Magna Graecia Film Festival” che quest’anno vede un parterre di primissimo piano, basta pensare che una delle “Colonne D’Oro” realizzata da Michele Affidato andrà al regista Oliver Stone.

 

 

 

Approderà nella città di Crotone il 20 ed 21 luglio il “Premio Internazionale Silvana Luppino” giunto alla IV edizione. Il progetto, nato da un’idea del presidente dell’Associazione “So.Da.Le.” di Cassano allo Jonio (Cs), Aldo Delia, assume quest’anno forma itinerante grazie alla collaborazione con la città Pitagorica. Appuntamento al Castello Aragonese per un viaggio tra le infinite bellezze del mondo antico. Il riconoscimento come ogni anno viene assegnato ai partecipanti della manifestazione in memoria della dott.ssa Luppino, Direttrice del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide fino al 2004 distinti in varie categorie: Arte Sacra, Cinema, Cultura, Letteratura, Musica, Medicina, Spettacolo, Sport e Volontariato.  Volti nuovi accanto ad altri del tutto familiari che grazie al proprio talento (o dono), ciascuno nel proprio settore di competenza, in occasione dell’evento si riuniranno a valle del Castello Aragonese. Non mancheranno spettacoli, danze e artisti a tutto tondo per ricordare chi ha fatto sì che il Premio divenisse l’emblema delle Eccellenze italiane. Insomma, una sorta di “Premio Interattivo” senza alcun confine tra artisti e spettatori, tra palco e sedute, tra attori e pubblico. “Cogliamo l’occasione – afferma il presidente di “So.Da.Le” Aldo Delia -  per ringraziare le numerose Amministrazioni Patrocinanti, le quali di anno in anno contribuiscono affinché l’organizzazione del Premio sia sempre impeccabile. Ed infine un ringraziamento speciale al lungimirante sindaco di Crotone Ugo Pugliese che quest’anno ci ha aperto le porte della sua città”.

Si è tenuta sabato scorso, presso il teatro “Vittorio Emanuele” di Messina, la serata inaugurale della 64esima edizione del “Taormina Film Fest”, kermesse che anche quest’anno vede un  parterre di primissimo piano. Presente anche il maestro orafo Michele Affidato, creatore del “Taormina Arte Award” e del “Tauro D’Oro”, una particolare scultura raffigurante una pellicola cinematografica con impressa la moneta  del toro che allude al Monte Tauro, da cui discende anche il nome di Tauromenion “Taormina” che verrà assegnata a grandissimi del cinema mondiale. All’inaugurazione erano presenti anche il Sindaco di Messina Cateno De Luca, l’attore e regista Ricky Tognazzi e Simona Izzo. Le opere realizzate da Affidato verranno assegnate nella serata del 20 luglio, presentata dal conduttore e giornalista Salvo La Rosa, presso il Teatro Antico di Taormina. Una rassegna, che si avvale della direzione artistica di Silvia Bizio e Gianvito Casadonte, prodotto e organizzato da Videobank  grazie al general manager Lino Chiechio e all’amministratore unico Maria Guardia Pappalardo. Il Taormina Film Fest  prevede tante proiezioni inedite, pellicole di grande spessore che gli addetti ai lavori hanno tanta voglia di scoprire. Tra i premiati di questa edizione ci saranno Richard Dreyfuss, Matthew Modine, Rupert Everett, Marion Cotillard, Michele Placido e molti altri mostri sacri del cinema. Nel corso della serata di presentazione, alla quale era presente anche il Maestro orafo, è stato proiettato il film “Il cielo in una stanza” , un omaggio al regista Carlo Vanzina, scomparso di recente, ricordato in videoconferenza dal fratello Enrico e da Aurelio De Laurentis. Quest’anno la giuria è formata esclusivamente da donne, in particolare da Martha de Laurentiis, Maria Grazia Cucinotta, Donatella Palermo, Eleonora Granata ed Adriana Chiesa, mentre 50 sono i film in cartellone, di cui 14 anteprime mondiali, 12 europee e 10 italiane. Ci sarà anche un altro “pezzo” di Crotone al Tormina Film Fest visto che verrà presentato il documentario “Prima che il Gallo canti”, di Cosimo Damiano Damato, una sorta di testamento spirituale di Don Andrea Gallo in un viaggio attraverso la musica d’autore italiana, accompagnato tra gli altri Sergio Cammariere.“E’ sempre un enorme piacere avere la possibilità di realizzare delle opere per manifestazione di grande rilievo come il Taormina Film Fest – commenta Michele Affidato – Quella di sabato è stata una serata molto emozionante, sono stati presentati anche i premi, il programma ed è stato ricordato un gigante del cinema italiano come Carlo Vanzina.

Ieri, presso la Casa comunale di Crotone, l’avv. Giancarlo Cerrelli, Segretario della Lega Salvini Premier Crotone ha incontrato il Sindaco di Crotone, Ugo Pugliese.

L’incontro è stato cordiale e se pur nella differenza dei ruoli e delle rispettive e differenti identità è stato utile a verificare che può esistere una collaborazione reciproca per la realizzazione di un vero bene comune.

La Lega - ha affermato Cerrelli – nel territorio di Crotone ha una mission: attenzione ai problemi del territorio e ai bisogni dei cittadini.

Vari sono stati i temi trattati durante l’incontro che è durato circa un’ora, dai problemi di urbanizzazione delle Contrade Bucchi, Cantorato, Cannoniere e Margherita, argomento che Cerrelli ha portato in modo pressante all’attenzione del Sindaco e da cui ha ricevuto rassicurazioni circa la soluzione nell’immediato di alcuni problemi, come il taglio dell’erba e la disinfestazione delle contrade e la programmazione dei lavori di manutenzione delle strade interpoderali.

Cerrelli e Pugliese hanno anche trattato a lungo il tema della bonifica. Il Segretario della Lega ha richiesto al Sindaco specifiche precisazioni sul contenuto della bonifica facendogli presente che un comitato cittadino denominato “la Collina dei veleni” avanza forti perplessità sul contenuto della stessa e che il problema della bonifica desta in molti cittadini serie preoccupazioni per la loro salute. Il Sindaco è stato disponibile, anche servendosi di alcuni supporti informatici, a fornire spiegazioni circa le modalità con cui sarà effettuata la bonifica. Il Segretario della Lega ha fatto presente al Sindaco che sarebbe opportuno e auspicabile rassicurare i cittadini con un incontro pubblico informativo e specifico sul tema.

Altro argomento trattato è stato il problema dello stadio che Cerrelli ha preso a cuore.

Oggetto dell’incontro è stata anche la situazione infrastrutturale del territorio crotonese, che Cerrelli non ha esitato a definire “disastrosa” e ha auspicato che bisogna fare di tutto affinché Crotone diventi una località dal punto di vista infrastrutturale “normale” e non rimanga un territorio “sottosviluppato e isolato”.

Cerrelli ha condiviso con il Sindaco la preoccupazione per la povertà diffusa nel nostro territorio, che è necessario fronteggiare, creando nuovi posti di lavoro.

Cerrelli e Pugliese hanno definito proficuo l’incontro, che per il Segretario della Lega vuole essere l’inizio di un nuovo modo di intendere la politica volto al bene comune della nostra terra.

Un’estate all’insegna del grande cinema. E’ quella che si appresta a vivere il maestro orafo Michele Affidato che realizzerà i premi per tre grandi manifestazioni di livello internazionale. Il Maestro sarà impegnato alla 64esima edizione del  “Taormina Film Fest”, uno degli eventi più attesi dell’estate nel mondo del cinema e che prenderà vita il 14 luglio presso la splendida cittadina siciliana. Gianvito Casadonte, che già collabora da diversi anni con l’orafo, sarà il nuovo direttore artistico del festival ed ha voluto fortemente al suo fianco Michele Affidato per la realizzazione dei premi. Per l’occasione il maestro orafo realizzerà una particolare scultura raffigurante una pellicola cinematografica con impressa la moneta  del toro che allude al Monte Tauro, da cui discende anche il nome di Tauromenion. Quest’anno della giuria fanno parte: Rupert Everett, Richard Dreyfuss, Matthew Modine, Maurizio Millenotti, Michele Placido, Sabina Guzzanti, Monica Guerritore, Beppe Cino, Tony Sperandeo, Gaetano Curreri, Pietro Valsecchi, Michela Andreozzi, Martha De Laurentiis, Maria Grazia Cucinotta, Adriana Chiesa, Donatella Palermo, Paola Ferrari De Benedetti e Maria Sole Tognazzi che saranno chiamati a giudicare anteprime mondiali e ad assegnare quindi i premi.

Anche la rassegna cinematografica “Le Giornate del Cinema Lucano 2018”, che si svolgerà a Maratea, la cosiddetta “Perla Lucana del Tirreno” dal 24 al 29 luglio,  verrà impreziosita dalle creazioni di Michele Affidato. Al maestro è stato affidato il compito di realizzare un’opera scultorea, raffigura il Cristo di Maratea con alla base una pellicola cinematografica che lega appunto il mondo del cinema al simbolo della cittadina lucana, che quest’anno verrà assegnata tra gli altri a Sophia Loren, icona del cinema mondiale. L’attrice, divenuta leggenda in tutto il mondo con capolavori come “La Ciociara”, oltre ad essere l’unica italiana ad aver vinto ben due premi Oscar, riceverà il prestigioso premio alla carriera. Un’altra statuetta sarà consegnata a John Landis, artista che ha contribuito a scrivere la storia del cinema mondiale, leggendario attore e regista di veri e propri cult come “Una poltrona per due”, “The Blues Brothers” e del videoclip di “Thriller”. Atteso anche Paolo Genovese, regista di importanti film come ”Perfetti Sconosciuti”, “Immaturi”e “The Place” solo per citarne alcuni.

Ma il maestro orafo Michele Affidato è anche il creatore, ormai da diverse edizioni, delle famosissime “Colonne d’Oro” che saranno assegnate anche quest’anno a personaggi del cinema italiano ed internazionale nell’ambito del “Magna Graecia Film Festival”, la kermesse cinematografica, ideata e diretta da Gianvito Casadonte, presentata nelle scorse ore presso il Complesso Monumentale San Giovanni di Catanzaro alla presenza, tra gli altri del sindaco Sergio Abramo, l’Assessore Regionale alla Cultura Istruzione Prof.ssa Francesca Corigliano e l’Assessore alla Cultura di Catanzaro Ivan Cardamone. La quindicesima edizione del Magna Graecia Film Festival, che si terrà nell’area porto di Catanzaro, inizierà il 28 luglio e terminerà il 4 agosto. Quest’anno è dedicata ad un grandissimo del cinema italiano, Vittorio De Sica. Tra i premiati illustri ci sarà addirittura Oliver Stone, regista padre di  oltre venti film che ha vinto ben tre Premi Oscar: due come miglior regista, per i film “Platoon Nato il quattro luglio” e una per la miglior sceneggiatura, per la pellicola “Fuga di Mezzanotte”. “Ogni forma d’arte - commenta Affidato - è preziosa e arricchisce l’animo umano. Il cinema, i suoi interpreti e le emozioni che regalano questi grandi artisti conservano un fascino che rimane scolpito negli anni. Avere il compito di realizzare questi premi e avere anno dopo anno delle conferme gratifica me e il mio gruppo di lavoro. Dopo tanta gavetta trovarsi di fronte ai giganti del cinema mondiale è il nostro premio più grande”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI