Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 16 Settembre 2019

Martina Casaccio: un sogn…

Set 13, 2019 Hits:116 Crotone

Ad Hannam il progetto I l…

Set 04, 2019 Hits:335 Crotone

La Madonna di Czestokowa …

Ago 30, 2019 Hits:472 Crotone

Magna Grecia film Festiva…

Ago 23, 2019 Hits:641 Crotone

Prestigioso incarico all’…

Lug 24, 2019 Hits:1514 Crotone

La Biblioteca Frassati co…

Lug 24, 2019 Hits:1394 Crotone

Taormina Film Fest: il ma…

Lug 08, 2019 Hits:5057 Crotone

A Nicole Kidman il "…

Lug 02, 2019 Hits:1786 Crotone

“Preoccupa ricevere segnalazioni e lagnanze da genitori e studenti che lamentano che in molte scuole della nostra città viga una dittatura del pensiero politicamente corretto, imposto a volte in modo aperto, altre volte in modo subdolo agli alunni crotonesi; ciò è quanto afferma l’avv. Giancarlo Cerrelli, Segretario della Lega Salvini Premier Crotone.

Cerrelli ritiene “insostenibile che si favoriscano, in certe scuole, soltanto eventi e progetti orientati a indottrinare politicamente e in modo univoco i nostri studenti, secondo i canoni del politicamente corretto.

Un esempio tra tutti è fornito da un noto liceo di Crotone che dopo aver organizzato qualche giorno fa un convegno che ha visto come relatore un ex ministro alla Pubblica Istruzione, che è stato anche deputato del partito comunista, domani 14 marzo c.a., lo stesso liceo, in collaborazione con l’ARCI, nota associazione di sinistra militante, ha organizzato un convegno dal titolo che è tutto un programma: “Lo studio come difesa della libertà: Telesio, Montesquieu, Marx, con relatori indubbiamente orientati tutti da una sola parte.

Cerrelli, pertanto, afferma che: “Lo studio proposto in certe scuole, invece, di promuovere e difendere la libertà degli studenti, rischia di diventare una sorta di invisibile prigione culturale, in cui, come in un “campo di concentramento”, non c’è la libertà di dissentire da quella ideologia del politicamente corretto che ha alla base la dittatura del relativismo,  pena l’emarginazione e  la ritorsione.”

Auspico – afferma Cerrelli – che sia data a tutti gli studenti la possibilità di poter godere nella loro formazione di una vera libertà di educazione; in ogni caso non esiterò a comunicare al Ministro dell’Istruzione questi fatti che sono veri e propri abusi.

 

Organizzato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Crotone e dall’Unione Giuristi Cattolici si terrà Venerdì 15 marzo 2019, ore 15,30 presso l'Aula n.5 “Dott. V. Iofrida” – Palazzo di Giustizia di Crotone, un importante convegno dal titolo "CRIMINALITA’ AMBIENTALE: NOVITA’ NORMATIVE, INDAGINI, TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA”.

Dopo i saluti del Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Crotone, Avv. Giuseppe Gallo, del Presidente del Tribunale di Crotone, della Dr.ssa Maria Vittoria Marchianò e del Dr. Giuseppe Capoccia, Procuratore della Repubblica di Crotone, relazionerà il dr. Domenico Airoma, Procuratore della Repubblica Aggiunto presso  il Tribunale Napoli Nord.  Introdurrà e modererà l’incontro l’Avv. Giancarlo Cerrelli, Consigliere Nazionale dell'Unione Giuristi Cattolici Italiani.

L’incontro ha un particolare interesse soprattutto per il territorio di Crotone che risente di un maltrattamento ambientale che ha ripercussioni sulla salute pubblica. Il relatore è un esperto del tema ambientale, operando, tra l’altro nella Terra dei Fuochi. L’incontro rivolto agli avvocati per la loro formazione continua e comunque aperto a tutti.

Organizzata da Alleanza Cattolica, venerdì 15 marzo 2019, alle ore 18,00 presso l’Arcivescovado in piazza Duomo a Crotone, si terrà una conferenza dal titolo: Europa sì, questa Unione Europea no.

Introduce Ernesto Nudo, responsabile provinciale di Alleanza Cattolica.

Relaziona Domenico Airoma, Procuratore aggiunto NapoliNord e vicepresidente del Centro Studi Livatino.

In vista delle prossime elezioni europee del 26 maggio 2019 Alleanza Cattolica vuole offrire alcuni importanti spunti di riflessione a tutti coloro che hanno a cuore il bene comune e vogliono contribuire alla realizzazione di un futuro migliore per il nostro continente. La vera contrapposizione non è tra europeisti e antieuropeisti ma tra chi difende l’attuale Unione Europea di burocrati, poteri forti e banche e i sostenitori di un’Europa dei popoli, salda nelle sue radici cristiane e che sola può difendere e promuovere la dignità della persona umana e una società più giusta.

Il Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Crotone) aderisce alla Giornata Nazionale del Paesaggio promossa dal MiBAC proponendo, giovedì 14 marzo 2019, alle ore 10.00, l’incontro con Costanza De Simone, archeologa presso l’ufficio Unesco del Cairo, esperta di Nubia ed Egitto. Verrà affrontato il tema Patrimoni culturali “in conflitto”. Il caso della Regione Araba, in felice coincidenza con la mostra fotografica Occhi sul Mediterraneo attualmente in corso presso lo stesso Museo di Capo Colonna sino al prossimo 31 marzo 2019, mostra che affronta questioni legate all’immigrazione e alle devastazioni nei territori di guerra, soprattutto in Medio Oriente.

Nel frattempo si è conclusa la Settimana dei Musei, indetta sempre dal Ministero dal 5 al 10 marzo, e che ha visto una consistente partecipazione di pubblico, anche grazie ad un ciclo di iniziative promosse dal Museo Archeologico Nazionale di Crotone: giovedì 7 marzo si è svolta la presentazione del Monetiere che è stato illustrato dalla numismatica Giorgia Gargano assieme all’archeologo SABAP Alfredo Ruga; venerdì 8 marzo è stato possibile visitare il Museo in compagnia del Direttore; mentre sabato 9 marzo il prof. Francesco Lopez ha tenuto una conferenza sul tema “Il cuore nella medicina egizia”.

Nel corso della Settimana dei Musei sono state registrate ben 918 presenze al Museo di Crotone e 1.015 al Museo e Parco di Capo Colonna.

Il Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Crotone) e il Museo Archeologico Nazionale di Crotone, entrambi diretti da Gregorio Aversa, afferiscono al  Polo museale della Calabria, guidato da Antonella Cucciniello.

Nove allievi del Liceo Linguistico ed una allieva del Liceo Economico-sociale G.V. Gravina hanno effettuato, dal 25 febbraio al 4 marzo, la seconda fase dello scambio linguistico-culturale con alcuni allievi francesi del Liceo Louis Lapicque di Èpinal, in Lorena. La prima fase era già avvenuta nel 2018, dall'8 al 15 aprile ad Èpinal.

Gli studenti italiani hanno ricambiato con partecipazione ed affetto l'accoglienza agli ospiti francesi. Gli allievi e i due professori francesi, durante la loro permanenza a Crotone, sono stati accolti e guidati dalla prof.ssa Agata Iaquinta (referente) e dal prof. Luigi Scalise e sono stati ospiti presso i loro corrispondenti italiani.

Gli allievi francesi, distribuiti nei vari corsi, hanno partecipato alle lezioni tenute dai professori del Liceo ospitante; gli stessi allievi hanno vissuto l'ambiente familiare dei corrispondenti italiani.

I francesi sono andati alla scoperta del territorio calabrese, apprezzando il paesaggio e i monumenti di Crotone, ivi compresi il Museo Archeologico Nazionale della città, il Museo di Capocolonna, il Museo e il Parco Pignera.

Hanno scoperto il pittoresco borgo di Le Castella, hanno visitato il Museo di Reggio Calabria e passeggiato sul lungomare della città reggina. Hanno gustato ed apprezzato le specialità gastronomiche dei posti visitati, hanno usato le lingue italiana e francese per comunicare con i loro coetanei, hanno cantato canzoni in entrambe le lingue, hanno condiviso giochi ed emozioni. Entrambi i gruppi hanno allargato i loro orizzonti linguistici e culturali.

Gli allievi italiani ospitanti e i corrispondenti francesi sono stati: Carlo Alberto Caccia, Luisa De Rito, Federica Giuda, Antonio Guarino, Maddalena Lentini, Maria Fatima Miletta della V CL, Maria Antonietta Brasacchio della III CL, Maria Lourdes Lorenzano e Francesca Mannolo III AL, Luigina Nicoletta della III A ES.

Al termine della settimana, stanchi, ma soddisfatti, tra lacrime ed abbracci, i due gruppi si sono separati. Positiva e molto partecipata è stata l'esperienza per entrambi i gruppi. Tre allievi francesi torneranno a Crotone, durante l'estate per trascorrere le loro vacanza.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI