Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 23 Maggio 2022

AssoTutela: “Allarme pronto soccorso in tutto il Lazio”

“Niente di nuovo sotto il sole: le attese in pronto soccorso sono insostenibili. In particolare è la provincia a soffrirne, qui addirittura i codici gialli, persone non in fin di vita ma comunque in condizioni di criticità, attendono fino a dieci ore e questo non è possibile”. Lo sostiene il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato, commentando gli ultimi dati di una indagine, diffusi dalla Uil. “La cosa che stupisce di più – commenta il presidente – è l’atteggiamento della Regione Lazio. Invece di rassicurare, programmare piani per migliorare la rete di emergenza, si affretta, in una nota diffusa martedì pomeriggio, a specificare che i dati sono relativi al 2012. Veramente una beffa. Come se oggi la situazione fosse diversa, come se la politica degli annunci fosse servita a cambiare le condizioni dei poveri pazienti stipati ore ed ore nelle sale attesa. Presidente Zingaretti – incalza Maritato – non si preoccupi di fare una cattiva figura e pensi piuttosto a quella che è la vera emergenza sanitaria. Ė noto a tutti, e lo dimostra una analisi svolta dalla Società dei medici di emergenza (Simeu), che la permanenza in pronto soccorso aumenta il rischio di mortalità. La situazione del Lazio quindi, è un vero attentato alla salute. Non ci si venga a dire che i tagli di posti letto non c’entrano nulla. Vogliamo sapere, ad esempio, che cosa ha compensato tutti i tagli di un grande ospedale come il San Camillo – tra il 2008 e il 2010 – che ha visto scendere i ricoveri annuali da 70 a 40 mila, specie nei reparti di medicina, atti ad accogliere in particolare gli anziani, che adesso rischiano di morire su una barella del pronto soccorso”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI