Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 21 Settembre 2021

Santa Severina - Il trio …

Set 10, 2021 Hits:798 Crotone

Le Colonne d’Oro di Affid…

Ago 02, 2021 Hits:2618 Crotone

Maslow: non sapevo di ess…

Lug 13, 2021 Hits:2191 Crotone

Al Ministro Franceschini …

Lug 05, 2021 Hits:2130 Crotone

A Santa Severina Chopin e…

Giu 25, 2021 Hits:1723 Crotone

Michele Affidato insignit…

Giu 25, 2021 Hits:1350 Crotone

Scaramuzza: concluso un p…

Giu 25, 2021 Hits:1261 Crotone

Scaramuzza: si è svolto a…

Giu 19, 2021 Hits:1513 Crotone

La Metal Carpenteria strapazza il Lamezia

METAL CARPENTERIA KR-YAMAMAY LAMEZIA 3-0

(Parziali set: 25-12, 25-17, 25-17)

METAL CARPENTERIA KR: Pioli, M. Reale, S. Reale, D. Cosentino, Previtera, Stasi (L), Bitonti, Pacecca (L2), Scida, A. Cosentino, Cesario, Muscò, Lorenzetti. Allenatore: Asteriti.

YAMAMAY LAMEZIA: L. Mercuri, Cirifalco, Buonfiglio, Romanelli, C. Mercuri, Spaccarotella (L), Ambrosi, Ruberto, De Sandro, Martino, Cataneo. Allenatore: Guzzo.

ARBITRI: Giorla ed Esposito di Catanzaro.

NOTE: durata set 20’, 22’, 22’. Tot.: 62 min.

Perfette. E’ questo l’unico aggettivo per descrivere le ragazze di mister Asteriti. La Metal Carpenteria ha asfaltato la capolista del campionato (che ha perso anche la prima posizione in classifica) con un 3-0 netto, nettissimo. I parziali dimostrano come le pitagoriche abbiano dominato in lungo e in largo un match in cui le lametine non sono mai riuscite a controllare, rimanendo spettatrici non paganti di uno spettacolo di marca crotonese. Il tecnico di casa conferma le variazioni delle ultime uscite, piazzando Debora Cosentino come centrale e Silvia Reale in posto quattro. Nelle prime battute Lamezia vuole fare la voce grossa e si porta immediatamente sul 6-2. Sarà un fuoco di paglia, e quello rimarrà il massimo vantaggio in un parziale per la formazione di Guzzo. La Metal Carpenteria infila un break di 8-0 e fa virare il match dalla propria parte. Le padrone di casa lottano su ogni pallone, Stasi ingaggia un duello personale con le schiacciatrici avversarie e alza da terra anche le mosche, Bitonti e Silvia Reale sono imprendibili, la regia di Miriam Reale è varia e mai banale mentre in mezzo Previtera e Cosentino agiscono d’agilità e fanno pesare il muro. A questo si aggiunge la grande gestione di colpi di Pioli che, pur non essendo al meglio, gioca col cervello arrivando sempre a capire in anticipo le intenzioni della difesa lametina. Risultato? Si arriva sul 24-9, un paio di set-point annullati ma la Metal Carpenteria chiude sul 25-12. Nel secondo parziale non cambia praticamente nulla. Ne squadre scendono in campo con le stesse formazioni e Crotone inizia immediatamente a martellare. Guzzo sente che qualcosa non va e sul 7-5 in proprio sfavore chiama il primo time-out, il secondo invece arriva sul 15-9 sempre per la Metal Carpenteria. Si va avanti tenendo questo margine, Pioli e compagne non mollano nemmeno un pallone e non c’è storia. Nel terzo e decisivo gioco la parte iniziale vive di una fase di sostanziale equilibrio, Lamezia conduce per 9-8 ma un doppio break delle pitagoriche le riporta in vantaggio. La Yamamay sente la pressione e continua a sbagliare tanto in battuta, non è così per Crotone che guadagna nuovo margine, si porta sul 16-11 e poi va a chiudere senza problemi sul 25-17. “Mi aspettavo da tanto tempo una partita del genere, probabilmente è stata la migliore dell’anno. Arriva in un momento importante della stagione visto che tra poco inizieranno i playoff, naturalmente non posso che essere soddisfatto”.

Questa la classifica alla 21esima giornata: Ottica Mandelli 55, Lamezia 54, Futura 51, Ekuba 46, Metal Carpenteria 41, Sensation 34, Castrovillari 32, Costa Viola 25, Fidelis Cirò 18, G.M 2000 12, Paper Moon 9, Elio Sozzi 1.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI