Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 20 Aprile 2024

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:546 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:575 Crotone

La serie evento internazi…

Mar 27, 2024 Hits:758 Crotone

L'I.C. Papanice investe i…

Mar 01, 2024 Hits:1352 Crotone

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:1471 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:1302 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:1473 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:1522 Crotone

Nel vasto mondo della bellezza e della cura dei capelli, gli strumenti per lo styling assumono un ruolo centrale. Questi apparecchi, usati con attenzione e competenza, possono trasformare una semplice capigliatura in una vera e propria opera d'arte. L'arricciacapelli, in particolare, è uno di quegli strumenti che ha rivoluzionato il modo in cui donne e uomini di tutto il mondo curano e modellano i propri capelli.

La storia dell'arricciacapelli

L'arricciacapelli ha origini antiche, molto prima dell'avvento della tecnologia moderna. Nelle civiltà antiche, come quella egizia, erano utilizzati strumenti rudimentali per arricciare i capelli, spesso costituiti da bastoncini e materiali leggermente riscaldati. Con l'evoluzione della tecnologia, sono stati sviluppati dispositivi più sofisticati e sicuri.

Nel XX secolo, con l'espansione dell'industria cosmetica e l'aumento della domanda di prodotti per lo styling, sono stati creati i primi arricciacapelli elettrici. Questi strumenti hanno reso il processo di arricciatura più rapido, uniforme e duraturo. La continua ricerca nel campo della bellezza ha poi portato all'introduzione di varianti dell'arricciacapelli tradizionale, come l'arricciacapelli automatico, che ha rivoluzionato ulteriormente il modo in cui curiamo i nostri capelli.

Funzionamento e tipologie

L'arricciacapelli moderno si basa su un principio semplice: il calore. Attraverso una resistenza elettrica interna, lo strumento si riscalda fino a raggiungere una temperatura ottimale per modellare la capigliatura. Questo calore, applicato sui capelli, li rende malleabili e permette di ottenere l'effetto ricciolato desiderato.

Esistono diverse tipologie di arricciacapelli, ognuna con caratteristiche specifiche. Oltre alla versione tradizionale con la pinza, ci sono arricciacapelli a spirale, conici e a doppia barra. La scelta tra queste varianti dipende dal tipo di riccio che si desidera ottenere e dalla lunghezza dei capelli.

Utilizzo corretto e precauzioni

Utilizzare un arricciacapelli non è complicato, ma è essenziale seguire alcune linee guida per assicurarsi di non danneggiare i capelli e ottenere il risultato desiderato.

Prima di tutto, è fondamentale che i capelli siano completamente asciutti. Applicare calore su capelli umidi può causare danni irreparabili. Inoltre, prima dell'utilizzo, è consigliato applicare un prodotto protettivo dal calore per creare una barriera tra il capello e l'arricciacapelli.

Durante l'utilizzo, evitare di mantenere i capelli nella pinza per troppo tempo. Di solito, pochi secondi sono sufficienti per ottenere un riccio ben definito. Infine, dopo l'utilizzo, lasciare raffreddare i capelli prima di pettinarli o di applicare prodotti fissativi.

Suggerimenti per una capigliatura impeccabile

Dopo aver utilizzato l'arricciacapelli, ci sono alcuni accorgimenti che possono fare la differenza tra una capigliatura ordinaria e una davvero spettacolare.

Primo, dopo aver arricciato i capelli, evitare di pettinarli subito. Lasciare raffreddare i ricci per alcuni minuti permette di fissare la forma. Se desiderate dei ricci più morbidi e naturali, potete passare delicatamente le dita tra i capelli per separarli.

Secondo, l'uso di prodotti specifici come mousse o spray fissativo può aiutare a mantenere la forma dei ricci per tutto il giorno. Tuttavia, è importante non esagerare con la quantità, per evitare l'effetto "capelli appesantiti".

Infine, la cura dei capelli non finisce con lo styling. È essenziale nutrire e idratare la capigliatura regolarmente, soprattutto se si utilizzano spesso strumenti termici. Maschere e olii specifici possono aiutare a mantenere i capelli sani, lucenti e pronti per il prossimo styling.

Nel complesso, l'arricciacapelli è uno strumento versatile e potente per chi desidera esplorare diverse acconciature. Usato con saggezza e cura, può diventare un alleato insostituibile nella routine di bellezza quotidiana. Ricordate sempre di privilegiare la salute dei vostri capelli, scegliendo prodotti di qualità e seguendo buone pratiche di cura.

Un territorio ricco di fascino che conserva ancora oggi gli antichi splendori della Magna Grecia e nello stesso tempo quello delle rovine romane, tra montagne, colline e la magnifica costa che si affaccia lungo il mar Tirreno. Un mix di elementi naturali e non solo che negli ultimi anni è stato decisamente rivalutato e sta permettendo ad un intero territorio di vivere un momento magico e affascinante nel segno della riscoperta.

Parliamo della Campania, terra di emozioni forti, di tradizioni, di terre sommerse, di vulcani, residenze reali, isole, borghi e città di grande pregio. A partire dal capoluogo di regione, Napoli che oggi è tra le città più amate e visitate del Bel Paese, emblema di un crocevia di popoli e culture che si rivedono nei mille contrasti di questa città, e poi Salerno, meta ambita e di richiamo per le Luci d’Artista che nel corso delle festività natalizie ricreano una magica atmosfera e vera e propria porta d’accesso alla Costiera Amalfitana, luogo tra i più celebri della regione, fonte di ispirazione per grandi artisti. È questo, infatti, il punto principale di imbarco per raggiungere le isole del Golfo.

Sono proprio queste che nel corso dell’estate ricreano una grandissima attrattiva, scelte come meta per le vacanze da tantissimi vip e viaggiatori di tutto il mondo. Da Capri ad Ischia, passando per Procida, le emozioni in mare non mancano, tra paesaggi d’eccezione ed esperienza uniche. Ma non è tutto: in barca si può raggiungere anche Sorrento e la zona del Cilento per un punto di osservazione diverso dal solito, privilegiato e particolare. Tutto questo è possibile scegliendo Alicost, la compagnia di navigazione locale che permette di spostarsi tra queste zone in tutta comodità con aliscafi di ultima generazione, servizi e comfort che arricchiscono il viaggio.

Il servizio offerto da Alicost ai suoi passeggeri è stato ritenuto efficiente da Tripadvisor grazie alle innumerevoli esperienza positive riscontrate da una miriade di turisti che ogni giorno, soprattutto in estate, scelgono di spostarsi verso la Costiera Amalfitana con Alicost. Non solo adulti, ma anche bambini, animali e persone a mobilità ridotta che a bordo trovano personale dedicato per un’assistenza costante e senza nessuna barriera.

Viaggiare con Alicost è, inoltre, facile e conveniente in quanto il ticket di accesso agli aliscafi può essere acquistato anche online così da saltare la fila al molo ed imbarcarsi in modo rapido e senza lunghe attese.

Lunedì 17 luglio 2023 (ore 13.30), a Roma in via Anicia 24, nella sede del Reparto Operativo del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, si è svolta una cerimonia per la restituzione di tre manufatti archeologici alla Repubblica di Cipro rappresentata dall'Ambasciatore della Repubblica di Cipro a Roma, S.E. Yiorgos Christofides, da parte del Comandante dei Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, Generale di Brigata Vincenzo Molinese.

I beni culturali, sequestrati su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Firenze, appartenevano a una collezione privata. Nel dettaglio trattasi di:

- una coppa in ceramica di tipo "white painted III-V", del periodo medio ciprota 1750-1650 a.C.;

- una coppetta in ceramica di tipo "base ring I", del periodo tardo ciprota 1600-1450 a.C.;

- una giara a staffa di tipo Egeo, tarda età del bronzo 1400 – 1200 a.C.Presenti all'evento il Consigliere dell'Ambasciata di Cipro a Roma, Kypriani Stavrinaki, il Capo del Dipartimento delle Antichità del Ministero della Cultura cipriota Marina Ieronimidou e il Capo della Protezione dei beni culturali delle Forze di Polizia di Cipro, Michalis Gavrielides.

 

Fonte Comando dei Carabinieri

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI