Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 16 Giugno 2024

San Giuda Taddeo presenta…

Mag 27, 2024 Hits:454 Crotone

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:1204 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:555 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:809 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:864 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:1058 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1399 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1393 Crotone

San Giuda Taddeo presentato al Salone Internazionale del libro di Torino

Il 13 maggio scorso il giornalista Alberto Acquaviva ha presentato in modo ufficiale il libro su “San Giuda Taddeo e una guarigione dei nostri tempi”, edito dalla casa editrice D’Ettoris Editori, dialogando con l’autrice Isabella Puma al Salone Internazionale del Libro di Torino presso lo Spazio UELCI (Unione Editori e Librai Cattolici Italiani).

Il libro narra della Grazia ricevuta da Francesca, colpita da un tumore e guarita in seguito a particolari e sentite preghiere, da parte del Monsignore e Rettore Don Gian Franco Troja che sono state rivolte nel Santuario Reale della Madonna delle Grazie a Racconigi, nella provincia piemontese di Cuneo dove viene venerato San Giuda Taddeo, cugino di Gesù a cui ci si rivolge per i casi impossibili e disperati. La storia ripercorre le ansie, i dolori e le gioie che hanno vissuto le protagoniste di questa vicenda, avvicinandole sempre di più al Signore e alla Sua infinita bontà misericordiosa. Questo accadimento ha completamente stravolto la vita di mamma e figlia che hanno riscoperto nel loro legame più profondo il senso che la vita religiosa ha regalato loro. La testimonianza vuole essere un veicolo di trasmissione e condivisione per far conoscere quanto successo e l'attualità sempre viva dell'intervento divino.  

L’autrice Isabella Puma fa sapere che: “E’ stato molto emozionante e gratificante poter presentare il libro che ho scritto su San Giuda Taddeo al prestigioso Salone Internazionale del Libro di Torino, mia città natale e di origine familiare. Ci tengo a ringraziare l’editore del testo, Antonio D’Ettoris, per questa importante opportunità e per l’abilità nell’essere riuscito a prenotare e inserire la presentazione proprio nell’ultimo slot rimasto disponibile al Salone del Libro. Ringrazio anche il collega giornalista Alberto Acquaviva, addetto stampa del Santuario della Madonna delle Grazie di Racconigi, seguito dal Rettore Monsignor Don Gian Franco Troja, che, con grande arte oratoria, si è reso gentilmente disponibile per dialogare insieme e creare un vivace incontro- dibattito che ha stimolato la curiosità dei partecipanti. L’ampia platea del pubblico, tra cui ha preso parte con un interessante intervento di approfondimento filosofico e di condivisione nella fede il giornalista Ezio Ercole, Vice Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, ha dimostrato il vivo interesse per l’argomento trattato rivolgendoci domande e scambiando insieme idee e opinioni che hanno fornito spunto per lo sviluppo sempre maggiore di temi esegetici nell’ambito della fede. Inoltre ho particolarmente apprezzato l’intervento di un partecipante, Massimo, che ha pubblicamente contestato e respinto razionalmente l’opera di guarigione religiosa in quanto non credente in Dio e ha affermato che solo la medicina è in grado di curare le malattie. Alberto Acquaviva gli ha prontamente risposto, ritengo giustamente, che noi non vogliamo assolutamente mettere in dubbio la necessità delle cure e delle terapie mediche, a cui anche mia mamma si era sottoposta all’Ospedale delle Molinette di Torino, ma vogliamo fare presente che laddove purtroppo i farmaci non sono efficaci, arriva l’intervento del Signore tramite le preghiere e l’intercessione di Grazia. Mi sono premurata di far sapere agli astanti che al Santuario stesso ci sono molti ex voto e ringraziamenti di guarigioni, perciò il nostro non è un caso unico e isolato di intervento divino, ma ne esistono molti altri e le testimonianze dei fedeli guariti lo rendono evidente. Tutti gli spunti venuti fuori dal vivace dibattito sono stati importanti e fondamentali perché hanno fatto emergere ulteriori elementi e motivi di confronto utili e produttivi per la comprensione religiosa che tocca sia la mente sia il cuore dell’uomo. Alla fine dell’incontro pubblico, Massimo si è avvicinato a Alberto e a me e, animato da interesse e curiosità, ci ha chiesto una copia dello scritto che gli ho donato con dedica proprio per dimostrargli che non siamo mossi da scopi di lucro, come lui sosteneva, ma il fine del progetto di divulgazione e di diffusione del libro è volto alla trasmissione della conoscenza del fatto di guarigione operato da parte del Santo. “Coincidenza” ha voluto che questa persona abitasse proprio a Racconigi dove si trova il Santuario della Madonna della Grazie, luogo in cui mia mamma è guarita dalla malattia, che lui non conosceva e ci ha promesso che ora si informerà per andare a visitarlo. San Giuda Taddeo è sempre vicino a noi e opera quotidianamente per il nostro aiuto e per il bene dell’umanità: Taddeo infatti significa proprio “dal cuore buono” e sono certa che questa possibilità di presentazione del libro ha creato un’ulteriore occasione affinchè Lui possa operare sempre di più nel cuore umano. Questo incontro ha rappresentato per me una grande gioia in quanto ho anche rivisto amici dell’Università di Torino, tra cui Sonia Tognon, che ha condiviso insieme a me il periodo degli studi universitari alla Facoltà di Torino mantenendo nel tempo una preziosa amicizia, e la Professoressa di Storia dell’Arte del Liceo Classico “Vittorio Alfieri” di Torino Manuela Cozzani con il marito Lorenzo Pesce che ha scritto il libro “L’amore, l’onore e la spada – La riscossa di Martino Da Mesnil”, sempre edito da D’Ettoris Editori, che ho presentato successivamente. Sono grata a tutte le persone che mi dimostrano il loro affetto e che rendono la mia vita migliore nell’amore condiviso con il Signore!”.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI