Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 07 Luglio 2022

Trovati ordigni bellici inesplosi

26 06 2014 proietto artiglieria tedesco Monreale (PA)

 

Il 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo, della Brigata “Aosta”, continua la sua opera di bonifica degli ordigni bellici inesplosi rinvenuti in Sicilia.

I guastatori sono intervenuti il 26 giugno nel comune di Monreale (PA), ed esattamente sul Monte Petroso nella frazione di San Martino delle Scale, dove è stato rinvenuto un proietto d’artiglieria italiano da 75 mm, l’ordigno era caricato con esplosivo ad alto potenziale (HE), i militari dell’Esercito hanno distrutto il residuato bellico.

Un altro intervento simile, l’indomani ovvero il 27 giugno nel comune di Buseto Palizzolo (TP), in contrada Gambina, dove anche qui è stato rinvenuto un proietto d’artiglieria da 75 mm, l’ordigno era caricato con esplosivo ad alto potenziale (HE) ma questa volta è risultato essere di nazionalità tedesca; anche in questo intervento il residuato bellico è stato distrutto dai guastatori dell’Esercito.

L’ultimo intervento il 1 luglio nel comune di Floridia (SR), qui i militari del 4° Reggimento Genio sono intervenuti in località Frescura su una bomba a mano italiana modello SRCM. Il residuato bellico si trovava incastrato in un muretto a secco, anche in questo caso l’ordigno è stato distrutto dai militari.

In tutti gli interventi sono state impiegate squadre specializzate del 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo; infatti i guastatori entrati in azione possiedono una particolare specializzazione EOD (Explosive Ordnance Disposal), ma sono più comunemente indicati come artificieri; il Reggimento interviene su richiesta della Prefettura e sotto il coordinamento del 2° Comando Forze di Difesa (2°FOD) di San Giorgio a Cremano (NA).

Tutte le operazioni di distruzione eseguite dai militari sono state precedute e poi effettuate con particolari accorgimenti tecnici al fine di eliminare qualsiasi rischio per le persone e per i luoghi.

Le capacità tecniche del personale ed i mezzi in dotazione all'Esercito garantiscono il prezioso intervento in caso di pubblica utilità e per la tutela dell'ambiente. In particolare, i reparti genio, grazie alle esperienze maturate nelle missioni estere ed all’elevata connotazione “dual-use” (capacità di cooperare con le autorità civili a favore della cittadinanza  e quella operativa espressa nei teatri operativi), operano a favore della comunità nazionale sia in caso di pubbliche calamità, sia per la bonifica dei residuati bellici ancora ampiamente presenti sul territorio italiano.

Dal 2000 al 2013, i nuclei EOD dei reparti genio dell'Esercito hanno eseguito oltre 37.000 interventi specialistici per la bonifica di ordigni esplosivi.

Nel 2014 gli specialisti dell’Esercito del 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo hanno già portato a termine 35 interventi di bonifica nel territorio siciliano, con il relativo disinnesco o distruzione degli ordigni rinvenuti.

L'Esercito è l'unica Forza Armata preposta alla formazione degli artificieri di tutte le Forze di Polizia, Forze Armate e Corpi Armati dello Stato.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI