Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 23 Novembre 2020

Acqua, il Comune dice no alla privatizzazione

L’assessore all’Ambiente di Palermo, Cesare Lapiana, ha scritto una lettera all’assessore regionale per l’Energia e Servizi di Pubblica Utilità, Salvatore Calleri, per confermare la contrarietà dell’Amministrazione comunale ad ogni forma di privatizzazione dell’acqua e della sua gestione. Lapiana lo ribadisce oggi, spiega nella lettera, a causa della “ventilata ipotesi” di un passaggio della gestione dell’ex Ato1 ad una azienda privata “scelta dalla Regione”.

Dopo aver sottolineato come il sindaco di Palermo Leoluca Orlando abbia più volte manifestato contrarietà a questa ipotesi, Lapiana ricorda che sempre Orlando inviò il 20 gennaio scorso all’assessorato regionale per l’Energia e Servizi di Pubblica Utilità una lettera in cui “si palesava la disponibilità del Comune di Palermo, per il tramite della sua azienda pubblica Amap, ad assumere un ruolo di protagonista per le gestione dell’acqua nei 52 Comuni dell’Ato1 della Provincia di Palermo”. A quella lettera, osserva quindi Lapiana, “nessuna risposta è pervenuta dall’Assessorato regionale circa la possibilità di affidare in mani pubbliche la gestione unitaria del sistema idrico integrato, per la quale il Comune di Palermo mantiene la propria disponibilità”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI