Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 22 Gennaio 2022

Un week end di cultura con “Una notte al Museo” e la “Giornata Europea della Cultura Ebraica”

Un intenso week end cittadino dedicato alla cultura, all'arte ma anche alla memoria.
“Una notte al Museo” e la “Giornata Europea della Cultura Ebraica” sono le due proposte presentate dall’ assessore ai Saperi e alla Bellezza Condivisa Orazio Licandro stamani a palazzo Platamone. “Sono tutte e due proposte di livello nazionale – ha detto l’assessore Licandro- che Catania èl' unica città della Sicilia ad ospitare, e impegneranno i cittadini nel tempo dell’intero week end con iniziative culturalmente rilevanti che si svolgono nei nostri luoghi storici com’è nell’intento di Percorsi D’Autunno, il calendario di proposte del quale fanno parte”.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche i rappresentanti della Compagnia Giocolaresca Deceptio e di TeatroManoMagia. Ma vediamo nel dettaglio le due iniziative che, seppur distinte, costituiscono una proposta omogenea.

"Una Notte al Museo"sabato 28

. "Una Notte al Museo" è la proposta, alla quale Catania ha aderito con entusiasmo, del Mibac (Ministero dei Beni e delle Attivitá Culturali e del Turismo)di aprire per l’intero pomeriggio e fino alla notte(ore 24), di sabato 28, i musei della città ai catanesi e ai turisti.L’iniziativa, che viene organizzata senza alcun onere a carico del Comune, sarà ulteriormente integrata con performances di diverso tipo che avranno luogo nel centro storico, nei musei e nei monumenti. Insieme ai musei aperti, largo spazio agli happenings, sia nelle piazze del centro storico che dentro i musei, di musicisti, teatranti, artisti di strada compresi saltimbanchi e mangiatori di fuoco e la Banda Roncati, una formazione musicale talmente diversa dal solito da essere oggetto di studio in alcune università
all’estero.
Ecco alcune delle tantissime proposte:
saranno aperti al pubblico: Palazzo della Cultura (Via Vittorio Emanuele 121), Chiesa monumentale di San Nicolò l’Arena (Piazza Dante), Terme Achilleane (Piazza Duomo) con ingresso gratuito;
Museo Civico di Castello Ursino (Piazza Federico di Svevia), Museo Belliniano e Museo Emilio Greco (Piazza San Francesco) Ingresso a tariffa ridotta dalle 19,00
Aderisce alla notte dei Musei anche il MACS Museo Arte Contemporanea Sicilia presso la Badia piccola del Monastero di San Benedetto (Via Crociferi) con Furia Corporis, Personale di Alfio Giurato a cura di Alberto Agazzani.
Ingresso gratuito, dalle 19,00, alla domus romana all’interno del Complesso Monumentale Monastero delle Benedettine e al MACS
Centro Storico: per le vie del centro i musici della Banda Roncati inPiazza Università, Piazza Duomo, Piazza Federico di Svevia(Castello Ursino)
Teatro di strada con In Classic, numeri acrobatici e incendiari della Compagnia Giocoleresca Deceptio, che si esibisce anche in San Giorgio e il Drago.
A Palazzo della Cultura:
Percorsi animati e visite guidate alla “Casa di Sant’Agata”.
la rassegna About a Dock – elaborazioni fotografiche sul mare e sui moli di Catania di giovani artisti.
Spettacoli a pagamento per bambini dell’Associazione Manomagia: alle ore 18,30 laboratorio sull’arte per bambini ispirato alla poetica di Bruno Munari; alle ore 21,00 spettacolo per pupazzi in nero “La grande prova di Pesciolino Azzurro”,
Castello Ursino
Esposizione delle opere di Antonino Gandolfo recentemente ricevute dal Comune di Catania per lascito testamentario,

letture veriste da Verga, Capuana e De Roberto a cura degli attori della FITA.
Esibizioni musicali e teatrali nelle Sale del Castello, laboratorio del Marranzano World Festival
Terme Achilleane
Musiche sacre attraverso le terme, un percorso artistico- musicale a cura dell’Istituto Musicale Vincenzo Bellini dalle ore 21,00, ingresso ogni 30 minuti su prenotazione ai numeri 095 7428008 - 095 7428035


Giornata Europea della Cultura Ebraica domenica 29
Di tono diverso ma sempre con il coinvolgimento dei cittadini di ogni età sarà la Giornata Europea della Cultura Ebraica, l’altra iniziativa presentata stamattina dall’assessore Licandro che avrà luogo domenica 29 settembre. Anche in questo caso diverse le iniziative per commemorare in particolare l’ungherese Kertész Géza che fu allenatore della squadra del Catania dal 1933 al 1942 e successivamente si distinse per aver salvato la vita di tantissimi ebrei e, per questo, fu catturato e fucilato dalla Gestapo. Tra le proposte lo svolgimento di un torneo non competitivo tra i bambini delle scuole calcio, con inizio alle ore 10 a piazza Verga .

Contestualmente, in piazza Verga, una mostra sulla figura di Kertész. I visitatori potranno ammirare i pannelli con le foto e la storia di Kertész, guidati dagli autori di"Tutto il Catania minuto per minuto" e da altri appassionati della storia del calcio etneo.

“ Saranno giornate intense e significative – ha detto l’assessore Licandro- per scoprire piccole e grandi pagine della città. Si comincia con un esempio di vita sportiva, con Kertéezs e, nel pomeriggio, si riscopre la Catania giudaica di cui esistono al castello Ursino delle epigrafi che renderemo fruibili. Siamo più che mai convinti che l’offerta culturale costituisca una straordinaria
opportunità per la città, per avviarne il riscatto morale, civile ed economico”.
Un convegno “Natura e cultura ebraica” si svolgerà a partire dalle 17 nel salone delle Armi al Castello Ursino. Poco prima dell’inizio del convegno verrà inaugurata la mostra di epigrafi con iscrizioni giudaiche della collezione del Museo Civico di Castello Ursino.
Al convegno prenderanno parte, tra gli altri Ottavio di Grazia, Rav. Giuseppe Laras su “ L’Ebraismo e la cultura in area mediterranea” e Baruch Triolo, presidente della Charta delle Judeche di Sicilia.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI