Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 05 Luglio 2022

Belpasso - Vertenza Etnall: il Comune ottiene l'anticipo di Cassa Integrazione per gli operai

Nella giornata di ieri si è registrata un’importante svolta nell’ambito della lunga e vertenza Etnall, l’azienda belpassesse leader nella produzione di profilati di alluminio che nei mesi scorsi ha interrotto la produzione gettando nella disperazione le famiglie di oltre 150 operai: il Comune di Belpasso ha infatti ottenuto l’anticipo della Cassa integrazione per tutti i lavoratori rimasti senza lavoro. “In questa triste vicenda – commenta il sindaco Carlo Caputo – il Comune di Belpasso è riuscito alla fine ad ottenere qualcosa di concreto per le famiglie che stanno vivendo il dramma di una disoccupazione improvvisa quanto inattesa: un risultato maturato grazie al lavoro congiunto di tutte le parti istituzionali e sociali interessate, che con grande senso di responsabilità nei mesi scorsi hanno trovato la coesione necessaria per fare fronte comune in questa vicenda dai gravi risvolti sociali. Per questo devo ringraziare sia l’esecutivo, che la Presidenza del Consiglio comunale e i consiglieri di maggioranza e opposizione che in prima persona si sono spesi per trovare soluzioni concrete”. Alle parole del primo cittadino fanno eco quelle del consigliere Salvatore Pappalardo, che in prima persona nei giorni si è impegnato in lunghe trattative: “In casi come quello della Etnall – spiega Pappalardo – l’INPS impiega mediamente 4 o 5 mesi per iniziare a corrispondere le mensilità della Cassa integrazione: un tempo troppo lungo per gli operai, molti dei quali, oltre alle spese quotidiane per il mantenimento delle rispettive famiglie, hanno le scadenze dei mutui da rispettare. Per ovviare al problema in rappresentanza del Comune ci siamo rivolti al direttore della filiale belpassese della banca Unicredit, Roberto La Corte, che ha dimostrato grande disponibilità: offrendo la garanzia da parte del Comune abbiamo così ottenuto che l’istituto di credito si accollasse l’anticipazione della Cassa integrazione spettante agli operai, che nei prossimi mesi vedranno così garantita la continuità di reddito per le proprie famiglie”.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI