Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 27 Gennaio 2021

Il Corriere della Sera elogia l’arte di Michele Affidato

Mancano pochi giorni dall’inizio della 65esima edizione del Festival della Canzone Italiana ed i riflettori sono già puntati sulla città di Sanremo. Eppure anche la Calabria gode di grande visibilità in questi giorni grazie al maestro orafo crotonese Michele Affidato che, ormai da diversi anni, porta nella città dei fiori la sua arte orafa, portando alto il nome di Crotone e della Calabria.

Diffondere un’immagine positiva della Calabria è, del resto, la più grande motivazione dell’operato dell’orafo crotonese. Intento che Affidato esplicita anche nell’ampio servizio che l’inserto Economia del Corriere della Sera ha dedicato al suo impegno sanremese nell’edizione di lunedì 2 febbraio. “E’ sempre un grande privilegio – dichiara Affidato al Corriere della Sera – creare i premi speciali di Sanremo. Ormai da 5 anni, con mia grande soddisfazione, anche attraverso questa manifestazione, cerco di diffondere un’immagine positiva della Calabria, terra molto bella che deve però essere riscattata”.

“C’è un pezzo di Calabria per chi vince a Sanremo”, è il titolo dell’articolo di Concetta Schiariti che ricapitola i numerosi premi commissionati a Michele Affidato per i più prestigiosi eventi collaterali al Festival in programma nella settimana sanremese. Il premio di Casa Sanremo, che raffigura lo strumento musicale la lira che sarà consegnato a Casa Sanremo, il salotto del Festival, subito dopo la proclamazione della canzone vincitrice sarà solo l’ultimo dei riconoscimenti realizzati da Affidato che saranno consegnati nel corso della settimana a personaggi del mondo della musica e dello spettacolo ed ad operatori del dietro le quinte. Si chiama, appunto, “Dietro le Quinte” il premio destinato a cinque personaggi che operano alla realizzazione e promozione del Festival di Sanremo, mentre il premio speciale “Numeri 1 – Città di Sanremo” andrà ad Albano Carrisi, l’artista che ha totalizzato più presenze alla kermesse canora, per il quale Affidato ha realizzato “La Palma d’argento” che raffigura il simbolo del Festival impreziosito da un fiore d’argento ed un topazio azzurro che simboleggiano i fiori ed il mare della città di Sanremo.

L’articolo del Corriere della Sera cita, poi, il premio speciale “L'Europa al Festival” commissionato all’orafo crotonese per Lara Fabian, l’unica voce straniera in gara. Sono, infine, di Affidato i premi dell’Afi (Associazione fonografici italiani).

“Mi lusinga che il Corriere della Sera abbia dedicato attenzione alla mia attività – commenta Affidato – E’ la dimostrazione che il lavoro mio e dei miei collaboratori va nella giusta direzione. La mia è una vita dedicata all’arte ed alla ricerca dell’innovazione, pur nel rispetto della tradizione. Ma soprattutto sono onorato ed orgoglioso – conclude Affidato – di rappresentare una Calabria operosa e positiva”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI