Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 05 Dicembre 2021

Prima Biennale Arte & industria 2016, utopia=realtà

019

Il prossimo 1 febbraio 2016 alle ore 11.00 presso la sede de “La Permanente” di Milano – Via Turati 35, sarà presentata alla stampa e agli operatore la “1° BIENNALE ARTE & INDUSTRIA 2016 UTOPIA=REALTA’”, un grande evento internazionale che sarà inaugurato il 2 marzo a Labin, una ridente città dell’Istria, e si concluderà il 30 settembre.

Un appuntamento dalle prestigiose premesse culturali, al quale parteciperanno artisti provenienti da tutto il mondo, che coinvolgerà l’intera città di Labin, luogo d’Arte nelle differenti istanze culturali, con opere che occuperanno tutti gli spazi pubblici e privati: Municipio, negozi, libreria/biblioteca, galleria nazionale, ospedali, scuole, sale cinematografiche, discoteche, bar, alberghi, ristoranti, spazi chiusi e le strade della città.

Alla chiusura della Biennale, il 29 e 30 settembre si svolgeranno importanti intrattenimenti culturali, performance, happening, musica d’avanguardia e tradizionale, interventi site specific di pittori, scultori, fotografi, poeti, documentaristi, cineasti, musicisti ed intellettuali delle più disparate discipline, allestimenti di artigianato ed agricoltura.

All’evento partecipano 65 artisti, fra i quali Antonio Ciarallo, raffinato artista con una trentennale carriera alle spalle, le cui opere evocano bellezza e seduzione, ma anche profonda spiritualità, attraverso ampi riferimenti simbolici ed evocativi.

L’arte culinaria beuysiana chiuderà la Biennale.

Durante la Conferenza Stampa sarà presentato anche l’importante progetto “La Città Sotterranea della Cultura” volto alla valorizzazione e alla riconversione delle miniere di carbone ormai in disuso, elemento fondamentale della storia dell’economia della città di Labin, un luogo dove la natura incontaminata ben si amalgama con la cultura, in ogni sua accezione.

Il presidente Dean Zahtila , ideatore del progetto, ha promosso la “BIENNALE ARTE & INDUSTRIA” nel 2014 come progetto-pilota e quest’anno come prima biennale ufficiale, si avvale dell’artista e pedagogo Damir Stojnic in qualità di direttore artistico e coordinatore, del critico d’arte croato Branko Franceschi curatore d’Arte Contemporanea Croata e della baronessa Lucrezia De Domizio Durini, operatrice culturale di fama internazionale che ha chiamato intorno a sé operatore del mondo dell’arte e della cultura cosmopolita e in questa occasione è l’ideatrice e la curatrice del progetto che si riferisce all’Arte Contemporanea Creative Life.

Focus dell’intera Biennale è il Maestro tedesco Joseph Beuys. Infatti, l’intera manifestazione rispecchia i suoi concetti, in cui il confronto delle diversità di ricerche artistiche e il sistema pedagogico e democratico creano una nuova ed interessante visione, ampliata dalla Biennale di Labin, proiettata ad un miglioramento sociale e culturale dei diversi fruitori.

Quindi, un nuovo modo di concepire le biennali, dove arte, vita, natura e cultura vivono in simbiosi e in totale sinergia.

L’iniziativa ha il patrocinio del Ministero della Cultura Croato e della Regione Istriana.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI