Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 05 Dicembre 2021

Il virus dell'impresa, 120 studenti in Confindustria Cosenza per "latuaideadimpresa"

da sx Rugna, Avantaggiato, Mazzuca, Branda, Perri e Bozzo

"E' una giornata di contaminazione in cui desideriamo trasmettere il virus dell'impresa".
Con queste parole il presidente di Confindustria Cosenza, Natale Mazzuca, ha battezzato il concorso nazionale “latuaideadimpresa®” nel corso della presentazione ufficiale che si è tenuta in Confindustria Cosenza.
Il progetto tra idee imprenditoriali elaborate da studenti di scuola superiore, ideato da Sistemi Formativi Confindustria e patrocinato dal MIUR, anche questo anno coinvolgerà la Calabria, grazie al sostegno di Confindustria Cosenza, Ubi Banca Carime, Contè Supermercati e Italiana Gas.
Sono otto gli istituti di scuola superiore protagonisti dell'importante esperienza di sana competizione tra ragazzi sui temi dell'impresa: Polo scolastico di Amantea, Istituto d'istruzione Superiore “Valentini-Majorana” di Castrolibero, ITC “Pitagora” di Castrovillari, Liceo “Della Valle” di Cosenza, ITI “Monaco” di Cosenza, Istituto d’Istruzione Superiore “Pezzullo” di Cosenza, Liceo Scientifico “Scorza” di Cosenza e Liceo Scientifico “Galilei” di Trebisacce.
Moderati dal direttore di Confindustria Cosenza, Rosario Branda, i lavori hanno registrato il saluto del presidente di Unindustria Calabria Natale Mazzuca e l'illustrazione degli obiettivi, modalità e tempi del concorso da parte della responsabile del progetto Monica Perri. Il responsabile Area Impresa di Confindustrria Cosenza, Maurizio Bozzo ha fornito suggerimenti utili agli studenti per la compilazione del business plan. Di cultura d'impresa, di capacità di lavorare in gruppo e per progetti ha parlato, nel chiudere i lavori dell'interessante mattinata, l'imprenditore Roberto Rugna, dirigente dell'Associazione degli industriali.
«Questa iniziativa - ha sottolineato il leader degli industriali calabresi Mazzuca- al pari di altre che stiamo portando avanti, ha tra gli obiettivi quello di stimolare l’imprenditorialità giovanile per fornire nuova linfa alle potenzialità di sviluppo e di competitività del Paese. Avviciniamo i ragazzi al mondo del lavoro, li stimoliamo ad individuare delle opportunità, li aiutiamo a rafforzare quel bagaglio di conoscenze e competenze che costituisce la vera ricchezza in loro possesso».

Per il direttore generale di Ubi Banca Carime Raffaele Avantaggiato «oggi non si può prescindere dalla diffusione di una sana cultura d'impresa e di mercato attraverso la conoscenza delle regole, dei principi e dell'etica che sta alla base di ogni iniziativa. Le banche svolgono una importante funzione sociale, tanto in termini di stimolo per l'economia quanto e soprattutto per lo sviluppo e la crescita. In tal senso intendiamo offrire la nostra collaborazione al mondo della scuola affinché possa svolgere il proprio ruolo anche attraverso iniziative extracurriculari».
La gara è iniziata ufficialmente. Nelle prossime settimane gli studenti presenteranno le idee imprenditoriali attraverso business plan e video racconti. Il tutto verrà pubblicato sul sito www.latuaideadimpresa.it. I progetti verranno valutati da una giuria di imprenditori che sceglierà l'idea che rappresenterà il territorio in ambito nazionale. La finale si svolgerà a giugno 2016.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI