Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 19 Giugno 2019

Continuano gli appuntamenti del “Festival Pianistico Pitagora “ della Società Beethoven di Crotone.

Mercoledì 1 Maggio, è stata la volta della pianista Portoghese Inês Filipe, che con un programma molto bello e vario ha incantato il numerosissimo pubblico presente nella Basilica Cattedrale.

Programma, dicevamo, bello e raffinato che comprendeva:  L.S.Prokofiev - “Vision Fugitive” , F. Lopes-Graça   - “Sonatina Recuperada n. 1” , C. Debussy - “Prelude , II Quaderno” .

Sonorità rotonde e disegni quasi sinfonico – sonatistici, sono stati gli elementi portanti dell’intero recital

Stacchi contrastanti, come i tempi meravigliosamente danzanti e rapidi in visioni fuggitive di Prokofiev

Estro, a volte inquieto, ma lieve nei finali, anche quelli più convulsi, bilanciando dinamica fraseggio e cinetica sinfonico – orchestrale

Molto bella e accattivante l’esecuzione del “libro dei Preludi di Debussy dove, lo sforzo di fermare nobilmente le sensazioni più fuggevoli dell’animo e gl’instabili momenti della natura nel dispiegamento di temi e atmosfere armoniche, mediante l’impiego di accordi poco usati fuori da ogni concatenazione e cadenze tradizionali, sono stati resi dalla pianista con un gusto e un tocco veramente mirabile.

Un concerto veramente molto bello che ha contribuito non poco alla crescita di un Festival che si sta dimostrando sempre più competitivo e di grande valenza artistica.

Un pubblico, come dicevamo, molto attento e numeroso che ha dimostrato, ancora una volta, di saper apprezzare qualità artistiche e professionalità, ricambiando con calore quanto viene loro offerto.

 

Si è tenuto ieri mattina l’evento di presentazione alla città di Crotone delle attività che coinvolgeranno adolescenti, scuole, famiglie e l’intera comunità educante, previste dal progetto multi regionale “L’Atelier KOINE’”.

Si tratta di un percorso lungo 48 mesi - selezionato da impresa sociale “Con i bambini” nell’ambito del Fondo a contrasto della povertà educativa minorile – che ha come ente capofila la “La Lanterna di Diogene” Cooperativa Sociale Onlus di Mentana (RM) e che coinvolge anche i territori Terrasini (PA) e Trapani in Sicilia; Mentana, Fonte Nuova, Monterotondo e Palombara Sabina nel Lazio.

Nell’Aula Magna dell’IC “Vittorio Alfieri” sono state illustrate le iniziative, i laboratori ed i servizi che avranno luogo dentro e fuori gli istituti scolastici che hanno aderito al partenariato de “L’Atelier Koinè”: dagli HUB pensati per adolescenti (laboratori mirati a valorizzare capacità personali e di gruppo, educare alla cittadinanza attiva, approfondire temi che variano dall’ambiente alla legalità passando per la creatività e l’arte) agli ATELIER ideati per genitori ed insegnanti che prevedono servizi ed attività di formazione, supporto e confronto, sportelli di ascolto e momenti di confronto; fino agli EVENTI aperti al territorio con focus privilegiato gli adolescenti e il contrasto alla povertà educativa.

Ad aprire la mattinata sono stati i saluti istituzionali dell’assessore comunale alla Pubblica Istruzione di Crotone, Franco Pesce, che ha dichiarato: “L’Atelier KOINE’ è un validissimo progetto poiché gli obiettivi che lo caratterizzano sono da ritenersi altamente significativi, educativi e formativi. Dall’insieme delle varie tematiche scaturisce una profonda riflessione sul nostro modo di vivere per poi agire in relazione al miglioramento della Comunità Educante. Quando si opera nel mondo della scuola si mette in atto il vero processo culturale che è alla base della nostra esistenza per poi dimostrare a se stessi e ad altri che insieme si può e si deve nell’ottica dell’Essere”.

Sono stati, poi, i dirigenti scolastici delle scuole calabresi partner di progetto a rimarcare l’entusiasmo di essere considerati parte attiva all’interno di  “questa grande famiglia” e di poter contare su attività educative importanti per i ragazzi oltre che formazione per i docenti.

 Hanno preso la parola, nello specifico: Girolamo Arcuri , dirigente IC Giovanni XXIII; Maria Fontana Ardito, dirigente scolastico del Liceo Classico Pitagora, e Franco Rizzuti, preside dell’IC Vittorio Alfieri che ha ospitato l’evento.

Ancora una volta la scuola, quella vera, quella viva, viene coinvolta in un’attività di grande respiro con l’unico obiettivo di fondo  di rendere più semplice l’attività di socializzazione di tutte le sue componenti: alunni, genitori, docenti – ha spiegato il dirigente Rizzuti -E questo avviene in una scuola da sempre partecipe  della grande crisi sociale che attanaglia la parte più debole del nostro territorio cittadino. In particolare, il centro storico e alcune delle zone più difficili della periferia cittadina, utenze della nostra scuola, avranno un’opportunità di crescita e di coinvolgimento che può essere l’avvio di un processo che punta a  portare al superamento della povertà educativa, problematica tipica di larga parte della nostra città. Ecco quindi che questa grande opportunità deve essere colta con grande entusiasmo dalla nostra scuola e dall’intera città”.

A scendere, infine, nel dettaglio delle attività di progetto è stato Fabio Riganello della Cooperativa Agorà Kroton Onuls (partner calabrese del terzo settore insieme all’associazione “A. Maslow”):

"Il progetto Koinè è, nella sua idea, rivoluzionario in quanto, finalmente non individua categorie cosiddette "a rischio" ma individua e stimola quelle che sono le potenzialità del territorio, momenti in cui si possono generare delle connessioni generative che possono, non solo migliorare la qualità della vita  dei nostri ragazzi ma anche propagarsi liberamente come un virus benefico”, ha spiegato Riganello che ha poi spostato l’accento su tre degli HUB previsti dal progetto “L’Atelier Koinè”, ovvero : “Orto contorto” (laboratorio per adolescenti che prevede lo sviluppo di un alfabeto ecologico attraverso attività che comportino la creazione ed il mantenimento/miglioramento del verde che ci circonda) ; “Tu hai le capacità usale” (in cui si sperimentano la creatività e la manualità attraverso varie tecniche espressive) e “Attivamente” (Hub che ha come scopo la diffusione della cultura della legalità e della difesa dei diritti del cittadino).

La spiegazione degli HUB è stata preceduta da un  breve video con i contributi di scrittori/ giornalisti e personalità che si sono distinte nei temi legalità e ambiente (Marco Omizzolo, Giuseppe Manzo, Leonardo Palmisano e Andreana Illeano)e  che hanno voluto mandare un messaggio ai presenti e, soprattutto, ai ragazzi coinvolti dal progetto “L’Atelier Koinè”.

 

Si è svolto sabato 27 aprile un importante appuntamento per la Lega Calabria in vista delle Elezioni Europee del 26 maggio 2019 a Lamezia.

Il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon ha presentato i candidati calabresi della Lega alle prossime elezioni europee; un particolare apprezzamento è stato espresso da parte dello stesso Durigon alla presentazione della candidatura dell’avv. Giancarlo Cerrelli , infatti Durigon  ne ha sottolineato la struttura personale e l’assoluta qualità del suo impegno professionale e politico a servizio del territorio.

In un clima di grande partecipazione e di entusiasmo l’intervento dell’avv. Giancarlo Cerrelli ha sinteticamente presentato le motivazioni del proprio impegno in questa candidatura, evidenziando in particolare che si impegnerà specificamente per i valori della famiglia, della vita della difesa delle tradizioni e della cultura del popolo italiano, del lavoro e della valorizzazione delle eccellenze territoriali.

Cerrelli ha inoltre evidenziato che spira anche in Calabria il vento del cambiamento e di come sia  assolutamente necessario ribaltare il modello attuale di funzionamento dell’istituzione europea passando da una attuale  “Europa delle Lobby ,delle Banche e dei Tecnocrati” ad una nuova “Europa delle Identità e Libertà dei Popoli “

I primi riscontri nell’incontro diretto con i cittadini sono decisamente positivi, anche perchè l’avv. Giancarlo Cerrelli è il primo candidato del territorio crotonese ad avere in concreto l’occasione storica di elezione al Parlamento Europeo e quindi di poter incidere veramente nel territorio potendo contribuire da parlamentare europeo a costruire un nuovo sviluppo economico ed a realizzare  operativamente un nuovo futuro .

L’avv. Giancarlo Cerrelli ha già pronto un programma di eventi ed incontri il quale gli consentirà di raggiungere e coinvolgere la gran parte dei cittadini elettori che fanno parte della Circoscrizione Sud, ed ha approntato una valida squadra di collaboratori che coadiuvata da numerosi attivisti è alacremente impegnata al fine di raggiungere un traguardo decisamente storico per il territorio crotonese .

Continua a salire l’attenzione per il volo Crotone – Norimberga. Sabato 20 aprile e martedì 23 aprile gli aerei era praticamente pieni. Molti i crotonesi che hanno deciso di scoprire la seconda città più grande della Baviera, tanti i tedeschi che per la prima volta hanno deciso di trascorrere le vacanze a Crotone. I più contenti gli emigrati italiani in Germania che grazie a questo volo possono raggiungere in breve tempo la Calabria. L’associazione Amici del tedesco sta monitorando l’andamento del volo e soprattutto sta chiedendo ai tedeschi in visita a Crotone che cosa ne pensano della città di Pitagora. Tutti rispondono allo stesso modo: questa è una città turistica molto bella, i prezzi sono convenienti e la gente è molto cordiale. Ovviamente molte cose vanno migliorate. Per esempio per chi arriva alle 13.40 in aeroporto è difficile noleggiare una macchina. Sabato 20 aprile una delegazione di turisti, accompagnata dall’associazione Amici del tedesco, è stata ricevuta dall’assessore all’Istruzione e ai Gemellaggi Franco Pesce presso la Casa della Cultura. L’assessore Pesce ha parlato del ricco e glorioso passato culturale di Crotone ed ha regalato alla comitiva tedesca alcuni depliant ed una gustosissima Pitta, dolce tipico crotonese. Il giorno prima stesso omaggio ad un gruppo di 15 persone provenienti questa volta dal centro giovanile Bockelweg di Hamm. Se il trend continua, Crotone può iniziare a diventare come Tropea. Avviare i voli con la città tedesca di Norimberga è stata una scelta vincente. L’aeroporto di Lamezia questo l’ha capito da molti anni. Sul tirreno a partire da aprile c’è una vera e propria invasione di turisti tedeschi. Come è noto i flussi turistici si stanno spostando perché molte zone soprattutto del Medio Oriente non sono più ritenute sicure. Ogni martedì, dalle 17.00 alle 19.00, presso la Pro Loco di Crotone, l’associazione Amici del tedesco offre uno sportello informativo gratuito per i tedeschi in visita a Crotone e per i crotonesi che intendono andare a Norimberga. Se il volo funziona potrebbe nascere l’interesse per avviare nuove rotte. Quella del turismo è la migliore strada da seguire per una città con un tasso di disoccupazione giovanile molto preoccupante.

Valanga di applausi alla gara di scioglilingua tedeschi e francesi. Anche questo anno l’evento si è svolto a San Leonardo di Cutro in occasione del quarto compleanno dell’ostello Bella Calabria. Oltre 100 giovani hanno partecipato all’evento. Tra di loro anche 53 alunni provenienti da Legnago. 

La giuria è stata coordinata da Alexander Schmitt, consigliere dell’Ambasciata  della Repubblica Federale di Germania.  Tra i membri della giuria anche Gerdis Thiede che partecipa ormai da 10 anni alla gara degli scioglilingua. 

Schmitt si è complimentato con gli alunni per l’impegno dimostrato. L’evento si è svolto a San Leonardo di Cutro presso il museo del Contadino grazie anche alla collaborazione dell’associazione Radici e dell’amministrazione comunale di Cutro. Durante la serata l’associazione Amici del tedesco ha conferito al dirigente scolastico Franco Rizzuto il premio diffusione della lingua tedesca. L’associazione ha elogiato il dirigente per il suo impegno nel mondo del volontariato e del sociale. L’associazione Radici ha per l’occasione preparato una cena a base di piatti tipici locali. A fine serata momento musicale con Pierluigi Virelli. L’artista ha proposto una serie di brani con strumenti tradizionali calabresi. Lo spettacolo è terminato con una partecipatissima tarantella che ha coinvolto tutto il pubblico.  La manifestazione è stata resa possibile grazie al progetto “I love Calabria” sostenuto da Fondazione con il Sud e Fondazione Vismara. Il progetto prevede l’utilizzo dei beni confiscati per promuovere l’incoming di turisti italiani e stranieri. 

Il giorno dopo la gara degli scioglilingua, il diplomatico tedesco Alexander Schmitt, in visita ufficiale a Crotone, ha incontrato alcune classi della scuola media Anna Frank, dell’Istituto comprensivo Rosmini. Con loro ha parlato dell’importanza dei rapporti culturali ed economici tra Italia e Germania. 

Nel pomeriggio di sabato 13 aprile Schmitt è stato ricevuto al comune di Crotone dall’assessore all’Istruzione e ai Gemellaggi Franco Pesce.  Durante l’incontro Pesce ha parlato del passato di Crotone, illustrandone la ricca storia culturale ed ha omaggiato il diplomatico tedesco di alcuni opuscoli e di un dolce tipico locale. Schmitt è rimasto molto colpito dall’accoglienza ricevuta ed ha detto che presto tornerà a Crotone.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI