Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 25 Marzo 2019

La Fondazione D’Ettoris, a seguito della partecipazione all’Avviso Pubblico indetto dalla Regione Calabria  per Interventi finalizzati a sostenere il funzionamento delle biblioteche e degli archivi storici calabresi, propone per l’anno 2019 il “Catalogaboratorio”, un laboratorio didattico di catalogazione, completamente gratuito, per i ragazzi degli istituti superiori di Crotone, in convenzione con la  Biblioteca  Pier  Giorgio Frassati.

Il risultato atteso è quello di fornire ai giovani un percorso formativo, ma anche avvicinarli al mondo della biblioteca facendo così aumentare l’utenza e l’offerta dei servizi.

Il personale addetto si preoccuperà di formare i ragazzi coinvolti nell’iniziativa a partire da un corso di biblioteconomia ed una full immersion nel mondo della biblioteca.

Durante il corso i ragazzi verranno avviati alle attività di assistenza agli utenti nella consultazione, fornitura documenti, prestito, prestito con consegna a domicilio per disabili, richieste di prestito  interbibliotecario,  servizi  multimediali, informazione bibliografica e riproduzione.

L’attività principale consiste però nell’apprendimento delle regole di catalogazione libraria.

Al termine del percorso la Fondazione rilascerà un attestato.

Al “Catalogaboratorio”, che avrà inizio giovedì 24 gennaio presso i locali della biblioteca Pier Giorgio Frassati, hanno aderito gli istituti superiori G. Donegani, A. Lucifero e M. Ciliberto.

La partecipazione al corso da parte di studenti e docenti fornirà strumenti validi ad una migliore gestione delle biblioteche scolastiche.

La Fondazione ha coinvolto anche l’associazione “Gli altri siamo noi” e l’Anmic per offrire un’opportunità di formazione anche ai ragazzi con disabilità.

Grande soddisfazione del M° Enzo Migliarese, Fondatore e Presidente del sodalizio crotoniate, e del M° Rosario Stefanizzi, Responsabile del Settore Agonistico dell’Accademia, per una altra grande testimonianza dell’ottimo lavoro svolto sino ad oggi.

ll karate farà il suo debutto alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e la Federazione ha da subito iniziato a lavorare per avere un qualificato per categoria, avendo l'Italia tutte le carte in regola per renderlo possibile. La Nazionale Seniores inizia il 2019, l'anno più importante per conquistare punti per il ranking olimpico, con l'Olympic Training Camp, che vedrà la partecipazione di molte Delegazioni Ufficiali straniere, permetterà agli Azzurri di prepararsi al meglio per le prossime competizioni.

Il crotonese Emanuel Lo Iacono Atleta dell’ASD Accademia Karate Crotone classe U21 cat -75kg e pluri medagliato,  su indicazione della Direzione Tecnica Nazionale  è stato invitato assieme ad altri Atleti di interesse internazionale a prendere parte all'Olympic Training Camp che si terrà,  in concomitanza con il raduno del Progetto Tokyo 2020,  presso il Centro Olimpico Federale “Matteo Pellicone” dal 17 al 23 gennaio 2019.  Gli invitati potranno prendervi parte a partire dal 17/01/2019 pomeriggio, giornata di arrivi delle  Delegazioni ufficiali straniere. Il termine del Camp è previsto il 23/01/2019 dopo gli allenamenti della mattina. Le sessioni di allenamento si effettueranno nei seguenti orari:  mattina dalle 10:00 alle 12:00  e pomeriggio dalle 16:30 alle 18:30  e si svolgono sotto la guida degli Allenatori Federali: M° Guazzaroni  Claudio, M°  Verrecchia Cristian Bruno, M° Figuccio Vincenzo, M° Sodero Roberta, Preparatore atletico Montecchiani Massimo, coordinati dal Direttore Tecnico Nazionale, Prof. Pierluigi Aschieri. 

Emanuel Lo Iacono, classe 2000, alunno del 5° anno presso l’IT Guido Donegani di Crotone, è stato anche convocato dal Centro Tecnico Regionale Calabria (CTR) diretto dal M° Francesco Bellino, a far parte insieme a Pasquale Gaetano 67kg, della Rappresentativa Regionale Calabria al Campionato Italiano Assoluto Squadre in programma sabato 19 gennaio. A  questo importante avvenimento sono stati convocati anche gli Atleti crotonesi  Francesco Scicchitano, Gabriele Crugliano e Francesco Sorrentino che faranno parte della Rappresentativa Giovanile di Kata che gareggerà invece domenica 20 gennaio.

 

Il Dirigente Scolastico dell’I.I.S. “M. Ciliberto - A. Lucifero di CROTONE – Settore Tecnologico (ex Nautico) – comunica che Venerdì 18 gennaio, dalle ore 16.00 alle ore 19.00, presso la STORICA sede di Via Siris, si svolgerà un “Open Day”, in vista delle iscrizioni degli alunni alle scuole secondarie di secondo grado.

I docenti e gli studenti presenteranno l’offerta formativa della scuola, caratterizzata dai due indirizzi di studio “Trasporti e Logistica”, con le sue tre opzioni (Conduzione del Mezzo Navale-Capitani; Conduzione Apparati e Impianti Marittimi – Macchinisti; Conduzione del Mezzo Aereo) e “Meccanica, Meccatronica ed Energia”, e dal corso serale per il conseguimento del diploma da parte di studenti lavoratori.

I partecipanti saranno accompagnati sotto la cupola del Planetario, potranno poi navigare virtualmente con i Simulatori di Navigazione Aerea e Marittima, visitare il Laboratorio di Meccanica e Macchine e il Laboratorio di Elettrotecnica ed Elettronica.  La già ricca dotazione laboratoriale dell’Istituto sarà presto implementata con un avveniristico Laboratorio di Navigazione Aerea dotato di cabina di pilotaggio e torri di controllo. Tali innovazioni rafforzeranno la collaborazione dell’Istituto con scuole, Enti, aziende, Istituzioni e associazioni del territorio.

Nel corso dell’Open Day, ai partecipanti che fossero interessati a formalizzare l’iscrizione all’Istituto, sarà prestata assistenza nella compilazione della domanda on-line.

Le famiglie, gli studenti e le Istituzioni scolastiche del territorio sono invitate a partecipare all’evento.

Si lavora a gran ritmo nel laboratorio del maestro orafo Michele Affidato in vista della sessantanovesima edizione del Festival della Canzone Italiana, che si terrà a Sanremo dal 5 al 9 febbraio prossimi. La direzione artistica e la conduzione anche quest’anno saranno affidati a Claudio Baglioni che, dopo il grande successo della scorsa edizione, sarà affiancato da Virginia Raffaele e Claudio Bisio. Michele Affidato, ormai da diversi anni, è diventato un punto di riferimento per la realizzazione dei premi speciali che vengono assegnati nel corso di tutta la settimana sanremese. Per citarne alcuni, nel 2018  gli è stato affidato il compito di realizzare i “Premi alla Critica Mia Martini” per le sezioni “Nuove Proposte” e “Campioni”, uno dei quali andato a Ron con “Almeno Pensami” scritto da Lucio Dalla. Ma il lavoro del Maestro nel corso degli anni ha riguardato moltissimi riconoscimenti consegnati ad artisti che hanno fatto la storia della musica italiana. Tra i tanti, i premi Cover assegnati sul palcoscenico dell’Ariston ad Ermal Meta con “Amara a terra mia” di Domenico Modugno, agli Stadio con “La sera dei miracoli” di Lucio Dalla, a Patti Smith e Marlene Kunz con “Impressioni di settembre” della Pfm, quello dato ad Al Bano Carrisi in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia con l’interpretazione del “Và Pensiero” del Nabucco di Verdi. I premi  “Numeri Uno - Città di Sanremo” ideato da Ilio Masprone e assegnati nelle varie edizioni a Pippo Baudo, Al Bano Carrisi, Tony Renis, Rita Pavone e Toto Cutugno. E ancora i premi “Dietro le Quinte” riservati a coloro i quali contribuiscono, appunto da dietro le quinte, a rendere popolare la kermesse canora a livello nazionale ed internazionale. Non da meno i premi realizzati per l’Afi (Associazione Fonografici Italiani), con cui collabora già da diversi anni per la realizzazione dei riconoscimenti consegnati durante i vari Festival ai big del mondo della musica. Michele Affidato inoltre sarà presente al taglio del nastro di Casa Sanremo insieme al Patron di Vincenzo Russolillo, al Sindaco della Città dei Fiori Alberto Biancheri, a numerosi addetti ai lavori del mondo della musica e ad un’altra calabrese doc come Roberta Morise che sarà la madrina dell’evento. Anche quest’anno l’orafo per Casa Sanremo realizzerà i premi “Soundies Awards” per i 2 miglior videoclip degli artisti in gara al Festival, un riconoscimento per la creatività sprigionata attraverso i videoclip che rappresentano in pieno i testi e la musica dei brani proposti. Ed ancora i premi  “Musica contro le Mafie Words and Awards”. “Per me - commenta il Maestro orafo - si tratta di uno dei periodi più impegnativi dell’anno. Dover realizzare opere per un evento di grandissima importanza come il Festival della Canzone Italiana, che attira l’attenzione di milioni di persone, ci riempie di grande orgoglio. Sapere che i nostri premi hanno firmato momenti storici della musica italiana è il riconoscimento più bello per chi come noi fa questo lavoro con grande passione”. I premi realizzati da Michele Affidato e che verranno assegnati nel corso della settimana sanremese, il prossimo 28 gennaio saranno presentati presso il suo show-room.

 

 

Due stupendi concerti, con un programma quanto mai bello e accattivante sono stati programmati dalla Società Beethoven di Crotone nell’ambito della stagione concertistica “l’Hera della Magna Grecia”  annualità 2018.

Il primo il 28 Dicembre nella chiesa Cattedrale di Santa Severina e il secondo il 29 nella Sala degli Specchi del castello ducale di Corigliano. L’orchestra “O.Stillo” e la giovane pianista Teresa Campana hanno presentato un programma dedicato a W.A.Mozart “Divertimento in Fa Magg. op. 138” e il concerto per pianoforte e orchestraKV 488 la Magg.” con l’inevitabile selezioni di canti natalizi.

Un concerto veramente molto accattivante, impreziosito da una acustica molto bella sia a S. Severina che a Corigliano, dove le sonorità espresse sia dall’orchestra, sia dalla pianista hanno trovato un giusto equilibrio per evidenziare la bellezza sonora delle melodie Mozartiane.

Eleganti libertà di articolazione tecnica, intelligente acutezza e modernità di fraseggio, senso modale della forma, attraverso una disciplina agogica che rivela un perfetto controllo della tastiera e dell’impasto orchestrale, sono state le caratteristiche peculiari del concerto.

Una sintesi di equilibrio sonoro, capace di evidenziare ogni piccolo elemento fraseologico dove l’esecuzione sia della pianista sia dell’orchestra, non rimaneva pura esibizione tecnica esecutiva bensì un vulcanico contagio di musica viva.

Uno splendido adagio il 2 tempo del Concerto K 488 dove il ragionamento musicale è sempre intenso, la retorica poetica sotto controllo e la proiezione espressiva sul futuro assecondata da colori giusti.

Un concerto all’insegna della virtuosità, del gusto e della grande espressività.

Naturalmente bis a ripetizioni e un arrivederci al prossimo anno con appuntamenti musicali artistici sempre più importanti.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI