Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 13 Luglio 2020

Invalidità fuori dall'ISEE, la soddisfazione dell'ANMIC

Foto

L'avv. Sergio Lucisano, Presidente provinciale dell’A.N.M.I.C. – Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili – Sede di Catanzaro – , ente morale che per legge con decreto del Presidente della Repubblica 23/12/78 , ha il fine di rappresentare e tutelare gli interessi morali ed economici dell’intera categoria degli Invalidi Civili, ha rappresentato tutta la sua soddisfazione, in seguito alla sentenza del Consiglio di Stato che ha escluso l’indennità di accompagnamento dal calcolo dell’ISEE, I’INPS ha adeguato i programmi e le procedure per adempiere alle nuove prescrizioni.

La correzione della DSU ( dichiarazione sostitutiva unica ) che da accesso alla formulazione dell’ ISEE, va fatta tenendo conto del soggetto che ha inizialmente operato la originaria richiesta. Ovvero, chi ha presentato l’ISEE on-line potrà presentare contestazione on-line, chi lo ha fatto tramite CAF dovrà presentare la contestazione tramite CAF.

E’ importante sapere che la correzione del calcolo non avverrà automaticamente ad iniziativa dell’INPS, ma dovrà essere l’interessato ( direttamente o tramite CAF ) che dovrà accedere alla rettifica attraverso la procedura di “ contestazione “. E’ questa l’unica maniera per non vedersi conteggiata la indennità di accompagnamento.

Per coloro che sono stati esclusi dall’accesso alle prestazioni ed ai servizi a causa della precedente formulazione dell’ ISEE, o che non hanno fatto domanda perché, allo stato, non avrebbero ottenuto la prestazione o il servizio, è in corso un approfondimento per valutare ogni conseguenza anche di tipo risarcitoria o indennitaria.

L’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili, nella persona del suo Presidente Nazionale Dott. Giovanni Pagano, ha sempre sostenuto anche a livello Parlamentare e richiesto con forza questo importante provvedimento, in virtù della rappresentanza e tutela che la legge regola in favore dei disabili.

A questo scopo, la Sede di Catanzaro sita in via L. Pascali n. 6, telefono 0961.725541, pone la piena disponibilità per chiarimenti, ulteriori informazioni o per essere assistiti gratuitamente nell’espletamento dei detti adempimenti, e per qualsiasi altro problema, tutti i giorni da lunedì a venerdì , dalle ore 8:30 alle 13:00 e giovedì solo il pomeriggio dalle 17:00 alle 19:00.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI