Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 20 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:715 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1434 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:959 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1662 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2414 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1927 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1916 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1869 Crotone

Per la prima volta assoluta a Crotone “Le Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi

Prende il via la nuova stagione concertistica dell’ensemble barocco Armonia Antiqua,  che mercoledi 28 settembre, porterà per la prima volta a Crotone Le quattro stagioni, straordinaria opera di Antonio Vivaldi.

Si tratta dei primi quattro concerti per violino, archi e basso continuo, tratti dall’op. 8 dal titolo “Il cimento dell’armonia e dell’invenzione”scritti dal grande compositore e violinista italiano nel 1725 e che già nel titolo, sottolineano l’intenzione del musicista barocco di associare la ragione e l’impovvisazione in un affascinante percorso alternativo e improvvisato, in grado di stupire ed emozionare l’ascoltatore, concerti che l Armonia Antiqua eseguirà con copie di strumenti originali per rispondere alle esigenze della folologia e della prassi esecutiva barocca.

Un appuntamento imperdibile, che a Crotome trova spazio nel Festival dell’Aurora, promosso dalla Fonfazione Odyssea.  

Strumento principe  sarà il violino di Luca Ranzato,  considerato unanimamente tra i più grandi interpreti della musica barocca. Il musicista,  che ha iniziato sin da giovanissimo lo studio del violino, si è diplomato brillantemente presso il conservatorio “Cesare Pollini” di Padova con PieroToso, grande Maestro della scuola violinistica veneta e interprete straordinario di Vivaldi. Proprio questo rapporto segna il destino della carriera artistica di Ranzato, che lega le sue interpretazioni alla musica barocca veneta come solista.

“Continua il percorso e la collaborazione con Luca Ranzato  - spiega Luca Campana -  dopo l’ esecuzione integrale dei concerti de La stravaganza di Vivaldi e delle sonate di J. S. Bach abbiamo voluto fortemente portare per la prima volta a Crotone Le quattro stagioni, da qui prenderà inizio la tournèe dell’ensemble barocco che toccherà città quali Padova, Venezia, Asolo e Treviso.”.

Ranzato può vantare una carriera brillante, suggellata da incontri e collaborazioni con orchestre tra le più importanti d’Italia. Suona stabilmente con importanti orchestre quali l’Orchestra d’Archi Italiana diretta dal M° Mario Brunello, Solisti di Pavia diretti dal M° Enrico Dindo, i Solisti dell’Olimpico di Vicenza diretti dal M° Giovanni Battista Rigon, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra e Coro San Marco di Pordenone. Con l’Accademia della Magnifica Comunità diretta dal M° Enrico Casazza, Europa Galante diretta dal M° Fabio Biondi, Modo Antiquo diretto dal M° Federico Maria Sardelli, il Pomo d’Oro, Officina Musicum, Venetia Antiqua, Archicembalo Ensemble, Le Musiche Nove, l’orchestra Andrea Palladio, l’orchestra Lorenzo da Ponte e il Teatro Armonico diretto dal M° Michael Radulescu, esegue anche in veste di solista la più importante letteratura del repertorio antico e classico con strumenti originali, utilizzando una chiave di lettura che è quella di un rigoroso approccio filologico e valorizzando quelli che sono gli elementi stilistici della tradizione italiana.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI