Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 22 Luglio 2024

Isola Summer 2024, ecco g…

Lug 05, 2024 Hits:491 Crotone

Premio Pino D'Ettoris: al…

Lug 01, 2024 Hits:563 Crotone

San Giuda Taddeo presenta…

Mag 27, 2024 Hits:1080 Crotone

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:1771 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:1084 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:1247 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:1286 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:1491 Crotone

Conclusi i Corsi di perfezionamento “Crotone in Musica “

Ancora un appuntamento artistico, nella bella cornice del castello di S.Severina organizzato sempre dalla Società Beethoven Acam di Crotone, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

Un sodalizio che sta trasformando lentamente il castello in un luogo di incontri culturali di grande e indiscusso livello artistico.

Sabato 12 Ottobre sono state di scena, a conclusione dei Corsi di perfezionamento “Crotone in Musica

Organizzati sempre dalla Società Beethoven, due giovani pianiste Greta Bruno  e Graziella Calabrò, che hanno presentato un programma che spaziava dal classicismo  puro al primo periodo del ‘900 per concludere poi con un concerto per pianoforte e orchestra “C’est la vie” della compositrice Erika Zoi.

Una prima assoluta visto che il concerto non era stato mai eseguito in pubblico.

Brano a dire il vero veramente interessante e ricco di spunti artistici che richiamano un pianismo orchestrale intramontabile.

Le due pianiste hanno saputo, attraverso una esecuzione impeccabile, trasmettere ad un pubblico numeroso e interessato sensazioni inusitate.

Beethoven, Brahms e Mendelsshon si sono contrapposti mirabilmente a Busoni, Bossi, Messiean, creando atmosfere che spaziavano dalle armonie tradizionali alla ricerca stilistica e futuristica dell’evoluzione pianistica del primo ‘900.

A conclusione, come dicevamo, il concerto per pianoforte e orchestra della compositrice E.Zoi, trascritto in questa occasione per due pianoforti, che non ha mancato di lasciare un segno indelebile, per ricchezza armonica e spunti melodici molto belli.

Una bella serata inserita in un contesto artistico interessante, che la Beethoven porta avanti da oltre 40 anni, con la presenza di centinaia di giovani musicisti provenienti da tutte le parti del mondo artistico.

Applausi calorosissimi e un arrivederci al prossimo Sabato 19 Ottobre, con l’Orchestra “O.Stillo”  e la partecipazione straordinaria del soprano Rosa Martirano sempre nel castello di S Severina.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI