Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 24 Novembre 2020

Comiso - La promozione dell’offerta turistica nel polo della Sicilia greca

I partecipanti alla conferenza stampa di Comiso

Un’azione promozionale della durata di sei mesi, finalizzata all’incremento dei flussi turistici nell’area sud-orientale della Sicilia. E’ questo l’obiettivo del progetto denominato “Strategie di promozione dell’offerta turistica del polo della Sicilia Greca”, presentato questa mattina dal Comune di Comiso a palazzo di Città, finanziato con fondi Poin, con il supporto e la collaborazione del Distretto turistico degli Iblei. All’incontro con i giornalisti ha partecipato il dirigente generale del Mibact (il ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo), Roberto Rocca, incaricato della gestione dell’organismo intermedio che si occupa dei fondi sul turismo. A fare gli onori di casa il sindaco Filippo Spataro con l’assessore al Turismo, Sandra Sanfilippo. Hanno partecipato il sindaco di Vizzini, Marco Sinatra, in quanto ente facente parte del Distretto turistico, il direttore di quest’ultima associazione, Ezio Palazzolo, con il componente del comitato direttivo, Silvio Meli. E’ intervenuto anche il presidente di Soaco Rosario Dibennardo. Il progetto, che dovrà essere eseguito in tempi rapidi (la rendicontazione è in scadenza già il 30 novembre prossimo), contempla un mix integrato di interventi, per uno stanziamento di somme pari a circa 600mila euro, su tre distinti fronti: quello dello sviluppo dei supporti editoriali e multimediali di promozione della destinazione, quello del potenziamento degli eventi culturali legati a tre grandissime personalità del territorio (Quasimodo, Bufalino e Verga), quello delle azioni di co-markheting funzionali all’incentivazione dei flussi turistici dalle principali città europee ed extraeuropee. “Puntiamo, insomma – ha spiegato il sindaco Spataro – a sostenere l’impegnativo processo di aggregazione strutturale e sistematica dell’offerta turistica territoriale con lo sviluppo dei materiali editoriali e multimediali di supporto agli interventi info-promozionali e la messa a punto di un panel di eventi territoriali legati alla cultura e alle personalità del territorio. Ma pure al potenziamento dei rapporti di collaborazione con tour operator nazionali e internazionali per la commercializzazione dei prodotti servizi territoriali anche attraverso l’aeroporto di Comiso quale principale portale di accesso al territorio”. Il dirigente Rocca ha chiarito che occorrerà focalizzare l’attenzione sullo sviluppo di strategie di cooperazione innovative con realtà organizzative italiane e straniere disponibili a investire sulla destinazione. “Ma questo – ha aggiunto – è un territorio che sotto l’aspetto delle potenzialità turistiche è davvero straordinario. Quindi non penso ci saranno problemi. Le peculiarità di questo territorio potranno opportunamente essere promosse anche a Dubai, in Canada oppure in Cina, giusto per fare qualche esempio”. Il sindaco di Vizzini, Marco Sinatra, ha inteso sottolineare il fatto che “non possiamo piangerci addosso, non possiamo continuare a dire che tutto va male. Piuttosto, ciò che accade dipende dalle singole azioni che ciascuno di noi porta avanti nei propri ruoli. Anche perché la nostra capacità di offerta turistica è dignitosa e, per certi versi, anche all’avanguardia”. Il direttore Palazzolo ha ulteriormente ribadito che “il programma intende promuovere il territorio del polo della Sicilia Greca, e le località facenti parte della zona Unesco, quale destinazione emergente del mercato turistico nazionale e internazionale che, grazie alla presenza dello scalo aeroportuale di Comiso, può finalmente rendersi più accessibile ai flussi turistici e pertanto dispiegare l’enorme potenziale rappresentato dal sistema degli attrattori territoriali presenti”. L’assessore Sanfilippo ha rimarcato che “il turismo è una risorsa fondamentale, straordinaria, per il nostro territorio. La nostra Amministrazione – ha aggiunto – ci crede e lo ha dimostrato attraverso azioni concrete, investendo in questo ambito, nonostante le difficoltà economiche e organizzative dell’ente. Ecco perché una delle prime cose che abbiamo fatto è stato il ripristino dell’ufficio turistico che non si limita solo a fornire informazioni ma promuove iniziative di marketing terrioriali oltre ad eventi di una certa ricaduta”. Messa in rilievo la fondamentale attività di collaborazione tra il Comune di Comiso e il Distretto turistico degli Iblei oltre alla Soaco, la società di gestione dell’aeroporto di Comiso.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI