Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 20 Novembre 2017

I new Jersey vandalizzati

«Il Comune di Crotone ripulisca il degrado causato dai new jersey nel centro cittadino». Così Manlio Caiazza, componente della segreteria provinciale del Pd di Crotone. «Il primo settembre 2017 – prosegue l’avvocato Caiazza – l’amministrazione comunale di Crotone, in ragione delle nuove normative in materia di antiterrorismo, ha fatto posizionare all’ingresso pedonale di via Veneto i cosiddetti “new jersey”, delle barriere antisfondamento in cemento armato previste in ottemperanza alle disposizioni dalle Prefetture e questure di tutta Italia al fine di evitare tragici eventi come quelli di Nizza o Barcellona e ad impedire agli automezzi di lanciarsi a folle velocità sui cittadini a passeggio. Con nota del 9 settembre 2017 – ricorda Caiazza – chiedevamo che il Comune di Crotone provvedesse a concedere agli artisti e ai writer locali la possibilità di poter utilizzare le antiestetiche barriere in cemento come fossero tele, al fine di realizzare una pinacoteca permanente a cielo aperto nel salotto buono della città e tutelare così il nostro patrimonio artistico, storico ed architettonico. Il Comune di Crotone, per tutta risposta, con nota del 10 settembre 2017, ha dichiarato di voler concedere l’abbellimento delle barriere agli studenti dell’Istituto Pertini Santoni nell’ambito delle iniziative del progetto “Centro storico in fiore” previsto per la valorizzazione del centro storico cittadino. Nonostante le rassicurazioni del Comune di Crotone, dobbiamo purtroppo constatare che ad oggi, trascorsi oltre due mesi, le barriere sono ancora lì, grigie e vandalizzate con delle bombolette di colore nero, a rovinare uno degli scorci più belli della città: quello di Piazza Pitagora. I cittadini crotonesi – conclude Caiazza – aspettano, cominciamo dalle piccole cose».

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI