Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 02 Luglio 2022

Concerto di campane e sirene: Bianco, "Incantesimo di suoni"

campane 3

"Un incantesimo di suoni".

Così il sindaco di Catania Enzo Bianco - che l'ha seguita dalla terrazza del Museo Diocesano insieme con il parroco del Duomo, monsignor Barbaro Scionti, gli assessori Marco Consoli, Rosario D'Agata, Orazio Licandro, Angela Mazzola e Valentina Scialfa e tanti altri catanesi -, ha definito la performance  dal titolo "...e si lasciò ascoltare", scritta e diretta dal maestro valenciano Llorenç Barber, che ha richiamato nel centro storico di Catania migliaia di persone.

"La folla - ha detto Bianco - era estasiata e anche dopo il concerto è rimasta qui per godersi la Notte dei Musei. Si è trattato di un evento importante, che abbiamo dedicato alle vittime della mafia e alla Primavera che sta per arrivare".

Molto soddisfatti anche l'assessore alla Cultura Orazio Licandro e il maestro Barber, felice di aver udito "la voce di Catania" attraverso quelle campane che sono "memoria viva", capaci di "dirci le cose più profonde", con il loro suono "davvero speciale".

"Si è trattato - ha detto Licandro - di un esperimento davvero riuscito, uno spettacolo unico, molto apprezzato da tutti coloro i quali, tantissimi, hanno partecipato. Voglio ringraziare Barber per questa performance e anche tutti coloro i quali, oltre  duecento persone, hanno contribuito a suonare le campane delle trenta chiese interessate e le sirene, che hanno dato un ulteriore tocco di magia alla serata".

Il concerto - organizzato dall'Amministrazione comunale con l'Osservatorio Euromediterraneo e Centrocontemporaneo, di concerto con l'Arcidiocesi di Catania, la Capitaneria di Porto, l'Autorità Portuale e l'Istituto Musicale Vincenzo Bellini - ha preso il via alle 20. Dal Duomo al Carmine alla Cattedrale di Sant'Agata, da San Nicolò l'Arena a San Francesco di Paola, dal palazzo dell'Università al palazzo Tezzano le campane hanno fatto sentire la propria voce, unita a quella delle sirene delle navi ormeggiate al porto, seguendo l'originale partitura scritta per l'occasione da Barber. Il concerto ha potuto contare su 30 punti sonori ed è stato accompagnato da 50 colpi a cannone. La Notte dei Musei aveva preso il via già alle 19, con la collaudata formula che prevede l'apertura  di musei e siti monumentali cittadini fino alle 24 con ingresso gratuito o a tariffa ridotta.

Lunedì prossimo, 21 marzo, alle 18 nell'auditorium "Concetto Marchesi" del Palazzo della Cultura, il maestro Llorenç Barber e la soprano Montserrat Palacios Prado eseguiranno una performance per suoni e voci. Il sindaco Bianco ha anche proposto che il maestro svolga una lezione magistrale per spiegare alla città la filosofia alla base dei suoi appassionati concerti per campane.

 

LA SCHEDA

Llorenç Barber, collaboratore di John Cage, è considerato l'introduttore del minimalismo musicale in Spagna. E' il compositore spagnolo di musica contemporanea che "suona" le città usando le campane e ha eseguito più di 150 concerti urbani in tutto il mondo. Si tratta di vere e proprie sinfonie, costruite secondo precise partiture musicali, mirate e orchestrate in accordo con il suono di ogni singola campana, di ogni elemento musicale disponibile: cori, sirene, bande musicali, percussioni e fuochi d'artificio. Un concerto di musica contemporanea, non uno scampanio a festa. Un evento corale che raccoglie la città e poi la espande nel tempo.

Barber ha detto: "Il campanile è uno strumento magico che ha inscritta al suo interno tutta la storia di un luogo. Quello delle campane è un suono di trasformazione in relazione con la memoria, un suono di transito tra cielo e terra".

campane 4

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI