Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 03 Luglio 2022

Belpasso - Approvato dal Consiglio comunale il Bilancio consuntivo 2013

Il Consiglio comunale, riunito ieri sera in sessione straordinaria, ha approvato con 13 voti favorevoli e 5 astensioni il Bilancio consuntivo 2013: “L’approvazione del documento finanziario – ha commentato il sindaco Carlo Caputo – certifica sia il senso di responsabilità dell’Assise civica belpassese che il buon operato dell’Amministrazione che rappresento: adesso bisognerà lavorare affinchè si arrivi al Bilancio previsionale 2014 nel più breve tempo possibile”. Il primo cittadino si è soffermato ad analizzare le principali voci di bilancio: “Il Bilancio consuntivo non è altro che la fotografia dello stato di salute di un Ente ed io, carte alla mano, ritengo che abbiamo fatto un buon lavoro perché siamo riusciti a mantenere tutti i servizi erogati dal nostro Comune sebbene alla voce “Entrate” ci sia un ammanco di circa 4 milioni di euro rispetto ad esempio al 2011. Il conto è presto fatto: dallo Stato i trasferimenti sono diminuiti di ben 2,6 milioni di euro, dalla Regione di oltre 500 mila euro, così come dagli oneri di urbanizzazione”. Durante i lavori consiliari è stato da più parti sottolineato come sia assolutamente necessario aumentare la percentuale di riscossione delle tasse comunali ed in particolar modo dell’IMU che a Belpasso registra un tasso di evasione davvero sensibile: “La rigorosa e costante opera di razionalizzazione delle spese da parte della nostra Amministrazione – ha commentato Caputo – sta facendo in modo che le casse dell’Ente reggano: a tal proposito rivendico la funzionalità di quelle operazioni che consentiranno notevoli risparmi nel medio e nel lungo periodo, come l’acquisto degli Scuolabus e l’internalizzazione del servizio di trasporto scolastico. Ciononostante, pur mantenendo la tassazione locale fra le più basse della Provincia di Catania, è assolutamente necessaria da parte nostra una decisa reazione sul fronte del recupero dell’evasione fiscale e uno dei prossimi atti non potrà che essere il potenziamento del nostro Ufficio Tributi. Da rivedere – conclude il sindaco – anche il sistema di illuminazione pubblica perché il nostro Ente non può più permettersi di pagare quasi 1 milione di euro al Gestore dell’energia elettrica”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI