Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 17 Aprile 2024

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:440 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:468 Crotone

La serie evento internazi…

Mar 27, 2024 Hits:654 Crotone

L'I.C. Papanice investe i…

Mar 01, 2024 Hits:1290 Crotone

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:1410 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:1247 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:1416 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:1466 Crotone

I bambini del catechismo affidati alla protezione dell’Immacolata

I due sacerdoti con i bambini del catechismo

 

Sono stati il rettore della chiesa di San Francesco all’Immacolata, padre Pietro Floridia, e il sacerdote congolese, padre Joseph Muamba Bulobo, ad animare, lunedì pomeriggio l’incontro di preghiera con i bambini del catechismo tenutosi nel contesto dei solenni festeggiamenti in onore di Maria Santissima Immacolata che, a Ragusa Ibla, hanno preso il via venerdì scorso. Un momento molto particolare perché, nel corso dell’iniziativa, i piccoli sono stati affidati all’Immacolata, patrona principale e regina della Sicilia. Un rito che si è ripetuto anche quest’anno e che è volto a tutelare l’età della fanciullezza rivolgendosi alla santa Madre che tutto vede e che può agire per fare sentire il più possibile la propria vicinanza. Sono queste le parole che i sacerdoti Floridia e Bulobo hanno ripetuto chiarendo, anche, qual è il senso profondo dei festeggiamenti religiosi in onore dell’Immacolata nel quartiere barocco di Ragusa. “Con il suo sì detto ai piedi della Croce – ha chiarito, in particolare, padre Floridia – la Vergine diventata Madre della Chiesa si sente corresponsabile a prendersi cura e a trasmettere ai suoi nuovi figli il desiderio di riunirsi per sentirsi fratelli che lavorano insieme come membri della stessa famiglia per il bene e la salvezza del mondo. Non sentiamoci mai soli: l’Immacolata Vergine Maria è sempre presente”. I piccoli del catechismo, inoltre, sono stati invitati a partecipare, assieme alle loro famiglie, alle iniziative che si terranno nel corso del fine settimana e che affondano le radici in una serie di riti di grande tradizione che si tramandano di generazione in generazione. Intanto, con la collaborazione dell’Associazione italiana cultori immaginette sacre, che ha sede a Roma, durante il novenario è possibile ammirare in chiesa una mostra di santini inerenti il “Culto dell’Immacolata, patrona e regina di Sicilia”. L’iniziativa è a cura di Rosario Dierna.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI