Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 20 Ottobre 2019

Urbanistica Catania, le richieste delle municipalità raccolte dagli Architetti

Maggiori spazi di aggregazione e aree verdi attrezzate, recupero di edifici pubblici in disuso, riqualificazione della viabilità e dei trasporti, ma anche miglioramento dello smaltimento delle piogge quando la città viene colpita da “bombe d’acqua” e realizzazione di aree gioco e campi di calcio «dove far crescere i futuri calciatori del Catania». In altre parole, non zone residenziali ma piuttosto “quartieri da vivere”: ecco cosa i cittadini vorrebbero in vista del nuovo Piano Regolatore della città. Richieste e proposte raccolte dall’Ordine degli Architetti PPC di Catania che, durante le prime settimane di settembre, ha incontrato i rappresentanti delle sei Circoscrizioni comunali. «Continueremo questo percorso virtuoso di urbanistica partecipata effettuando insieme ai cittadini sopralluoghi in alcune aree, e a conclusione prepareremo un dossier da consegnare all’Amministrazione comunale», ha annunciato oggi (23 settembre) il presidente dell’Ordine Alessandro Amaro in occasione del convegno d’apertura di “Shaping Better Cities”, la mostra d’architettura internazionale organizzata insieme alla Fondazione degli Architetti presieduta da Veronica Leone. Fino al 6 ottobre, al Palazzo della Cultura, saranno esposti i progetti di rigenerazione urbana che lo studio Arup ha realizzato per diverse città italiane e straniere, tra cui quello del masterplan 2013/2030 dell’aeroporto catanese e il “Simeto Action Plan”.

Presenti all’evento – patrocinato dal Comune di Catania e dal Consiglio Nazionale degli Architetti PPC – il sindaco Salvo Pogliese e gli assessori Barbara Mirabella (Cultura) e Alessandro Porto (Smart Cities e Protezione Civile), che hanno ringraziato gli Architetti per l’importante ascolto della cittadinanza nell’ambito delle municipalità. È intervenuto inoltre il direttore dell’Ufficio comunale Urbanistica e Lavori Pubblici Biagio Bisignani. «Stiamo investendo grandi energie per dotare la nostra città di uno nuovo strumento urbanistico – ha detto Pogliese – e posso affermare che questo percorso si sta svolgendo con l’attiva partecipazione delle parti sociali, con gli Ordini professionali in prima linea. Un processo avviato fin dall’insediamento di questa giunta, e che ci auguriamo possa proseguire nei prossimi giorni con l’approvazione delle linee guida da parte del Consiglio comunale».  

Sono intervenuti il segretario e il consigliere dell’Ordine, rispettivamente, Maurizio Mannanici e Giuseppe Messina (insieme a Maria Franca De Luca, Sebastian Carlo Greco e Pietro Milone, componenti del gruppo che ha incontrato i cittadini nelle Circoscrizioni), a cui sono seguite le relazioni del presidente dell’Ordine Architetti PPC di Torino Massimo Giuntoli e del consigliere Alessandra Siviero, i quali hanno illustrato le “best practice” portate avanti nel capoluogo piemontese: «Per evolversi, le città devono mettere al centro della loro programmazione idee e progetti urbani sostenibili, dove i cittadini siano protagonisti – ha dichiarato Giuntoli – gli Architetti provano tutti insieme a interpretare questo paradigma a supporto di ogni amministrazione che governa».

Il presidente della Fondazione di Catania Veronica Leone ha ricordato l’appuntamento di venerdì 27 settembre con l’Incontro delle Rete Italiana delle Fondazioni Architetti: «Un’occasione significativa di analisi e confronto con realtà quali Milano, Torino, Genova, Chieti-Pescara, Campobasso, Vibo Valentia e Catanzaro. Il futuro delle città è il tema centrale che svilupperemo anche nel pomeriggio insieme a Maurizio Spina, docente universitario e componente del Comitato tecnico-scientifico della Fondazione, e a Stefano Recalcati e Salvatore Settecasi di Arup Italia, curatori della mostra insieme ad Aleksandra Chivikova».

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI