Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 26 Giugno 2019

Gli studenti del Gravina incontrano le associazioni di volontariato

Il 5 dicembre scorso gli studenti e le studentesse del Liceo G.V. Gravina, in occasione della giornata Internazionale del Volontariato, hanno incontrato i rappresentanti di alcune associazioni di volontariato della provincia.

L'incontro è iniziato alle ore 10.30 presso la sala concerti della sede di via Giovanni Paolo II.

Le allieve e gli allievi delle classi terze del Liceo delle Scienze Umane e la III A dell'opzione Economico Sociale hanno introdotto il dibattito organizzato per celebrare «chi ha fatto del volontariato una scelta di vita» e «chi regala il proprio tempo e le sue competenze agli altri».

I lavori sono iniziati con la presentazione del lavoro di approfondimento sul volontariato in Italia, e nella provincia di Crotone in particolare, curato dalle alunne e dagli alunni, in collaborazione con le docenti di Scienze Umane coordinate dalla prof.ssa Raffaella Acri, per mostrare un modo alternativo di fare scuola, radicando l'istituzione scolastica nel territorio, con un approccio formativo che possa rendere gli studenti non ricettori passivi di conoscenze, ma veri protagonisti. «Noi giovani oggi più che mai “non abbiamo bisogno di prediche, abbiamo bisogno di esempi di onestà, coerenza e altruismo”», come hanno sottolineato i ragazzi e le ragazze del Gravina, e ancora: «Il Liceo delle Scienze Umane con l'opzione economico-sociale privilegia l'analisi dei problemi attuali della società, scoprendone le origini e le cause: promuove la consapevolezza di sé (psicologia, sociologia, antropologia) e la conoscenza delle dinamiche sociali, sviluppando capacità comunicative e relazionali».

Sono intervenuti: Pasquale Colurcio, per la Croce Rossa Italiana; Renato Marino, per la Cooperativa Shalom; Suor Michela Marchetti, per il Centro Noemi; Antonio Tata, per Libera; Lidia Bauknet,  per Kroton Community. Ognuno di loro ha testimoniato le origini del proprio impegno nel volontariato, sottolineando anche le forti implicazioni emotive e relazionali del donare agli altri un po’ del proprio tempo.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI