Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 13 Giugno 2024

San Giuda Taddeo presenta…

Mag 27, 2024 Hits:398 Crotone

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:1142 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:495 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:776 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:831 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:1028 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1372 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1361 Crotone

L'associazione commercialisti sulle prospettive di semplificazione

Il coordinamento siciliano delle associazioni dei commercialisti

L’unione fa la forza. Un concetto semplice ma efficace. Che assume valore, ora più che mai, anche per i professionisti come i commercialisti che guardano con attenzione allo sviluppo delle dinamiche future. E’ il contributo arrivato dall’Associazione nazionale commercialisti di Ragusa al convegno regionale di Pergusa, tenutosi ieri e promosso dal coordinamento siciliano delle associazioni dei commercialisti. “Un convegno che, incentrato sulle prospettive di semplificazione – chiarisce il presidente dell’Anc di Ragusa, Antonietta Laterra – è servito a mettere in chiaro l’impegno della categoria per dare una risposta alle giuste esigenze di cittadini e imprese. Assieme a tutti i componenti del coordinamento, quindi ai vertici delle Anc di Agrigento, Messina, Nicosia-Enna, Siracusa e Trapani, oltre all’Unico di Catania e all’Unagraco di Palermo, siamo riusciti a centrare l’obiettivo che è quello di formare una convinzione comune e condivisa nell’interesse di imprese e cittadini rispetto al fatto che lo Stato si preoccupa più degli adempimenti piuttosto che di assicurarsi il reale incasso del gettito. C’è una malattia che, giustamente, è stata chiamata buropatologia, cioè una burocrazia attorcigliatasi sempre più su se stessa, incapace di dare una risposta alle necessità riguardanti la semplificazione. E tutto questo continua a farci preoccupare”. E’ stato il presidente nazionale dell’Anc, Marco Cuchel, a sottolineare come ci sia una distanza siderale tra i buoni propositi, che in effetti continuano ad essere manifestati dalla politica che chiede il coinvolgimento anche dei commercialisti, tenendone in considerazione ruolo e professionalità, e l’attuazione di fatti concreti che, purtroppo, continua a latitare. Il caso del modello 730 precompilato è la circostanza più evidente di un sistema non in grado di rispondere alle esigenze del cittadino contribuente e che, addirittura, in tale frangente, crea problemi seri agli intermediari. Un andazzo che non può essere giustificato e che spinge il coordinamento siciliano delle associazioni dei commercialisti, di cui fa parte l’Anc di Ragusa, ad avviare forme di sollecitazione concreta per fare in modo che la tendenza possa essere invertita.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI