Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 16 Giugno 2024

San Giuda Taddeo presenta…

Mag 27, 2024 Hits:454 Crotone

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:1204 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:555 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:809 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:864 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:1058 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1399 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1393 Crotone

A Roma giovani dal mondo per i temi del G7

Roma - Oltre 300 ragazzi tra i 20 e i 35 anni e provenienti da 10 Paesi diversi si sono incontrati alla Farnesina per l’inaugurazione del Youth 7 (Y7) Italia 2024, il gruppo ufficiale di impegno giovanile del G7, che si svolgerà fino a venerdì 24 maggio in diverse sedi di Roma.

L’evento è stato aperto dall’intervento del Ministro degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale Antonio Tajani e da quelli di Alberta Pelino, presidente del Y7 e della Young Ambassadors Society - che organizza l’evento - e dal Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi, il Direttore Generale della FAO QU Dongyu e il Ceo di EY in Italia e Coo di EY Europe West, Massimo Antonelli.

“Le sfide di oggi necessitano del lavoro di squadra anche tra le generazioni. Grazie per il vostro lavoro, senza il vostro impegno è impossibile lavorare per un futuro migliore. Il G7 e l'Italia contano su di voi. L'Italia vuole la vostra opinione, per questo sono qui per aprire questa riunione” ha dichiarato il Ministro Antonio Tajani, aprendo l’incontro. “Il vostro programma rappresenta le preoccupazioni della vostra generazione, i vostri timori sono i nostri, l'Italia guida il G7 in un periodo complesso e punta alla pace, alla stabilità e alla crescita. Il dialogo con i giovani e l'attento ascolto dei loro punti di vista rivestono un'importanza fondamentale per affrontare le principali sfide che abbiamo innanzi a noi. La Presidenza italiana del G7 ripone particolare fiducia nel contributo che potra' giungere da questo Summit in termini di proposte innovative su temi quali il cambiamento climatico, l'evoluzione del mercato del lavoro, l'inclusione sociale, le pari opportunità e l'impatto dell'intelligenza artificiale”, ha concluso Tajani.

“Quest'anno il G7 e lo Y7 sono chiamati ad affrontare questioni molto importanti che stanno colpendo la nostra società. I tempi attuali rappresentano un periodo storico impegnativo per molti giovani, in particolare per coloro che soffrono in modo estremo a causa delle guerre che stanno colpendo molti Paesi” ha detto Alberta Pelino, presidente del Y7 e della Young Ambassadors Society. “Oggi i giovani continuano a confrontarsi con diverse sfide, dall'alto tasso di disoccupazione a un mercato del lavoro che cambia rapidamente e richiede competenze aggiornate e un passaggio più fluido dalla scuola al lavoro. Le disuguaglianze sono ancora alte nelle nostre società, con molti giovani ancora emarginati. Inoltre, il cambiamento climatico sta avendo conseguenze devastanti sui sistemi economici e sociali di molti Paesi, e sono necessarie politiche urgenti per garantire una transizione verso un sistema economico sostenibile. Ci siamo riuniti qui oggi non solo perché crediamo nel potenziale dei giovani, ma perché lo abbiamo visto. Dalle iniziative digitali pionieristiche alla progettazione di città a misura di giovane, dal rilancio delle culture alle misure contro il cambiamento climatico e le crisi alimentari, i giovani sono in prima linea” ha concluso la Presidente Pelino.

“Nelle prossime settimane i leader globali verranno in Italia per discutere le basi per costruire un mondo più prospero e inclusivo. Le sfide che stiamo affrontando in questo momento sono particolarmente acute: cambiamento climatico, fame e povertà, transizione digitale e verde, disuguaglianze sociali e la trasformazione del mercato del lavoro. Queste sfide non possono essere affrontate da un Paese da solo e senza coinvolgere le giovani generazioni. Promuovere l'inclusione sociale dei giovani e il loro contributo alla protezione della nostra democrazia sono priorità dell'Italia, sia a livello nazionale sia internazionale” ha dichiarato il Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi.

“Oggi la gioventù deve affrontare più sfide di quelle delle generazioni precedenti, ma ci sono anche più possibilità", ha detto il direttore generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (Fao), Qu Dongyu, aggiungendo che  "in ogni posizione che ho ricoperto ho sempre sostenuto i giovani perché sono il futuro. Questa e' la mia filosofia di vita.

“Con il G7, l'Italia ha l'opportunità di porre al centro dell'agenda globale temi cruciali per il nostro futuro, come lo sviluppo sostenibile, la lotta al cambiamento climatico e l’inclusività. E di farlo a partire dalle nuove generazioni. Anche noi, come EY, vogliamo impegnarci a favorire questo cambiamento verso un mondo migliore, e il progetto Youth 7, vede proprio i giovani protagonisti della trasformazione. In un mondo in rapida evoluzione, dove le sfide economiche e sociali si intensificano, le nuove generazioni si fanno portatrici di una visione innovativa e di cambiamento: prendiamo per esempio in considerazione il fatto che il 34% della Gen Z è mosso dalla sostenibilità nelle proprie scelte, prediligendo soluzioni di trasporto sostenibili e prodotti con una comunicazione trasparente. È quindi responsabilità di tutti noi aiutare le nuove generazioni a diventare protagoniste di un'innovazione e trasformazione continua, giocata in ecosistema con istituzioni e aziende” ha dichiarato  il CEO di EY in Italia e COO di EY Europe West, Massimo Antonelli.

I temi di discussione durante il Y7 Italia, in linea con le priorità scelte dalla Presidenza Italiana del G7, pongono particolare attenzione verso le tematiche sulle quali il mondo giovanile può fornire un contributo concreto e che li riguardano in prima persona, frutto di consultazioni condotte annualmente da YAS. Il risultato del confronto tra i giovani sarà poi raccolto in un comunicato finale, rappresentativo delle posizioni dei giovani e consegnato alla Presidenza del G7 Italia.

Nello specifico, le aree tematiche del Y7 Italia 2024 sono: Sostenibilità ambientale e cambiamento climatico; Innovazione e trasformazione digitale; New skills, imprenditorialità e futuro del lavoro; Inclusione e pari opportunità.

L’evento è organizzato dalla Young Ambassadors Society, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con il supporto di EY e con il contributo di Microsoft, illimity, Bayer, Engie, L’Oreal, Siram Veolia, Cassa Depositi e Prestiti e Feralpi.

Tra i prossimi appuntamenti in evidenza (clicca qui per scaricare il programma completo dell’evento):

Martedì 21 maggio dalle ore 12:00 presso la sede della FAO: intervento di Marina Calderone, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Venerdì 24 maggio dalle ore 10:00 nella sede della Città Metropolitana di Roma a Palazzo Valentini: Cerimonia di chiusura. Con Francesco Corvaro, Inviato Speciale per il Cambiamento Climatico del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Young Ambassadors Society (YAS)

YAS è stata fondata nel 2011 con l'obiettivo di responsabilizzare i giovani, offrendo loro opportunità per avere un impatto e partecipare ai processi decisionali politici globali ufficiali.

Insieme a una rete globale di associazioni internazionali, YAS è uno dei membri fondatori di Y20 e Y7, i gruppi ufficiali di engagement giovanile dei vertici G20 e G7. Dalla loro fondazione, YAS è stata responsabile dei gruppi di engagement giovanile per l'Italia in collaborazione con la Presidenza Italiana e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. In occasione del G7 Italia 2024, YAS è Presidente del Y7 Italia, in collaborazione con la Presidenza Italiana del G7.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI