Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 22 Maggio 2024

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:718 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:212 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:503 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:536 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:759 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1145 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1135 Crotone

La serie evento internazi…

Mar 27, 2024 Hits:1507 Crotone

Lavori al Duomo di Giarre, nota della Regione: «Non è possibile accreditare fondi»

Lavori al Duomo di Giarre, nota della Regione: «Non è possibile accreditare fondi». Il sindaco Roberto Bonaccorsi: «Notizia che ci rammarica e ferisce comunità giarrese».

(Giarre, 20/10/2015) La Regione siciliana si trova nella condizione di non poter predisporre l'accredito di 367 mila 861,19 euro richiesto dal Comune di Giarre in una nota dello scorso 23 settembre, e necessario per far ripartire il cantiere dei lavori di risanamento statico della Chiesa madre "S. Isidoro Agricola", l’edificio di culto più importante della città jonica. È quanto ha confermato all'ente comunale una nota della Segreteria generale della Presidenza, a firma del dirigente del III Servizio economico-finanziario, Alessandra Di Liberto.

Di fatto, non sarà possibile procedere allo stanziamento dei fondi - indispensabili per completare le ristrutturazioni ed interventi quali l'ammodernamento dell'impianto elettrico della Chiesa - fino all’anno prossimo poiché – si legge nel documento – è stata già raggiunta “la soglia del patto di stabilità che grava sulla Segreteria generale”. I lavori erano stati interamente finanziati dalla Regione siciliana nel 2011 per un importo complessivo di circa un milione di euro; dal 2013 la chiesa, per le necessità del cantiere, è agibile ed aperta al culto solo in parte.

«Ho accolto la notizia con grande rammarico – così il sindaco di Giarre, Roberto Bonaccorsi - la risposta che ci è stata fornita dopo le nostre sollecitazioni non fa che dimostrare che la nostra chiesa non è stata inserita nell’ordine delle priorità di spesa della Regione, qualcosa che ferisce ancora una volta i sentimenti dell'intera comunità giarrese». «Manterremo aperta l'interlocuzione con l'amministrazione regionale – ha concluso il primo cittadino - al fine di vagliare tutte le soluzioni possibili utili a sbloccare  questa pesante situazione».

Già nel 2014, il sindaco Bonaccorsi aveva investito della questione lo stesso presidente della Regione Rosario Crocetta, chiedendo in una lunga missiva di intervenire per rendere disponibili i finanziamenti e «Restituire dignità all'edificio di culto simbolo della città di Giarre».

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI