Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 18 Aprile 2024

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:484 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:514 Crotone

La serie evento internazi…

Mar 27, 2024 Hits:700 Crotone

L'I.C. Papanice investe i…

Mar 01, 2024 Hits:1312 Crotone

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:1431 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:1268 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:1438 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:1486 Crotone

Le Nazioni Unite esigono la liberazione immediata di Pratasevich

Le Nazioni Unite esigono la liberazione immediata di Pratasevich, ha detto oggi a Ginevra Rupert Colville, portavoce dell'Ufficio dell'Alto commissario Onu per i diritti umani. "Siamo scioccati dall'arresto illegale e la detentenzione arbiraria del giornalsita della Bielorussia Raman Pratasevic" e "chiediamo l'immediata liberazione sia di Roman Protasevich che di Sofia Sapega", la sua compagna, ha detto Colville. "Temiamo per la sua sicurezza, chiediamo garanzie che sia trattato umanamente e che non sia sottoposto a maltrattamenti o torture", ha aggiunto.  

Il presidente Usa Biden chiede un'indagine internazionale e gli Stati Uniti valutano "opzioni adeguate per i responsabili". "Gli Stati Uniti condannano duramente il dirottamento del volo della Ryanair in Bielorussia per permettere l'arresto del giornalista Roman Protasevich": afferma Biden, che accoglie favorevolmente la richiesta Ue di sanzioni economiche mirate. "Ho chiesto al mio team di studiare opzioni adeguate per i responsabili", ha aggiunto Biden, invocando "un'indagine internazionale sull'incidente".  

Fronte occidentale compatto nel condannare la Bielorussia per il dirottamento del volo di linea e l'arresto di un reporter. L'Unione europea adotta sanzioni contro Minsk e ferma i voli, col presidente del Consiglio europeo Michel che dice no alla "roulette russa con la vita dei civili". "Non tolleriamo che si giochi alla roulette russa con la vita dei civili"- afferma Michel presentando le sanzioni contro la Bielorussia per il "fatto scandaloso accaduto ieri". La risposta Ue "è all'altezza dell'offesa", ha aggiunto.
  
La compagnia di bandiera francese Air France ha annunciato che non volerà per il momento sulla Bielorussia dopo il caso Ryanair e le sanzioni decise dall'Ue contro Minsk.

L'opposizione della Bielorussia ha chiesto di essere invitata al vertice del G7 che si svolgerà a giugno in Gran Bretagna.  In una telefonata con il Consigliere Usa per la Sicurezza nazionale, Jake Sullivan, la leader dell'opposizione bielorussa in esilio, Svetlana Tikhanovskaya, ha rivolto un appello agli Stati Uniti affinche' "isolino il regime e lo mettano sotto pressione con le sanzioni". La leader ha chiesto inoltre su Twitter che l'opposizione bielorussa sia invitata al G7 in Cornovaglia. Il presidente francese Macron è favorevole ad invitare l'opposizione bielorussa al vertice del G7 di giugno. Lo si apprende dall'entourage presidenziale.

"Vorremmo che negli scali principali della Ue venisse sistemata una foto di Roman" Protasevich, il giornalista arrestato dalle autorità della Bielorussia, "come segnale perché la nostra solidarietà non venga a mancare". Così il presidente del parlamento europeo David Sassoli parlando della situazione in Bielorussia.

"Probabilmente le misure adottate ieri non fermeranno Lukashenko, ma sarà spinto a rendersi conto quali conseguenze potrebbero avere le sue azioni e credo che ora anche le altre capitali europee capiscano molto meglio come ci sentiamo ad avere come vicino un regime del genere". Così il presidente della Lituania Gitanas Nausèda all'arrivo per la seconda giornata del vertice dei leader Ue. Nauseda si è detto soddisfatto dalle misure decise ieri dai leader.

"E' stato un piacere aver incontrato il primo ministro estone Kaja Kallas. Abbiamo discusso della Bielorussia e accolgo con favore le nuove misure Ue a riguardo. Ci deve essere un'indagine internazionale urgente sul pericoloso atterraggio forzato. Il giornalista Raman Pratasevich e Sofia Sapega devono essere rilasciati immediatamente". Cosi via Twitter il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.Quella brusca virata a sudest, come uno sbandamento, ha generato il panico. 

Come scrive Corriere della sera : «A bordo eravamo tutti terrorizzati, pensavamo ci stessimo schiantando». Raselle Grigoryeva, lituana 37enne , era tra i 120 passeggeri decollati domenica mattina da Atene. Come gli altri si aspettava di atterrare a Vilnius in meno di tre ore. Ma a poche miglia dalla destinazione, il Boeing su cui viaggiava ha deviato di colpo, quasi invertendo la rotta. «E’ stato come un tuffo improvviso, un cambio drastico di altitudine. E’ stato molto violento. Non ho mai provato nulla di simile su un aereo» ha riferito la donna alla tv Abc.

A bordo non avevamo idea di quel che stesse succedendo, ha raccontato Aliona Alymova su Facebook. Soltanto «dopo 15 minuti il pilota ha annunciato che saremmo atterrati a Minsk». A quel punto qualcuno nota un uomo agitarsi: si alza in piedi, prende il suo bagaglio dalla cabina, estrae il portatile e cerca di romperlo. «Non urlava, ma si vedeva che era terrorizzato. Se il finestrino fosse stato aperto, forse avrebbe tentato di saltare fuori». Era Roman Protasevich, il dissidente bielorusso costretto all’esilio. Il primo a capire cosa stesse accadendo è stato proprio lui.

Il dissidente fatto scendere a forza dall’aereo dalla polizia di Minsk e subito arrestato è comparso intanto in un video diffuso dai canali social filogovernativi della Bielorussia. Nelle immagini Protasevich afferma di stare bene, di non avere problemi di salute e confessa che stava per progettare disordini. Come hanno però fatto notare fonti del dissenso interno, il giornalista arrestato ha il volto segnato da quelle che sembrano percosse.

Ora ufficialmente rischia fino a 15 anni di carcere ma secondo alcuni potrebbe arrivare ad essere condannato a morte. Molto passeggeri del volo di ieri hanno raccontato che alla comunicazione del dirottamento del volo su Minsk, Pratasevich ha cominciato ad agitarsi, a dire che la ragione dell’operazione era lui, e che lo avrebbero ucciso. “Se avesse potuto, si sarebbe lanciato dall’oblò”, ha raccontato una persona che era a bordo. Poi ha consegnato il computer e altre cose alla fidanzata. Ma una volta a terra è stata fermata anche lei

Fonti Ansa / Corriere della sera

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI