Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 22 Luglio 2024

Isola Summer 2024, ecco g…

Lug 05, 2024 Hits:489 Crotone

Premio Pino D'Ettoris: al…

Lug 01, 2024 Hits:562 Crotone

San Giuda Taddeo presenta…

Mag 27, 2024 Hits:1079 Crotone

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:1771 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:1084 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:1247 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:1286 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:1490 Crotone

Vomero: basta con scavi e cantieri!

Ancora una volta diciamo basta alla realizzazione di parcheggi privati interrati che rischiamo di ridurre la collina di Napoli ad un vero e proprio colabrodo, con ripercussioni immaginabili pure sull’assetto del sottosuolo. Anche in considerazione del fatto che molti dei box, recentemente realizzati, sono rimasti invenduti. Dunque ci domandiamo che senso abbia continuare a costruire altri box interrati privati, dal momento che la domanda allo stato risulterebbe inferiore all’offerta. Con l’occasione rimarchiamo ancora una volta la politica fallimentare, per la mancata realizzazione di parcheggi pubblici, che da diversi lustri a questa parte caratterizza gli Enti locali a Napoli, con conseguenti ripercussioni negative in alcune zone, come il Vomero, che hanno un’elevata densità abitativa e con un forte indotto commerciale. Così mentre siamo ancora in attesa del parcheggio pubblico sotto i viadotti della Tangenziale in via Cilea, del quale si è cominciato a parlare agli inizi degli anni ’80, oltre trent’anni fa, si continua a favorire la costruzione di box interrati privati. Le conseguenze sul traffico veicolare e sulla qualità dell’aria sono evidenti. Peraltro è notorio che condizione indispensabile, affinché la realizzazione di zone a traffico limitato o di aree pedonalizzate non comporti un incremento di traffico sulle aree limitrofe, è l’individuazione di zone a confine da destinare a parcheggi pubblici. Tale asserto è stato totalmente ignorato al Vomero, in occasione della realizzazione delle aree pedonali in via Scarlatti e in via Luca Giordano, con la conseguenza di congestionare ulteriormente le strade adiacenti, non essendo stati contestualmente realizzati i parcheggi di destinazione in prossimità delle aree interdette al traffico veicolare.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI