Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 19 Maggio 2024

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:596 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:176 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:466 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:500 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:717 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1115 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1107 Crotone

La serie evento internazi…

Mar 27, 2024 Hits:1479 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco al gazebo della Lega di Crotone”

Il Referente Provinciale della Lega di Crotone, Avv. Giancarlo Cerrelli, rende noto che ieri sera verso le 23,30 circa è stato perpetrato un vile attacco al gazebo della Lega di Crotone; infatti, mentre lui e alcuni militanti e candidati della Lega erano intenti a smontare il gazebo della Lega di Crotone, sul Lungomare cittadino - presso cui era stata fatta una raccolta firme contro la mala gestione della scuola a cura del governo Conte e del ministro Azzolina e al quale erano presenti anche alcuni candidati alle prossime elezioni amministrative di Crotone, tra cui la Coordinatrice provinciale della Lega Giovani di Crotone, Marisa, Luana Cavallo, Francesco Pariano, Armando Ammerata, Francesco Gentile, Manuel D’Urso - tre soggetti, furtivamente, hanno sottratto due bandiere della Lega, che hanno pensato di gettare in mare.

Appena i militanti della Lega si sono accorti dell’accaduto hanno prontamente recuperato le bandiere in mare e hanno individuato i soggetti autori del misfatto, che non contenti del gesto incivile che avevano compiuto, hanno iniziato ad apostrofare i numerosi militanti della Lega presenti al gazebo , con l’epiteto di “fascisti di....”.

A quel punto è stata chiamata la Polizia, che Cerrelli ringrazia per essere prontamente intervenuta con due pattuglie e, che dopo un breve inseguimento ha identificato i soggetti in questione.

Il grave atto avvenuto ieri sera – afferma Cerrelli - evidenzia l’intolleranza dei cosiddetti tolleranti che non sanno usare la forza delle idee, ma soltanto la più bieca intolleranza, condita da violenza fisica e verbale. Noi non siamo così, siamo leghisti!!!

Tanti gli attestati di solidarietà anche da parte di esponenti di opposti schieramenti sono pervenuti al Referente provinciale della Lega.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI