Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 15 Novembre 2018

“Tre civette sul comò”, un successo della Scuola di Recitazione della Calabria

Un successo straordinario. Un’esperienza culturale di altissima qualità, che ha trovato la condivisione del pubblico cittanovese e reggino, facendo registrare il sold out già nei giorni precedenti lo spettacolo.

La pièce “Tre civette sul comò”, prima produzione teatrale della Scuola di Recitazione della Calabria, con la collaborazione del Comune di Cittanova e di Libera, ha incantato ed emozionato il cineteatro “Rocco Gentile” di Cittanova nella serata dello scorso 1 luglio. “Un percorso umano e formativo straordinario – ha sottolineato il Direttore della SRC Walter Cordopatriche ha coinvolto tre studentesse della nostra MasterClass, gli allievi delle classi inferiori e professionalità di fama internazionale”.

“Tre civette sul comò”, dunque. Una commedia brillante scritta da Romeo De Baggis, costruita su un sapiente mix di comicità e nonsense, per la regia di Dimi de Delphes, docente SRC e attore di assoluto calibro. Un evento che si è avvalso della prestigiosa collaborazione del Direttore di Scena Paolo Merlini, professionista con oltre trent’anni di attività nel suo bagaglio. Sul palco, brave e convincenti, le attrici e diplomande della Scuola di Recitazione Annalisa Schiavone, Caterina Filardo e Domiziana Sapone.  

La storia mette al centro del focus tre anziane sorelle, economicamente povere: l’eccentrica Agnese (Domiziana Sapone), la cui follia è degna di uno dei migliori personaggi del cabaret; la premurosa e dolcemente svagata Virginia (Caterina Filardo), che, pur essendo cieca, riesce a sbrigare tutte le faccende domestiche; e la “futurista” Matilde (Annalisa Schiavone), sempre alla ricerca di una eleganza nell’abbigliamento, che ormai non può più permettersi. Complessivamente un laboratorio sociale dinamico, attuale e coinvolgente, capace di evidenziare le incongruenze e i paradossi della vita quotidiana.

Un’esperienza che ha trovato la condivisione del Sindaco di Cittanova, il quale ha ribadito la centralità della SRC nel progetto culturale per il paese e il suo territorio.

La prima produzione firmata SRC è stata un successo incredibile, andato ben oltre le aspettative, sia in termini di qualità della proposta che di partecipazione – ha spiegato il Direttore Walter Cordopatri -. Un salto di qualità notevole per l’offerta culturale della Scuola di Recitazione che, adesso, scopre nuovi orizzonti di impegno e dispiegamento sul territorio. In un unico contesto locale, nell’entroterra calabrese, si è riusciti a sviluppare un’esperienza ambiziosa, riempiendo di significati struttura, strade, paesaggi e prospettive. Il lavoro di tantissime professionalità è maturato all’interno delle nostre aule, coadiuvato da eccellenze del panorama artistico nazionale e internazionale, aprendosi ad una crescita complessiva del percorso didattico, sociale e culturale. La regia di Dimi de Delphes e la Direzione di Scena di Paolo Merini, hanno tratteggiato i contorni di uno spettacolo importante, adatto ai palcoscenici più significativi. Senza dubbio, c’è piena soddisfazione per il risultato ottenuto. Un ringraziamento – ha proseguito Cordopatri – va a De Delphes e Merlini, agli allievi della SRC e a tutti i collaboratori della Scuola. Un grazie anche a Libera, a cui abbiamo devoluto parte dell’incasso, e al Comune di Cittanova per la preziosa collaborazione”.

A colpire il pubblico, tra le altre cose, la cura dei dettagli. A partire dalla scenografia, curata da Porzia De Crea, Nick Dardano e Eurema Pentimalli. Il servizio di hair stylist e di make up artist è stato curato da Nadia Mastroieni.

Il programma di attività della SRC è proseguito nella giornata del 2 luglio con l’evento all’aperto “Essere di più – Alla ricerca di un sogno”, in collaborazione con il Comune di Cittanova, Amnesty International e Emergency. Alle ore 21,45, presso il Polo Solidale per la Legalità di Cittanova, è andato in scena lo spettacolo che ha coinvolto i ragazzi africani della Comunità “Padre Luigi Monti” di Polistena e di Emergency, insieme ad alcuni allievi della Scuola di Recitazione.  L’opera, scritta da Dimi De Delphes e diretta da Walter Cordopatri, ha raccontato il viaggio di alcuni ragazzi dalla Nigeria fino all’Italia, passando per la Libia: un messaggio di integrazione e tolleranza che si dispiega attraverso l’arte in un tempo complesso, ancora tutto da decifrare. Anche in questo caso, un successo straordinario, certificato dalla partecipazione di centinaia di persone. Qualità, competenza e condivisione di un progetto culturale ambizioso sono valori emersi con forza nella due giorni di attività organizzata e promossa dalla SRC.

Siamo di fronte a qualcosa di incredibile ed innovativo per il nostro territorio – ha concluso Walter Cordopatri -. Un qualcosa che ci avvicina ad altre realtà all’avanguardia per importanza e profondità della proposta sociale e culturale. Il successo della Scuola è merito di chi crede in una Calabria nuova, diversa e migliore”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI