Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 21 Ottobre 2021

L'opera Omnia di F. Lizst eseguita dalla grande Barbarossa

Opera omnia Liszt_A.Barbarossa

Un concerto all’insegna dei grandi avvenimenti è stato quello proposto dalla Società Beethoven e realizzato dalla famosissima organista Antonella Barbarossa, Sabato 30 Maggio,nella Basilica Cattedrale di Crotone inserito nei festeggiamenti del mese Mariano.

Un concerto che esula dalla normale programmazione per inserirsi e annoverarsi nelle grandi occasioni artistiche che raramente vengono proposte e realizzate nel Sud Italia.

Stiamo parlando dell’esecuzione integrale dell’opera Omnia di F. Lizst da realizzare in quattro appuntamenti e su almeno tre tipologie di organi diversi.

Il primo è stato dedicato interamente al Liszt religioso e intimo nel quale ha prevalso il passaggio dallo stadio della tempesta spirituale e quello della contemplazione.

Una fioritura di brani la cui intima riflessione ed effusione lirica è stata resa, mirabilmente da una scelta oculata,frutto di grande professionalità,di registri e impasti sonori che rendevano al massimo ogni singola melodia e passaggio armonico,da parte della Barbarossa.

Il colore orchestrale è stato veramente il mezzo con il quale la Barbarossa ci ha permesso di gustare al massimo melodia mai eseguite nel sud Italia la cui bellezza prevarica, senza dubbio tempo e spazio. Un Liszt quello proposto dalla Barbarossa nel quale non si può negare la sua effusione lirica così costantemente sentita,che ha tracciato una via sinfonica sulla quale i grandi romantici si sono abbandonati liberamente.

La scelta dei brani proposti era in grande sintonia con quello che lui definiva “un po’ francescano e un po’ zigano” : Anonimo: “Gebet-Ave Maria”,   Arcadelt: “Ave Maria”; F.Chopin: “Preludio Op.28/4”, “Preludio Op.28/9”; Anonimo: “Andante Religioso”; Anonimo: “Resignazione”; W.A.Mozart: “Ave Verum” , Evocazion a la ChapelleSixtine “Miserere” D’allegri et “Ave Verum Corpus” ; Anonimo: “San Francesco. Preludio per Il Cantico del Sol di San Francesco” .

Una musica che rivela questo contrasto, però sempre sincera come la sua fede che lo porta fino alle soglie del sacerdozio Musica nella quale si evidenziava un’anima complessa e luminosa, talora incline alla tentazione, ma pronta sempre a rialzarsi con umiltà e grandezza.

Una serata artistica vissuta dal numerosissimo pubblico con un ascolto religioso dalla prima all’ultima nota, per esplodere poi in vere occasioni, per la bellezza di brani ascoltati e soprattutto per la grande edindiscussa professionalità, gusto,e valore tecnico interpretativo dell’esecuzione. Aspettiamo veramente con ansia i prossimi appuntamenti nel nome dell’opera Omnia di Liszt.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI