Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 25 Novembre 2020

Lacuna Coil, il Red Bull TourBus parte dall' Università della Calabria

La band


Una band che opera da quasi vent'anni. Conosciuta in tutto il mondo, a partire dagli U. S. A. . Ma italiana a tutti gli effetti. Come definire la musica dei Lacuna Coil? E' Alternative Rock, il vostro? Lo chiediamo al leader storico della formazione, Andrea Ferro.
E' rock, metal con venature melodiche. Ci hanno definito in tanti modi. In realtà  siamo abbastanza ampi come spettro.
Come nasce questo un certo gusto di darkness gotica a partire dal look...
Un po' dai temi. Dal filone da cui siamo nati, e' la cultura da cui proveniamo...
La solidità del rapporto artistico fra Andrea Ferro e Cristina Scabbia quanto ha inciso sul vostro successo?
E' stata determinante. Già all'inizio e' stato un elemento originale il suono unico,caratteristico delle due nostre voci e del sound prodotto. Poi nel successo in Europa ha inciso per riflesso il fatto di esserci piazzati già nel '97 in classifica negli Stati Uniti.
Il tourbus vi porta in Calabria e in Sicilia. Ma la vostra e' definibile una musica on the road?
Si, sicuramente. E' una nostra dimensione normale quella di spostarci. Ora per la prima volta ci troviamo a sud di Roma.
Lo sponsor Red Bull resta legato ai motori, vedi Formula 1, ma non disdegna la musica. E' una politica commerciale vincente?
Il marchio in Europa e' molto forte nel combinare, a livello promozionale,  sia sport che musica. Anche di diversi tipi. Dalle risposte che abbiamo direi proprio di si.
Il vostro video ufficiale ha raggiunto quasi 7 milioni di visualizzazioni. Che effetto fa?
Fa piacere, nel tempo. Ci da un senso di orgoglio. Ma dobbiamo sempre guardare avanti. Internet consuma tutto in fretta.
Ci sono vostre musiche su gettonati videogame. Come è nata la cosa?
Non è stata composta apposta. Ci è stato chiesto dopo dai produttori. Tutto funziona in base a specifici accordi.
Che consiglio dare ai giovani musicisti?
Fare esperienza ovunque. Il primo contratto noi lo abbiamo avuto con una label tedesca; viaggiare ti apre la mente. Specie nei paesi anglosassoni. Perché  il Music business e' nato li'. Ed è in America, in Inghilterra, ma anche in Europa che puoi trovare gli stimoli e le occasioni giuste.

La band al completo


Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI