Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 21 Ottobre 2017

A Verzella-Castiglione di Sicilia il premio Filoteo Omodei

Il prossimo 16 luglio 2016 a Verzella, frazione di Castiglione di Sicilia, avrà luogo la premiazione della XIV edizione del Premio Filoteo Omodei. Fra gli organizzatori dell’evento fervono i preparativi per la consegna dei premi internazionali dedicati allo storico castiglionese del ‘500 , in attesa di due ospiti d’eccezione: Corrado Calabrò, già presidente per l’Autorità delle Comunicazioni – AGCOM e il giornalista di MEDIASET Cesare Corda.

La manifestazione culturale, che si svolgerà alle ore 18.00 nella Chiesa di San Giovanni Bosco, è organizzata e promossa dell’Accademia Internazionale Il Convivio, presieduta da Angelo Manitta, in collaborazione con il Museo Valle Alcantara e con Il Convivio Editore, diretto da Giuseppe Manitta.

Corrado Calabrò, autore di saggi e poeta di notevole rilievo, a Verzella riceverà il Primo Premio assoluto per l’opera La stella promessa (Mondadori), un affascinante poemetto, una sorta di incalzante e fantastico racconto onirico. Corrado Calabrò ha ricoperto numerosi ruoli apicali; è stato presidente del Tribunale Amministrativo Regionale TAR del Lazio, presiedendo anche la I sezione che si occupa della funzione pubblica nell’economia, in particolare dell’Antitrust, della Consob, della Banca d’Italia, della Presidenza del Consiglio e del Ministero della Giustizia. Anche Presidente onorario dal 2009 del consiglio di Stato, è stato capo di gabinetto del Ministero del Bilancio, del Mezzogiorno, della Sanità, dell’Industria, dell’Agricoltura, della Marina Mercantile, delle Poste e Telecomunicazioni, della Pubblica Istruzione e dell’Università, delle Politiche Comunitarie e delle Riforme istituzionali, oltre che Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni fino al 2012.

Il giornalista Cesare Corda riceverà, invece, il Premio Speciale della Giuria per l’opera di narrativa autobiografica Benvenuto Mister Parkinson (Vertigo Edizioni). Il libro, tra autobiografia e reportage, narra lo stravolgimento della sua vita e il condizionamento al quale è sottoposto a causa di questa grave patologia che l’ha colpito. Egli, da autore-narratore, sconfigge il male fisico ed oscuro con la forza di volontà e la quotidiana costanza. Egli ha all’attivo una consolidata esperienza come inviato per vari telegiornali; fu inviato per il programma di reportage dal mondo Tv Tv, condotto da Arrigo Levi e trasmesso da Canale 5. Inoltre, ha collaborato con Dentro la notizia, inviato per la trasmissione Pressing, corrispondente dalla Sardegna del Tg 4 e del Tg 5, di Studio Aperto e di Italia 1 Sport.

Alla Cerimonia di premiazione saranno presenti numerose personalità del mondo culturale, intellettuale e dell’informazione, tra i quali lo scrittore ornitologo e naturalista Marco Mastrorilli, che riceverà il Premio Speciale Antonio Filoteo Omodei per l’opera Gatti e gufi. Egli è l’ideatore del Festival dei Gufi, del Coccinella Day e della Notte Europea della Civetta. Altro ospite d’eccezione è il prof. Carlo Di Lieto, che riceverà il Primo Premio per il saggio Leopardi e il Mal di Napoli (edizione Genesi). Di Lieto è docente di Letteratura italiana presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Salvatore Maiorana, invece, riceverà un Premio per il romanzo Adagio (Edizioni Tracce). Docente di lingua Inglese presso l’Università di Firenze, Maiorana è studioso di linguistica e di neuroscienze, si occupa di glottodidattica e di teatro inglese contemporaneo.

Inoltre, saranno presenti molti autori provenienti da diverse parti d’Italia. In questa edizione, sempre più di orientamento cosmopolita, sarà in linea a questo spirito la presenza dello scrittore Alexandru Solomon, nato a Bucarest, ma residente a San Paolo del Brasile dall’età di 17 anni, al quale sarà conferito il Primo Premio per l’opera Uma Historia comun.

Insomma, anche questa edizione del Premio Filoteo Omodei sarà un significativo appuntamento con la cultura italiana ed internazionale.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI