Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 16 Giugno 2024

San Giuda Taddeo presenta…

Mag 27, 2024 Hits:453 Crotone

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:1204 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:555 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:809 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:864 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:1058 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1399 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1393 Crotone

L'ultima opera letteraria della scrittrice Marinella Gagliardi Santi

Marinella Gagliardi Santi, insegnante di lettere, scrittrice e velista, ha all'attivo alcuni libri di narrativa che riflettono i suoi molteplici interessi. L'ultimo, “Defixiones - Roma brucia ancora”, edito da Armando Curcio, è un romanzo storico, il terzo della serie Defixiones (Il mistero delle tavolette magiche, Dimenticare Pompei e Roma brucia ancora), ambientati nel mondo latino del primo secolo d.C.: i tre libri hanno in comune una parte del titolo, legata a pratiche magiche dell’antichità, studiate dall’autrice per la tesi di laurea in epigrafia greca.

Le vicende dei personaggi si intrecciano con gli eventi storici reali e con i dati archeologici a tal punto che ci si sente proiettati in quell'epoca antica, partecipi della vita dei protagonisti e delle loro avventure: una missione segreta in Oriente per conto dell'imperatore Tito, le trame di palazzo, l'incendio di Roma dell'ottanta d.C., i riti legati alla pratica delle Defixiones, e infine rapimenti, omicidi e indagini. Ma assistiamo anche alla vita di tutti i giorni a Roma, a Ostia e lungo il Tevere.

I protagonisti sono gli stessi dei due precedenti romanzi storici: la famiglia dell'armatore pompeiano Publio e i loro amici, tra i quali anche due grandi poeti satirici della letteratura latina, Marziale e Giovenale, e altri personaggi importanti che si rivelano nel corso della narrazione. Immancabile ancora una volta la presenza di Pitone, mago sui generis, un po’ stravagante e fuori dalle righe ma valido preparatore di rimedi per la salute, coinvolto suo malgrado in fatti sorprendenti. La trama, varia e ricca di suspense e colpi di scena, ha come filo conduttore l'ironia ed è sostenuta da un linguaggio agile, fluido e diretto.

“Defixiones Roma brucia ancora” rappresenta un tuffo nel passato dell’Urbe, in cui l'autrice, con una seria e approfondita documentazione storica, ripercorre sapientemente la vita di tutti i giorni della Roma del primo secolo d.C. riuscendo a spaziare dalla quotidianità a emozionanti momenti di navigazione in Mediterraneo, alle vicende di palazzo che si snodano intorno all’imperatore Tito e a suo fratello Domiziano.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI