Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 16 Giugno 2024

San Giuda Taddeo presenta…

Mag 27, 2024 Hits:453 Crotone

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:1204 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:554 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:809 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:864 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:1058 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1399 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1393 Crotone

La Magia delle Parole: Riflessioni su Lettura e Comunicazione

Sigmund Freud una volta disse: "Le parole erano originariamente incantesimi, e la parola ha conservato ancora oggi molto del suo antico potere magico". Questo concetto sottolinea come la parola mantenga il suo potere di influenzare, ispirare e trasformare. Con le parole, una persona può rendere felice un’altra o spingerla alla disperazione; un insegnante può trasmettere conoscenze agli studenti; un oratore può affascinare il pubblico e influenzarne i giudizi e le decisioni. Le parole suscitano emozioni e sono il mezzo principale con cui gli esseri umani si influenzano reciprocamente.

Lo Sapevi Che? - Raccolta di Pensieri e Parole

"Lo sapevi che? Io no, ma il mio caporedattore sì!" è una raccolta di 41 articoli che esplorano 41 parole e argomenti diversi, frutto della collaborazione tra un’aspirante giornalista e un caporedattore affermato. Questo testo, scritto in momenti sia sereni che difficili, raccoglie riflessioni e pensieri che hanno trovato una nuova vita in un libro, con l’intento di offrire ore di piacevole lettura.

L'Importanza della Lettura: Una Sfida Contemporanea

Prima di tutto, chiediamoci: perché non si legge? È una domanda che molti di noi si sono posti. Ho chiesto a diverse persone perché non amassero la lettura e le risposte sono state varie: "Mi addormento alle prime righe", "Troppo impegnativo, preferisco vedere un film", "Ci sono i social, se voglio distrarmi chatto con gli amici", "Leggere è noioso, devo già farlo a scuola", "Un libro richiede tempo, e spesso non ne abbiamo nemmeno per i nostri affetti".

Queste sono risposte legittime, ma non le condivido. Dentro un libro c’è qualcosa che non sopisce gli esseri umani ma li desta. Un libro porta entusiasmo, conoscenza e un divertimento intellettivo “sano” che spesso manca nei media. E, magicamente, il tempo per leggere si trova.

Il significato della lettura

La parola “leggere” deriva dal latino e significa raccogliere, cogliere. Questa etimologia ci ricorda la raccolta nei campi: un lavoro lungo e faticoso, ma necessario. Analogamente, nella lettura raccogliamo informazioni, emozioni, riflessioni e stati d’animo. Anche se molti percepiscono la lettura come faticosa, essa offre un raccolto ricco e gratificante.

Oggi, quanti di noi desiderano ancora cogliere una lettura? Leggere è davvero così faticoso o siamo noi a non voler più trovare il tempo e la pazienza per farlo? Riflettere ci terrorizza e un buon libro potrebbe scatenare in noi anche questo piccolo effetto collaterale. Preferiamo non soffermarci e correre, come la nostra società ci impone. Tutto è accelerato dalla necessità di immediatezza, come dimostra la messaggistica fatta di simboli e abbreviazioni. Nessuno sembra più avere il tempo per fermarsi.

Invito alla Lettura

In un mondo che corre, fermiamoci a leggere. Un libro non è solo un insieme di parole, ma una finestra su nuove prospettive e un modo per ritrovare noi stessi. Se volete sorridere e riflettere, vi invitiamo a leggere "Lo sapevi che?". Le parole, come diceva Freud, hanno ancora il potere magico di influenzarci e arricchirci. Apriamo dunque un libro e lasciamoci incantare.


BIOGRAFIA

Monica Pasero, nata il 24 febbraio 1973 a Dronero, in provincia di Cuneo, è una poliedrica scrittrice, giornalista e poetessa italiana. Con oltre dieci anni di esperienza nel campo letterario, ha all'attivo sedici pubblicazioni che spaziano tra narrativa e poesia. La sua carriera letteraria ha inizio nel 2009, e da allora ha dimostrato un eclettismo notevole, trattando temi che spaziano dalla narrativa per bambini e ragazzi al fantasy, dalla storia alla poesia. La sua presenza nel mondo editoriale è stata marcata da numerosi successi, e la sua opera "Storia di un fiocco di neve che non voleva cadere" è stata tradotta in italiano e inglese. Oltre alla scrittura, Monica si dedica all'illustrazione, curando la grafica interna ed esterna delle sue opere e realizzando favole per bambini.

Monica Pasero ha contribuito a diversi progetti editoriali, curando prefazioni, recensioni e introduzioni per vari autori e artisti. La sua presenza nelle antologie e cataloghi d'arte è significativa, dimostrando il suo impegno e riconoscimento nel campo letterario. Oltre alla sua attività di scrittrice, Monica è nota anche per il suo ruolo di recensionista, blogger e intervistatrice. Il suo blog "Oltre Scrittura liberi pensatori crescono" e le sue interviste a artisti di diverse discipline ne testimoniano l'approccio multifacetico e la passione per la condivisione delle esperienze artistiche. Monica Pasero è stata giurata in vari concorsi nazionali di poesia e ha ricevuto riconoscimenti, come il diploma d'onore conferito dalla Giuria di Aica Tea Poetry per la sua poesia "Le cose da salvare". La sua dedizione alla scrittura, alla comunicazione e al diffondere il valore della parola la rende un'autrice poliedrica e apprezzata nel panorama letterario italiano.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI