Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 23 Febbraio 2024

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:178 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:163 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:382 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:517 Crotone

Il patrimonio della …

Gen 24, 2024 Hits:936 Crotone

Book Baby Boom: inizia un…

Gen 19, 2024 Hits:1031 Crotone

Alla Frassati inaugurata …

Nov 07, 2023 Hits:2376 Crotone

Book Baby Boom: una nuova…

Ott 25, 2023 Hits:2626 Crotone

Turchia, a Palazzo della Aquile esposto striscione di solidarietà al popolo curdo

E' stato esposto mercoledì pomeriggio sulla facciata di Palazzo delle Aquile lo striscione "Libertà per i deputati di HDP e il presidente Öcalan , Pace per il Kurdistan, Palermo è solidale con il popolo curdo". L'iniziativa promossa del Comitato “Palermo Solidale con il Popolo Curdo”, d'accordo con il sindaco Leoluca Orlando e il presidente del Consiglio comunale, Salvatore Orlando, nasce dopo i recenti provvedimenti delle autorità turche che hanno arrestato diversi rappresentanti politici e istituzionali dei curdi, compresi numerosi componenti del Parlamento.

"Siamo molto preoccupati per quanto avviene in Turchia - hanno dichiarato il sindaco e il presidente del Consiglio comunale - con una sistematica e sempre più grave negazione dei diritti del popolo curdo e ora anche l'impedimento dell'agibilità politica dei suoi rappresentanti democraticamente eletti".

Insieme al primo cittadino e al presidente del Consiglio comunale, alla manifestazione hanno preso parte, tra gli altri, anche l'assessore alla Partecipazione, Giusto Catania, il consigliere comunale Juan Diego Catalano e i referenti del comitato Palermo Solidale con il Popolo Curdo, Giulio Frazzitta e Vincenzo Fumetto.

Il sindaco, ricordando la cittadinanza onoraria conferita al leader curdo Abdullah Öcalan, ha sottolineato "la necessità che le istituzioni internazionali tornino a fare pressione sul Governo di Ankara perchè cessi quella che sempre più si manifesta come negazione della democrazia e tentativo di annientamento dei curdi".

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI