Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 17 Aprile 2024

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:453 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:479 Crotone

La serie evento internazi…

Mar 27, 2024 Hits:664 Crotone

L'I.C. Papanice investe i…

Mar 01, 2024 Hits:1296 Crotone

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:1417 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:1255 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:1424 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:1473 Crotone

Una nuova produzione di "Hop Frog Tv", la cui sceneggiatura è di Gualtiero Lami e Andrea Genovali, dedicata al celebre Carnevale di Viareggio.
Il film documentario “Carnevale di Viareggio l’Eterno Effimero“ per la regia di Gualtiero Lami, è stato realizzato nell’ambito dei 150 anni del Carnevale di Viareggio e sarà proiettato al cinema a fine gennaio 2024 a Viareggio, in prima nazionale, dopo essere stato presentato nel maggio scorso al Festival del Cinema di Cannes.
Il docufilm narra la lunga storia del Carnevale viareggino, dai suoi albori nel 1873, anche attraverso materiale d'epoca di notevole rilevanza, sia fotografico che su pellicola, fino alla manifestazione del 2023, nel corso della quale si celebreranno i suoi 150 anni di vita.
Molte le personalità di questo meraviglioso mondo che hanno partecipato alla realizzazione del film attraverso i loro ricordi e il loro modo di partecipare e concepire il carnevale viareggino.
Fra gli illustri personaggi ricordiamo, per brevità, Dario Fo, Premio Nobel per la Letteratura che fu anche protagonista del Carnevale viareggino, sia recitando nel periodo del carnevale in città ma, soprattutto, progettandone un carro che sfilò in una edizione ed è sempre stato legato al Carnevale di Viareggio al punto che una delle sue prime opere teatrali fu ispirata dai grandi carri viareggini, così come lui racconta nel film;
Mario Monicelli, nato a Viareggio e regista di chiara fama internazionale, il quale nel documentario confessa che nel suo modo di fare cinema ha tratto ispirazione dalla satira e dall’allegoria del Carnevale di Viareggio, al quale partecipò giovanissimo, conservando nel tempo un forte legame con la manifestazione.
Partecipa alla pellicola anche la famosa cantante, regista e produttrice discografica viareggina Giovanna Nocetti, la quale giovanissima emigrò a Milano, per iniziare una splendida carriera, portando sempre dentro di sé i colori e la poesia che caratterizzano il carnevale della sua città d'origine.

Lucia Rubedo ed il suo “Canto”: meraviglia e stupore Lucia Rubedo e’ sia una scoperta che una futura certezza del panorama musicale. La voce, che esprime un innato talento, e la sua figura elegante e raffinata ne fanno una cantante dall’immagine vincente. Il connubio voce-eleganza diventa dono prezioso quando si sposa – come nel suo caso - con una rara sensibilità, che negli anni è diventata cifra stilistica. Siamo di fronte ad una interprete dalla predisposizione artistica potenziata da intensi studi, dotata di impalpabile fragilità femminile che si è trasformata negli anni in un granitico carisma professionale. E’ questo lo stile di Lucia: meraviglia e stupore. La ascolti cantare, e non te la togli più dalla mente. E nemmeno dal cuore. Soprano pura, si concede anche al crossover perché è dotata di una vocalità senza confini. Cremonese di nascita, si avvicina allo studio del pianoforte a nove anni. Inizia gli studi del canto successivamente con il baritono Giuseppe Riva. 

Da lì, un percorso di studio matto e disperatissimo che continua ancora oggi, e che ha portato Lucia Rubedo fino a questo primo, intensissimo album: “Canto”, prodotto da Fabrizio Campanelli e dalla label Candle Studio di Milano. Nel disco è presente un brano inedito, che dà titolo al cd, con la musica dello stesso Fabrizio Campanelli (noto compositore con già all’attivo due nominations al premio David di Donatello) e dieci brani cover che sono entrati nella memoria collettiva: vere pietre miliari nell’ambito della musica da film, del musical e anche del pop. Questo primo lavoro da interprete di Lucia Rubedo è in uscita nelle principali piattaforme e stores on line nei giorni in cui tutto il mondo celebra il centenario dalla nascita di Maria Callas. Una mera coincidenza, per l’etichetta discografica Candle Studio. E se fosse un segno del destino? La Divina era solita dire: “Quello che so fare è cantare, e penso forse che questo porti un po' di bellezza nelle vite, faccia stare meglio le persone”. “Canto” di Lucia Rubedo regalerà splendide note vibranti a critica e pubblico: assolutamente da non perdere.   

Titolo ALBUM: CANTO Artista: Lucia Rubedo Pianoforte: Andrea Napoleoni Etichetta/Editore: Candle Studio Srl Produzione artistica: Fabrizio Campanelli Registrato e missato presso Candle Studio, Milano Masterizzato da Andrea De Bernardi presso Eleven Mastering Studio Illustrazione di copertina: Silvia Provantini TRACCE ALBUM 1) Canto 2) Never Enough (da "The Greatest Showman") 3) Caruso (L. Dalla) 4) Somewhere (da "West Side Story") 5) Ai Giochi Addio (da "Romeo and Juliet") 6) Pure Imagination (da "Willy Wonka & the Chocolate Factory") 7) Sorridi Amore Vai (da "La vita è bella") 8) Musica Per Noi (da "The Phantom of the Opera") 9) Over the Rainbow (da "The Wizard of Oz") 10)Se (da “Nuovo Cinema Paradiso”) 11)Mi Mancherai (da "Il Postino") Autori canzone originale “Canto” : Musica di Fabrizio Campanelli, Testo di Chiara Dubey Pianoforte: Fabrizio Campanelli Orchestra: Budapest Symphony Orchestra

LUCIA RUBEDO 

Cremonese di nascita, si avvicina allo studio del pianoforte a nove anni. Inizia gli studi del canto successivamente con il baritono Giuseppe Riva. 

Nel 2001 entra a far parte del “Coro Polifonico Padano” di Pavia. 

Nel 2011 si classifica terza al “Concorso Nazionale Gianni Poggi” e seconda al Concorso “Giovani Talenti Emiliani”. 

Dal 2015 si esibisce ogni anno con l’orchestra alla Reggia di Venaria (Torino) in occasione del “Gran Ballo della Venaria Reale”. 

A novembre 2017 riceve il “premio del pubblico” al Concorso Città di Lugano dove viene notata da un impresario che a dicembre 2018 la invita ad esibirsi per una serie di concerti a Tokyo. 

Ad ottobre 2018 inizia gli studi al Conservatorio G. Verdi di Milano. 

A maggio 2019 debutta nel Don Giovanni di Mozart nei panni di Zerlina al teatro Carcano a Milano diretta dal Maestro Giuseppe Montesano con la regia di Mattia Testi. 

A dicembre 2019, presso il Conservatorio di Milano, vince il ruolo di Susanna per Le Nozze di Figaro da tenersi al Daegu Opera House in Corea del Sud. • Da giugno 2021 inizia la collaborazione con la label Candle Studio Srl di Milano e il produttore/compositore Fabrizio Campanelli (con già all’attivo due nomination al premio David di Donatello). 

Ad ottobre 2021 si laurea a pieni voti presso il Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida del soprano Manuela Bisceglie. • A dicembre 2021 escono sotto etichetta Candle Studio del suo produttore/compositore Fabrizio Campanelli il singolo e il video del brano “Starlight” su partiture originali del compositore Chris Broom per il suo musical ROSIE.

 

 Il 10 aprile 2022 debutta presso il Teatro Belloni di Barlassina (Milano) su invito del direttore artistico Andrea Scarduelli, in un recital interamente dedicato a Mozart con l’aggiunta di un prezioso brano di Rossini, accompagnata al pianoforte dal Maestro Stefano Giannini. 

Attualmente è iscritta al Biennio di Canto Lirico sempre presso il Conservatorio di Milano. 

A novembre 2022 è Zerlina nel Don Giovanni di Mozart al teatro Galli di Rimini. • Il 13 dicembre 2022 riceve il premio Radio Gaudium da Domenico Iannone come “Giovane Artista Emergente” presso il teatro Bello di Milano con la canzone STARLIGHT. • Il 15 dicembre 2022 si esibisce in Sala Verdi presso il Conservatorio di Milano al Concerto di Natale in diretta per Radio Classica. 

 

Il 5 gennaio 2023 si esibisce a Naissus (Serbia), cantando al Tradizionale Concerto di Capodanno in diretta nazionale accompagnata dalla Serbian Philarmonic Orchestra diretta dal Maestro Zoran Andrić. • Ad ottobre 2023 debutta nel ruolo di Micaela nella Carmen di Bizet al teatro Carcano di Milano

 

Uff.St.L.Bernardini

 

In un audace incontro tra jazz e hip-hop, sta avendo successo “Snowflake Waltz”, una creazione dell'eclettico produttore e compositore Davide Perico, noto per il suo lavoro innovativo nel campo delle colonne sonore per film e giochi. E con una carriera che abbraccia diversi generi musicali. Perico si conferma ancora una volta come un artista che non teme di sperimentare e di sorprendere il suo pubblico, e in questo brano si avvale della performance straordinaria di Morris Northcutt, la cui tromba impreziosisce il brano con tocchi di pura magia. Northcutt, riconosciuto a livello mondiale, conferisce al pezzo un tocco di eleganza e profondità emotiva. La traccia si distingue per il ritmo vivace e per l'abilità con cui mescola elementi sia di jazz che – appunto – di hip-hop, creando un'atmosfera natalizia dolce e sognante. 

Questo beat non convenzionale dimostra una volta di più come la fusione di generi possa portare a risultati sorprendenti. Perico, con la sua lunga esperienza come beat maker e compositore, ha sempre mostrato una predilezione per il rompere gli schemi tradizionali. Morris Northcutt, infine, è noto per la capacità di dare vita a melodie che toccano l'anima, rendendolo uno dei trombettisti più influenti del suo tempo. “Snowflake Waltz” è stata definita dalla critica un'esperienza musicale unica, un brano che sfida le convenzioni e celebra la fusione di stili diversi. Disponibile su tutte le piattaforme digitali a partire dal 22 novembre scorso, offre agli amanti della musica un regalo natalizio anticipato. Il brano, totalmente autoprodotto, testimonia ancora una volta l’impegno artistico di Davide Perico e Morris Northcutt. In un mondo musicale sempre più uniforme, "Snowflake Waltz" si distingue come esempio di creatività, rappresentando un invito collettivo ad ascoltare la musica non solo con le orecchie, ma soprattutto con il cuore. 

Davide Perico vive attualmente in provincia di Milano. Diplomato in studi classici e successivamente in ingegneria del suono, suona pianoforte, tastiere, basso elettrico, ed ha oltre trent’anni di esperienza come produttore, tecnico del suono e compositore di musica per film e videogiochi. Lo scorso anno è stato premiato anche dal Comitato Nazionale Italiano Fair Play, Associazione benemerita del CONI, per aver creato l’inno dell’ evento “Fair Play for Life”. Alcuni video musicali da lui creati in computer grafica hanno raccolto consensi e premi all’interno di importanti festival cinematografici internazionali (Vesuvius International Film Fest, Black Swan International Film Festival, Best Music Video Award, Buzz Vicious Underground Film Festival, London International Film Festival, Andromeda Film Festival, Paris Film Festival, Berlin Shorts Award, International Music Video Awards…)

 

fonte Lisa Bernardini uff.Stampa

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI