Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 22 Maggio 2024

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:717 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:211 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:501 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:535 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:758 Crotone

L'Associazione "Pass…

Apr 05, 2024 Hits:1144 Crotone

Ritorna Calabria Movie Fi…

Apr 03, 2024 Hits:1135 Crotone

La serie evento internazi…

Mar 27, 2024 Hits:1507 Crotone

Busta con proiettile: Bianco, “le pallottole meglio riceverle per posta, ma non mi intimidiscono”

Il sindaco di Catania Enzo Bianco, parlando della busta contenente un proiettile e minacce nei suoi confronti, ha detto: “Le pallottole è meglio riceverle per posta che in altre maniere, ma se qualcuno pensa di intimidirmi sappia che continueremo sereni sulla strada che porta a combattere ogni tipo di illegalità”. “Per avere sviluppo e lavoro – ha aggiunto Bianco -, e lo dico a tutti, anche a chi ha inviato la lettera, Catania ha bisogno di legalità. Continueremo dunque, come abbiamo fatto in questi mesi, a costituirci parte civile in tutti i processi per mafia, a demolire le costruzioni abusive, a denunciare corruzioni pesanti nel settore dei rifiuti e prendere provvedimenti conseguenti, a combattere ogni tipo di abusivismo, non di necessità ma braccio operativo delle organizzazioni criminali”.

“Continueremo inoltre – ha detto il Sindaco - a mettere ordine nel settore dei condoni edilizi, a colpire l’intreccio tra affarismo e criminalità. E a chi pensa a grandi operazioni di speculazione senza regole diciamo che noi ci opporremo con tutte le nostre forze. Insomma, renderemo irrespirabile l’aria a chi vuole impedire a Catania di riprendere la via dello sviluppo e della legalità”.

“Andiamo avanti sereni – ha concluso Bianco - perché a Catania non siamo soli, ci sono una squadra dello Stato di prim’ordine e una città che chiede di vivere in maniera civile”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI