Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 03 Febbraio 2023

Conclusa positivamente la quattro giorni della premier Giorgia Meloni al G20 di Bali

Si è conclusa positivamente la quattro giorni della premier Giorgia Meloni al G20 di Bali: Xi Jinping la invita in Cina e Biden offre il gas

Giorgia Meloni è stata una delle quattro donne presenti al tavolo di apertura del G20 di Bali, in Indonesia. L’unica a essere a capo di un governo. Le altre tre sono la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, il direttore generale del Fondo monetario internazionale Kristalina Georgieva e dell'Organizzazione mondiale del commercio (Wto) Ngozi Okonjo-Iweala

Incontri bilaterali con Joe Biden per un accordo sulle forniture di gas, con Xi Jinping che l’ha invitata in Cina (e lei ha detto sì) e con il premier indiano Narendra Modi per rafforzare la partnership tra i due Paesi. Ma anche un colloquio sui migranti con Charles Michel, presidente del Consiglio europeo, mentre con il presidente francese Emmanuel Macron non c’è stato un vertice dopo lo scontro sull'accoglienza dei 234 a bordo della Ocean Viking. Si è conclusa così la quattro giorni di Giorgia Meloni al G20 di Bali. Con coda polemica per la decisione di portare con sé la figlia Ginevra nella capitale indonesiana.

Intervenendo in conferenza stampa in chiusura dei lavori del G20, spiega la Dire, Meloni ricostruisce il vertice con il presidente degli Stati Uniti: “Con Biden abbiamo discusso di rafforzare ulteriormente i rapporti tra Italia e Usa, abbiamo parlato di energia e l’amministrazione Usa garantisce la disponibilità ad aumentare la fornitura di gas. Gli Usa sono disposti a ragionare con la Ue per trovare soluzioni per calmierare i prezzi”.

La premier assicura che “con Biden ho avuto un colloquio molto cordiale. Ci siamo ripromessi di vederci molto presto. Gli Stati Uniti apprezzano la coerenza e l’impegno dell’Italia sul sostegno all’Ucraina. Abbiamo condiviso la necessità di ragionare su una soluzione del conflitto che non può non partire dal rispetto della volontà dell’Ucraina”.

"Mi pare che il G20 di Bali segni un riavvicinamento tra l'Occidente e il resto del mondo" ha detto il presidente del Consiglio Giorgia Meloni, nel corso delle conferenza stampa al termine del G20. Il vertice di Bali "si svolgeva in una situazione molto complessa. C'erano, a detta di molti osservatori, gli ingredienti perché si traducesse in un sostanziale fallimento. Invece, mi pare si possa dire che è stato un successo"

Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha avuto un incontro bilaterale a margine dei lavori del Vertice dei Paesi del G20 con il Presidente della Repubblica Popolare Cinese, Xi Jinping. Un incontro improntato alla cordialità.

Meloni ha espresso l’interesse del Governo italiano a promuovere gli interessi economici reciproci, anche nell'ottica di un aumento delle esportazioni italiane in Cina. Allo stesso tempo Xi e Meloni hanno riconosciuto l’antico rapporto tra Italia e Cina, due civiltà millenarie, sottolineando il successo dell’anno della cultura Italia-Cina. Il Presidente Xi ha richiamato i messaggi scambiati con il Presidente Mattarella in tale circostanza.

Nel colloquio sono stati toccati anche i rapporti tra UE e Cina, auspicando un loro rilancio. Il Presidente Meloni ha rilevato l’importanza che riprendano tutti i canali di dialogo, incluso quello in materia di diritti umani.

È stata riconosciuta la necessità di collaborare per l’efficace gestione delle più gravi e impellenti sfide globali e regionali. Meloni e Xi hanno dedicato particolare attenzione alla guerra in Ucraina e alle sue conseguenze. Hanno convenuto che occorre promuovere ogni iniziativa diplomatica per porre fine al conflitto ed evitare un'escalation.

Al termine dell’incontro il Presidente Xi ha invitato il Presidente del Consiglio a effettuare una visita in Cina, che il Presidente Meloni ha accettato.

Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha avuto a margine del Vertice G20 di Bali un incontro bilaterale con il Primo Ministro indiano Narendra Modi. Al centro dei colloqui il rafforzamento dei rapporti tra le due nazioni affinché si possa sfruttare al meglio il potenziale di entrambi.

I due Capi di Governo hanno inoltre avuto uno scambio di vedute sulla stabilità dell’Indo-Pacifico e sulla guerra di aggressione russa all’Ucraina e le sue ripercussioni, in particolare sul fronte della sicurezza alimentare ed energetica.

Il Presidente Meloni ha assicurato al Primo Ministro Modi la piena collaborazione dell’Italia nel contesto dell’imminente Presidenza di turno indiana del G20, anche alla luce dell’entità delle sfide comuni.

La decisione della premier di viaggiare con la figlia di 6 anni al seguito è stata duramente criticata, con un assurdo dibattito ospitato sui giornali e sui social. Tanto che la diretta interessata è stata costretta a replicare con un post su Facebook.

«Ho il diritto di fare la madre come ritengo e ho diritto di fare tutto quello che posso per questa Nazione senza per questo privare Ginevra di una madre». Chiuso il G20 a Bali, Giorgia Meloni interviene con un post dai toni polemici nel dibattito sui giornali e sui social in merito alla presenza di sua figlia Ginevra di 6 anni al summit in Indonesia.

La presenza della piccola (che aveva fatto il suo debutto il giorno del giuramento del governo al Quirinale) è stata argomento di discussione in questi giorni tanto che la premier, terminati gli incontri ufficiali, ha deciso di dire la sua: «Mentre torno a casa dalla due giorni di lavoro incessante per rappresentare al meglio l'Italia al G20 di Bali, mi imbatto in un incredibile dibattito sul fatto che sia stato giusto o meno portare mia figlia con me mentre andavo via per quattro giorni - scrive sulla sua pagina Facebook - La domanda che ho da fare agli animatori di questa appassionante discussione è: quindi ritenete che come debba crescere mia figlia sia materia che vi riguarda? Perché vi do una notizia: non lo è».

Fiorello  comico e presentatore si schiera a favore della premier " a prescindere da come la si pensi politicamente" spiegando che: «Meloni fa la madre. Non si può polemizzare su questo basti pensare ad altri capi di Stato che si sono portati dietro intere famiglie. Che Berlusconi non si portava nessuno?... figli, nipoti. Prodi? Draghi? Si portava Di Maio e la balia di Di Maio».

E alla fine avanza pure una proposta facendo una battuta: «io voglio parlare alla donna Giorgia, sapete avete letto sui giornali Giorgia ha fatto da tata alla mia figlia più grande, è stata bravissima come tata e allora le voglio rendere il favore. Per ripagare tutto quello che hai fatto per me e mia figlia io vengo e faccio da tato a Ginevra. Sarò il tuo depu-tato a 3 euro l'ora». 

 

Fonte varie agenzie

 

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI