Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 14 Luglio 2024

Il Tar annulla i Tolc Med: bando e graduatoria illegittimi

Il Tar Lazio ha pubblicato il 17 gennaio 2024  la prima sentenza definitiva di un  ricorso individuale avverso i Tolc di Medicina, presentato dallo studio legale Leone-Fell & C. accogliendo tutte le censure presentate e provvedendo ad  annullare il bando e la graduatoria di merito per l’accesso alla Facoltà di Medicina.

Come Comitato #iononhhoimbrogliato siamo, ovviamente, felici per  questa prima vittoria e che il giudice abbia accolto le tesi dello studio legale Leone&Fell che ci rappresenta e difende.
Siamo oltre 3500 ricorrenti che hanno avuto finalmente il riconoscimento dell’ irregolarità del bando e dell’equalizzatore segnalati già a settembre. In un paese normale non si sarebbe dovuto far immatricolare nessuno e far ripetere il test. Tutti a casa!

Ora tardivamente a gennaio si riconosce il danno patito ma non la sua riparazione e ristoro.
Quello che ci lascia fortemente insoddisfatti  è la parte finale della sentenza che non applica il risarcimento per il danno subito.  Il giudice, infatti, ha interpretato il diritto amministrativo con una terza via. Le due strade plausibili della procedura a seguito dell’accoglimento del ricorso sono, infatti, o la ripetizione della prova per tutti i candidati o l’immatricolazione in sovrannumero per i ricorrenti.

Siamo in attesa delle sentenze dei due ricorsi collettivi discussi il 10 gennaio e auspichiamo fortemente che il Tar del Lazio, dopo la prima sentenza favorevole con la quale ha annullato bando e graduatoria e decretato l’illegittimità di tutta la procedura,  applichi anche gli effetti  riconoscendo ai ricorrenti l’immatricolazione in sovrannumero. Siamo pronti a continuare la nostra battaglia attraverso ulteriori manifestazioni e non ci fermeremo fino al Consiglio di Stato attraverso lo studio legale Leone&Fell per appellarsi contro questa sentenza “anomala”.

Fonte Uff.St Rosella Presciuttini

 

 

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI